Il Belize è famoso per le acque cristalline, i fantastici fondali marini e la seconda barriera corallina più grande al mondo dopo quella australiana.

Il modo migliore per godere appieno di questo ambiente marittimo senza eguali è sicuramente quello di salpare a bordo di un piccolo veliero e di navigare tra cayos, coralli, pesci e acque così cristalline da lasciare senza fiato. Scoprire il Belize in barca è un’esperienza fantastica che permette di immergersi in un’atmosfera semplice, ma esotica al tempo stesso. Non sto parlando di crociere di lusso con champagne, cuoco di bordo e comfort a cinque stelle… tutt’altro.

Belize in barca a vela

Partendo dalla meta preferita di tutti i backpacker, ovvero Caye Caulker, si salta su una spartana barca a vela con una decina di compagni di viaggio, ci si libera di tutto, si rimane in costume e si parte per un viaggio di tre giorni che terminerà a Placencia, località del sud del paese che offre l’unica grande spiaggia bianca del Belize.

Caye Caulker - Belize in barca a vela

Il tempo scorre lento, ma la giornata è ricca di impegni, primo fra tutti quello di ammirare il panorama così mutevole e così meraviglioso. Mare blu cobalto inframmezzato da pozze di acqua trasparente, banchi di sabbia che affiorano tra le onde, barriere coralline a precipizio sull’oceano e ogni tanto qualche isolotto così piccolo da sembrare un miraggio.

Belize in barca a vela

Durante la navigazione si chiacchiera, ci si conosce, si prende il sole e, tra le cose più divertenti, si pesca. Si pesca seriamente perché il barracuda che tira su Giovanni e la cernia che pesco io, aiutato dal capitano che mi evita di finire in acqua trascinato da questa bestia di cinque chili,  saranno la nostra cena, e che cena!

Ogni pesce che abbocca è salutato dalla gioia e dall’eccitazione della ciurma così poco abituata ad attività così semplici ed ancestrali. Ma la pesca non si fa solo dalla barca e allora ecco che, armati di arpione e rostro, ci tuffiamo nella barriera cercando di prendere qualche malcapitato pesce o di stanare qualche succosa aragosta. I risultati sono un po’ scarsini…

Snorkeling - Belize in barca a vela

Ogni tanto la barca si ferma in un tratto di mare talmente limpido e calmo da sembrare finto e noi ci tuffiamo con maschere e boccaglio alla scoperta di un angolo di barriera corallina. Mante, barracuda, polipi, pesci pagliaccio e mille altri ipnotizzano i nostri occhi.

Una delle pause snorkeling prevede di fermarsi in una zona famosa per la presenza del rarissimo lamantino. Ci sparpagliamo abbastanza convinti di vedere solo bellissimi pesci, quando all’improvviso io e altri tre scorgiamo un’ombra gigantesca, eccolo! Un gigante di tre metri e 500 chili che galleggia a pochi metri da me con fare giocoso e simpatico. Nuotare con questo animale è stata un’emozione irripetibile!

Lamantini - Belize in barca a vela

Giunta sera la barca approda in un cayo così minuscolo da non avere neppure un nome. L’isolotto è grande come un campo da basket, attorniato dalla barriera corallina e lontano chilometri da qualsiasi altra cosa. Pervasi da uno spirito alla Robinson Crusoe,  ci divertiamo a piantare le tende tra le palme e la battigia, lasciandoci inebriare da una atmosfera incredibile. Non ci sono bagni, docce, acqua né luce.

Le stelle illuminano la nostra serata che comincia con un ottimo ceviche di pesce crudo e una zuppa di barracuda al cocco e termina con i racconti e le storie seduti attorno ad un falò. Nella notte una tempesta tropicale ci riempie la tenda di acqua, ma la mattina dopo siamo comunque pronti e carichi per ripartire alla scoperta di altri luoghi incredibili che ci faranno stropicciare occhi e spirito per altri due giorni.

Cayo - Belize in barca a vela

Visitare il Belize attraverso il suo mare è meraviglioso, soprattutto facendolo in un modo semplice, discreto e a stretto contatto con questa natura così potente e avvolgente.

Belize in barca a vela

A proposito dell'autore

Francesco Minghini

Romagnolo di origine, cuore e spirito, milanese per lavoro. Marketing, eventi e social media mi tengono occupato tra un viaggio e l’altro. Quando ho aperto il mio blog volevo solo sdebitarmi con tutti quelli a cui avevo chiesto consigli e informazioni, ma oggi alla passione per i viaggi si è unita anche quella per la scrittura.

Post correlati

3 Risposte

  1. Gianfranco bollini

    Volendo organizzare per il prossimo 25/4-1/5 una vacanza in vela in Belize, gradirei avere informazioni e consigli

    Rispondi
  2. Francesco Minghini
    Francesco Minghini

    Ciao Gianfranco,

    scusa il ritardo nella risposta!
    Io ho organizzato la crociera direttametne sul posto a Caye Caulker. C’è una agenzia che se non sbaglio si chiama Ragamuffin e loro organizzano crociere di 3 giorni se raggiungono un minimio di 12 persone. si trovano sulla stradina principale dell’isola non puoi perderli!

    Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: