Sono da poco le due del pomeriggio il mio volo Bologna-Londra Stansted è atterrato in perfetto orario. Ritiro ai distributori automatici i mie biglietti ferroviari per Cambridge, precedentemente acquistati sul sito di una delle tante compagnie di trasporto che coprono l’intero territorio del Regno Unito alla modica cifra di 40 sterline. La procedura di ritiro non e’ affatto complicata basta inserire il codice d’acquisto che mi viene fornito al termine della procedura di pagamento.

Il mio treno è già pronto sul binario numero due dalla stazione Stansted Airport, raggiungibile in poco tempo direttamente dal terminal aereoportuale grazie ad una chiara ed efficiente segnaletica. Un’ora è il tempo di percorrenza per giungere a Cambridge. Purtroppo il clima non è dei migliori e questo non mi permette di godere degli splendidi paesaggi che la campagna inglese può offrire.

Cambridge, UK

Cambridge è una graziosa cittadina, capoluogo della contea del Cambridgeshire, a circa cento chilometri a nord est da Londra, nota per la sua prestigiosa e famosissima università. Il mio albergo si trova di fronte all’uscita della piccola stazione dei treni e per circa 60 euro mi sistemo in una mini – ma veramente mini! – stanza con un letto a castello e un bagno in cui è impossibile starci in due viste le ridotte dimensioni.

Giusto il tempo di una breve rinfrescata e sono già fuori in direzione centro città, distante circa ottocento metri. Una passeggiata gradevole tra piccole botteghe e locali very British dove non è raro incontrare giovani studenti italiani giunti fin qui per studiare l’inglese.

Cambridge, UK

Il centro cittadino è molto raccolto e caratteristico. Si gira in breve tempo, tutto ruota intorno al famosissimo college, un’enorme struttura costellata da enormi prati all’inglese e sui quali svetta imponente la King’s College Chapel, la chiesa che è possibile visitare unitamente all’università e alla libreria che conserva volumi di grande interesse storico.

L’edificio religioso è un magnifico esempio di Tardo Gotico. Il corpo centrale è suddiviso in dodici navate adornate da splendide vetrate decorate, tra cui degna di nota è l’Adorazione dei magi di Pieter Paul Rubens.

Kings College Chapel - Cambridge, UK

La città di Cambridge è avvolta in un’atmosfera placida e distensiva attraversata da caratteristici canali che, come mi viene spiegato dalla gente del posto, vengono presi d’assalto durante il perido estivo da canottieri che li percorrono in tutta la loro lunghezza. Qui infatti si tengono delle gare di canottaggio che attirano ogni anno numerosi visitatori da tutto il Regno Unito.

Inaspettatamente il resto del tempo lo passo dedicandomi allo shopping. Infatti, complice una crisi inarrestabile e un periodo di bassa stagione, molti esercizi commerciali stanno per chiudere i battenti e sulla merce mi vengono praticati sconti allettanti. Il mio obbiettivo diventa portare a casa il più possibile, nei limiti ovviamente dei miei dieci chili di bagaglio a mano.

Cambridge, UK

La serata si conclude in un pub inglese dove è d’obbligo una “bionda”. L’atmosfera è frizzante, tanti i giovani studenti provenienti da ogni angolo del mondo che chiacchierano amichevolmente. Ol tutto però mi appare abbastanza tranquillo e composto.

Il  giorno seguente mi attende una gustosissima colazione, consumata in una piccola stanza dell’hotel, ma con una certa fretta visto che il treno per l’aereoporto è in mattinata. Però nonostante il poco tempo a mia disposizione mi sento soddisfatta, avevo voglia di respirare quell’atmosfera inglese che tanto mi è cara.

Cambridge non è di certo una meta turistica molto usuale, ma vale la pena farci un giretto. Magari la prossima volta visiterò la sua rivale storica: Oxford!

A proposito dell'autore

Ada Laera

Lavoro nel settore turistico, viaggiare è la grande passione della mia vita, uno strumento di crescita spirituale che permette di apprezzare le piccole cose della vita. Amo le mete meno battute e ho un debole per i paesi orientali e le città europee.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: