Abbiamo intervistato Yago e Juani, due ragazzi argentini in viaggio per il Sud America e l’Europa, amanti della fotografia e dell’arte in generale.

Yago e Juani: lavorare viaggiando

Buongiorno Yago e Juani, grazie per la vostra disponibilità. Potreste parlarci un po’ di voi?

Grazie a voi!  Siamo due amici che un giorno di dodici anni fa hanno deciso di viaggiare per tutto il Sud America ed in Europa. Ci chiamiamo J.I. Gerardi (Juani) e S.L.M. (Yago) e abbiamo trent’anni. Siamo due persone normali  con famiglia, amici, pensieri, errori, virtù e soprattutto sogni. Due esseri umani con voglia di condividere ed arricchire i loro mondi interiori.

Cosa significa per voi viaggiare?

Viaggiare fa parte dell’essere umano, uscire, trovarsi in altri contesti e sperimentare i limiti del nostro quotidiano. Viaggiamo perché ci aiuta a distinguere questo da “ciò che rimane sempre lo stesso”. Questo respiro che ci guida da dentro e ci mostra un mondo così sottile e coerente che vive al di là dei contesti, bello, pieno di colori, odori, riflessioni, emozioni e che alla fine ci dimostra che il viaggio è interiore. Viaggiare è un momento di passaggio in una vita di continua ricerca spirituale, una vita di sogni, un passaggio in questa nostra esperienza magica di essere viventi.

Yago e Juani: viaggiare vendendo le immagini raccolte

Avete qualche aneddoto divertente da raccontarci riguardo ai vostri viaggi?

Abbiamo così tante storie da averne perso il conto! Ne abbiamo scelto una. Eravamo in un paesino della Colombia chiamato Palermo, passavamo il tempo con una famiglia che avevamo conosciuto vendendo magneti qualche giorno prima in un’altra cittadina. Dopo aver trascorso il giorno al fiume, quando è arrivata la sera, la famiglia ci ha chiesto: “Volete giocare al Lobo (gioco di ruolo dove bisogna scoprire il lupo) con noi?”. E noi abbiamo risposto con entusiasmo “certo!”.  Allora sono uscite alle nostre spalle, dal quartiere, dai vicoli e dalla strada, le persone con le loro sedie di casa e così, con nostra somma sorpresa, sono usciti dalle loro case anche i vicini. Abbiamo condiviso una notte intera nella quale loro ci hanno insegnano il gioco del Lobo e noi abbiamo insegnato loro dei giochi che invece avevamo imparato in Ecuador. Alla fine ognuno ha preso la propria sedia ed è tornato a casa per riposare e così essere pronto per una nuova giornata di lavoro.

Yago e Juani: viaggiare vendendo le immagini raccolte

Com’è nato il vostro blog e cosa rappresenta per voi?

Il blog è nato con l’idea di scrivere un diario di viaggio in cui raccontare le nostre esperienze e con il tempo raccogliere il nostro materiale. Il blog rappresenta la gioia di poter condividere.

Un’altra vostra passione è la fotografia: sul vostro blog avete pubblicato molte bellissime foto dei vostri viaggi. Avete mai pensato di diventare fotografi professionisti, di farne un lavoro?

Si, ci abbiamo pensato ma abbiamo cambiato idea. Dopotutto cosa si intende per “professionista”? Perché se il professionista è colui che raggiunge il sostentamento grazie alla sua professionalità, allora questo lo abbiamo raggiunto, visto che la maggior parte dei nostri viaggi è stata finanziata con la fotografia. Noi infatti creiamo magneti dalle foto che facciamo durante i viaggi e poi li vendiamo. Portiamo immagini di un luogo in un altro luogo, facendo in modo che quando qualcuno guarda il proprio frigorifero, dove di solito si attaccano i magneti, possa viaggiare con la fantasia insieme a noi.

Yago e Juani: viaggiare vendendo le immagini raccolte

Quali sono i vostri progetti per il futuro?

Il nostro obiettivo è quello di continuare ad imparare ed accettare la vita così come ci si propone avendo la possibilità di renderla più bella. Per questo continuiamo a viaggiare. Desideriamo scrivere un libro, aprire un laboratorio artigianale od un negozio o un’ officina, aggiungere musica alla nostra vita e creare amuleti. Al momento stiamo raccogliendo delle macchine fotografiche che ci hanno donato nell’intento di lasciarle nei villaggi così per propagandare e sensibilizzare la gente all’arte della fotografia, in una perfetta connessione tra noi e tutto quello che ci sta attorno. Stiamo inoltre preparando il nostro sito web. Il nostro motto è “Per sempre viaggiamo con gli altri”.

A proposito dell'autore

Mara Giglio

Nasco il 24 Novembre 1977 sotto il segno del Sagittario. Dopo la Maturità Classica, mi laureo in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Milano. Maturo esperienze nell’ambito giornalistico ed impiegatizio. Parallelamente mi occupo con passione dell’accudimento degli animali, in particolare dei cani. Da sempre affascinata da ogni espressione creativa, sono un’amante della poesia e della letteratura. Innamorata del mare e della natura, amo viaggiare, ho vortici nei capelli, occhi curiosi e colleziono attimi come se fossero oggetti preziosi. “I segreti delle orchidee” è il mio primo libro di poesie. Anteprima: http://bit.ly/SbnHFb

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: