Per scoprire le bellezze storiche e artistiche delle città dell’Italia settentrionale, in pochi giorni e senza rinunciare a comfort e divertimento, non c’è modo migliore di un’itinerario on the road in macchina con qualche buon amico. Ecco allora un suggerimento che non mancherà di soddisfare gli amanti dell’arte così come i viaggiatori più intraprendenti e curiosi: Mantova, Parma e Modena in due giorni.

Mantova

Per prima cosa, ovviamente, occorre procurarsi un veicolo. Una volta che vi siete motorizzati potete cominciare la vostra avventura proprio a partire da Mantova. La città dei Gonzaga è disseminata di tesori e nel 2007 il suo centro storica, unitamente a Sabbioneta, è stato dichiarato patrimonio dell’umanità UNESCO. Non perdetevi il cinquecentesco Palazzo Te, progettato dall’architetto Giulio Romano per volere del marchese Federico II Gonzaga. Gli affreschi della Sala di Amore e Psiche sono una dichiarazione di amore per Isabella Boschetti, mentre la potenza delle immagini della Sala dei Giganti è rafforzata dall’illusione spaziale creata dalle immagini sul soffitto che ritraggono i giganti mentre cercano di salire sull’Olimpo.

Dopo una passeggiata nel grazioso centro storico e un pranzo con i deliziosi tortelli di zucca – piatto principe della tradizione mantovana – prima di lasciare la città concedetevi una visita anche al Palazzo Ducale, un complesso architettonico i cui numerosi edifici sono collegati da corridoi e gallerie. Qui l’attrazione principale è la Camera degli Sposi affrescata dal Mantegna e dedicata a Ludovico Gonzaga e a sua moglie Barbara di Brandeburgo.

Dopo aver apprezzato Mantova dirigetevi verso Parma e se avete un po’ di tempo fermatevi sulla strada per ammirare il centro di Suzzara o per rilassarvi al Parco Golena del Po sulle rive del principale fiume d’Italia.

Parma

Parma è un concentrato di storia e di testimonianze imperdibili suddivise nei due quartieri Parma Centro (detto anche Parma Nuova) e Oltertorrente (detto anche Parma Vecchia). Antica capitale ducale, il suo fascino rivela ancora oggi una tempra nobile e altera. La cattedrale della città sorge in una delle piazze più belle d’Italia e fa celebrato nel 2006 i 900 anni dalla sua consacrazione. Il Teatro Regio, invece, è il simbolo della passione melodrammatica della città ed è sede di rappresentazioni liriche, concertistiche e di danza con artisti di livello nazionale ed internazionale.

Concedetevi una cena sontuosa in una delle capitali gastronomiche del Paese e riposatevi usufruendo della variegata offerta alberghiera per poter ritrovare il giorno dopo tutte le energie per continuare il vostro viaggio tra i tesori d’Italia.

Dopo aver passato omaggiato Parma con un’altra passeggiata tra i palazzi e le chiese del centro storico, rimettetevi in strada per raggiungere Modena, agevolmente collocata a meno di 60 chilometri sull’autostrada A1. Modena è una cittadina vitale e coinvolgente, il cui carattere energico si respira nelle osterie e nei bar sotto i portici. Oltre alle numerose chiese, la città sfoggia il Palazzo Ducale che ha ospitato la corte estense tra il Seicento e l’Ottocento, il Palazzo di Santa Margherita che oggi ospita la Galleria Civica, la Biblioteca Delfini, il Museo della Figurina e l’Istituto Musicale Orazio Vecchi, e il Foro Boario, un edificio di notevole interesse architettonico e urbanistico grazie alla sua unicità nel panorama negli interventi di architettura ducale per dimensioni, tipologia e collocazione.

Modena

Ritornando a Mantova, se ancora avete qualche ora, potete fermarvi nuovamente sulle sponde del Po o addentrarvi nei caratteristici borghi della provincia. Di pensieri non ne avrete, perché il servizio Hertz accompagna i viaggiatori 24 ore su 24 per tutta la durata del noleggio, l’assicurazione non prevede costi aggiuntivi e copre sia il danno che il furto.

L’arte e la storia italiana sono il nostro tesoro più grande: impariamo a conoscerlo e comprenderemo l’enorme importanza che riveste nella nostra identità culturale.

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: