Ci sono dei momenti dell’anno in cui bisognerebbe potersi sdoppiare o triplicare per poter essere ovunque: è il caso del fine settimana che sta per iniziare.

La voglia di primavera si traduce in tantissimi eventi che sbocciano come primule in qualsiasi parte d’Italia.
 Oggi vi voglio segnalare i due che più mi colpiscono, uno per originalità e l’altro per tradizione e per il messaggio che vuole veicolare.

A Brescia si terrà Giappone nel Chiostro, manifestazione dedicata al mondo dell’Impero del Sol Levante, giunta ormai alla settima edizione.
Il programma è molto fitto e ce n’è per tutti i gusti: ci saranno proiezioni di cinema nipponico, contest di Haiku, cerimonie del té e una serie di workshop molto interessanti.

Furoshiki Workshop, Il Giappone nel Chiostro - Brescia, Italia

Tra le varie attività in programa mi permetto di segnalarvene una che mi ha incuriosito a partire dal nome: Furoshiki.
 Si tratta dell’arte giapponese capace di trasformare un semplice telo di stoffa in qualcosa di pratico come un top, un abito, una borsa o molte altre cose. 
Il workshop sarà tenuto da Barbara Perrone, vera esperta e ambasciatrice di quest’arte così particolare.

Il secondo evento che vi voglio segnalare si terrà nella città dove vivo: Carpi, in provincia di Modena. 
Vi racconto sempre di tanti luoghi sparso per il mondo ma mai di quello in cui vivo.

Ogni anno a primavera, il centro storico di Carpi si trasforma nel trionfo della primavera.
 Questo fine settimana si terrà Carpinfiore, manifestazione che porta con sé la passione per i fiori, il giardino, la vita all’aria aperta e non solo.
 All’interno di questa kermesse si terrà, come di consueto, anche Bimbinfiore, durante il quale prenderanno vita tante iniziative per avvicinare i più piccoli al mondo della natura.

Queste due manifestazioni sono un’ottima occasione per aprire la porta alla primavera, ai suoi profumi, ai suoi pollini (salvo allergie), a quell’aria che un giorno è fredda e l’altro giorno no.

A proposito dell'autore

Giovy Malfiori

Travel blogger e scrittrice freelance: classe 1978, sbrindola, poliglotta e viaggiatrice per indole. Nasco e cresco in Veneto, divento grande in Svizzera per poi coltivare le gioie del cuore in Emilia. Mi piace viaggiare con i mezzi pubblici, con gli occhi ben aperti e con il cuore curioso. Ho una passione sfrenata per le Isole Britanniche e per i piccoli luoghi che non aspettano altro che essere raccontati.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.