La Grande Moschea Sheikh Zayed di Abu Dhabi è la più grande degli Emirati Arabi e l’ottava moschea più grande del mondo (la più grande è quella di Al-Masjid al-Haram a Mecca in Arabia Saudita).

Possono essere ospitati circa 40.000 fedeli. 
All’interno della Grande Moschea, si trovano il tappeto più grande al mondo, fatto in Iran, interamente annodato a mano, sontuosi lampadari, marmi pregiati e oro. Oltre a un migliaio di colonne, quattro minareti e ottantadue cupole.

Gli interni sono maestosi e nella sala principale di preghiera si trova uno dei lampadari più grandi al mondo, il cui peso supera le nove tonnellate.

Grande Moschea Sheikh Zayed - Abu Dhabi, UAE

La prima cerimonia ufficiale della moschea è stata il funerale dello sceicco Zayed, da cui prende il nome la moschea e il cui corpo è stato sepolto qui. Fu lui a posare la prima pietra che dette inizio alla costruzione. I lavori, iniziati alla fine degli anni Novanta, sono terminati nel 2007.

La moschea è stata eretta sopra una collina artificiale. Intorno all’edificio principale, tra scalinate e giardini, si estendono per tutto il perimetro vasche d’ acqua che riflettono i colonnati e i capitelli delle colonne placcati in oro. A differenza di altre moschee questa è aperta al pubblico e non soltanto ai musulmani.

Sua Altezza lo Sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan, attuale sovrano di Abu Dhabi e presidente degli Emirati Arabi, figlio dello Sceicco Zayed, ha portato a termine la costruzione di questa magnifica opera, considerata oggi uno dei monumenti storici più importanti al mondo.

Grande Moschea Sheikh Zayed - Abu Dhabi, UAE

Fa piacere sapere che anche un pezzetto di Italia è in questo edificio sacro, il famoso marmo bianco Carrara delle Alpi Apuane è stato utilizzato per erigere il muro sacro orientato verso la Mecca. Anche con Impregilo siamo stati presenti come capofila al 67 per cento con una superficie totale di costruzione pari a 84.000 metri quadri.

Il momento più suggestivo per visitare la moschea è sicuramente al tramonto, dove la luce bassa all’orizzonte regala al fotografo momenti unici. Le attrezzature fotografiche da non dimenticare sono un cavalletto e un grandangolo. Se sarete fortunati di non trovare un gran numero di visitatori, lo scatto buono da portare a casa lo troverete sicuramente.

I fotografi sono tollerati e se si rispettano le poche regole, inerenti ad alcune zone in cui è vietato l’accesso, sarà un piacere prendersi il tempo necessario per scattare. Non dimentichiamoci che il rispetto per qualunque luogo sacro è sinonimo di civiltà ed educazione.

Sono felice di condividere con voi i miei scatti, fatti in questo luogo suggestivo e che consiglio a tutti di visitare.

Informazioni utili

La la Grande Moschea è aperta tutti i giorni, tranne il venerdì mattina quando l’ingresso è consentito solo ai fedeli. Orari di apertura: 9-22 dal sabato al giovedì; 16:30-22 il venerdì.
Per controllare gli orari in tempo reale visitate il sito internet della moschea.

A proposito dell'autore

Massimo Ziino

Cresciuto con la subacquea, sono un professionista con migliaia di immersioni alla spalle in tutto il mondo. Sempre in cerca di nuove mete, ho esplorato le cavità ipogee come speleologo e le vette himalayane. Appassionato di fotografia, ho partecipato a numerose produzioni nazionali e internazionali come tecnico e cameraman.

Post correlati

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: