In Sicilia il mercato è il regno donne e a Siracusa ce ne sono ben due ogni mattina: uno a Ortigia e l’altro nella zona alta della città, nei pressi di Viale dei Comuni.

Mercato di Ortigia - Siracusa, Sicilia, Italia

In entrambi le bancarelle si snodano lunga una strada chiusa al traffico e così è possibile fare una bella passeggiata tra banchetti colorati di arance e limoni dal profumo inconfondibile, rossi pomodorini di Pachino, zucchine verdi croccanti, gustose ricotte di pecora e formaggi saporiti, come il caciocavallo e il pecorino ragusano. Questi sono solo alcuni degli ingredienti delle grandi ricette tradizionali della cucina siciliana che è stata tramandata nei secoli grazie alle abili mani delle massaie e che racchiude in sé il gusto delle variazioni subite nel passaggio da bocca a bocca, da porta a porta e da balcone a balcone.

Mercato a Siracusa - Sicilia, Italia

La peculiarità dei mercati siciliani sono le grida dei venditori – in siciliano si dice ‘vanniare‘ – che attirano l’attenzione dei passanti per declamare la qualità delle merci e invitare all’acquisto. Io mi diverto tantissimo ad ascoltare cosa dicono in un misto di italiano e siciliano, di doppi sensi e di botta e risposta tra di loro.

Mi piace osservare quei venditori che tengono i loro prodotti dentro ceste e cassette ai bordi delle strade, dove puoi trovare prodotti davvero particolari come il sapone fatto in casa con l’olio d’oliva, il finocchietto o le bietole selvatiche. Per non parlare del profumo che si diffonde per tutto il mercato grazie agli ambulanti che vendono peperoni e cipolle già cotti sulla brace oppure olive di ogni qualità.

Mercato a Siracusa - Sicilia, Italia

Se si passa dal mercato di Ortigia non può mancare una sosta presso il bancone dei fratelli Bordieri: la loro  accoglienza è familiare e calorosa, condita da assaggi di formaggi di produzione propria accompagnati da olive e pomodorini sott’olio. Provate il pecorino fresco, la mozzarella affumicata o la tricotta (ricotta cotta tre volte): un sapore decisamente unico.

E vogliamo parlare delle bancarelle del pesce? Pesce spada, tonno, gamberi, ricci (se siete fortunati), orate, spigole, polpi e tutto quello che potete immaginare lo trovate steso sui banconi. Naturalmente bisogna andare di prima mattina per trovare la merce migliore perchè, come si suol dire in Sicilia, “a matinata fa a iurnata”.

Mercato a Siracusa - Sicilia, Italia

Dopo aver gironzolato su e giù per il mercato alla fine decido di procedere con gli acquisti: fette di pesce spada e poi pomodori ciliegini insieme a delle belle arance e dei finocchi. Ed eccomi a casa pronta per preparare il mio pesce spada e ciliegino (ci vogliamo mettere anche qualche cappero di Pantelleria?), unito ad una buona insalata di arance. Sì, avete letto bene.. insalata.

Insalata di arance - Sicilia, Italia

Ho scoperto questo gustoso contorno quando mi sono trasferita a Siracusa e vi assicuro che è una bontà irresistibile. Si può preparare semplicemente affettando un’arancia e condendo il tutto con olio d’oliva e sale, ma l’ideale è una delle sue diverse varianti in cui si aggiungono uno o tutti questi ingredienti: finocchi, cipolle tagliate sottilissime e   olive nere.

Buon appetito!

A proposito dell'autore

Nata in Piemonte, emigrata in Sicilia, da poco tempo approdata in Emilia. Sempre di corsa e con mille idee in testa, sono un’amante dei viaggi e della buona cucina. Eccomi allora qui, con un sogno in tasca e le valigie pronte…

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: