Finalmente è arrivato novembre! L’autunno ha colorato i paesaggi del con i suoi colori caldi e l’aria frizzantina agevola l’appetito di chi la respria. L’occasione è perfetta per fare un salto in Puglia dove ammirare i paesini in festa e assaporare tutte le prelibatezze che la stagione offre. Ed è proprio lì che vi porto oggi attraverso il mio breve racconto.

Bacco delle gnostre - Noci (BA), Puglia, Italia

Bacco nelle gnostre”, la sagra del vino novello e delle caldarroste, è l’appuntamento che per il 15° anno consecutivo si è svolto nel centro storico del caratteristico paesino di Noci in provincia di Bari, nel cuore della Murgia. La manifestazione culinaria si è svolge ogni anno agli inizi di novembre – esattamente il secondo fine settimana del mese – ed è la più attesa d’autunno non solo da nocesi e pugliesi, ma anche da tutti quelli che hanno voglia di abbandonarsi all’atmosfera festosa e lasciarsi ammaliare dagli sfiziosi piatti tipici e dai gustosi vini delle migliori cantine di Puglia.

Bacco delle gnostre - Noci (BA), Puglia, Italia

Tra i vicoli e le gnostre, i piccoli cortili che caratterizzano il borgo antico da cui appunto prende il nome la sagra, si balla a ritmo di taranta e pizzica, ci si diverte con gli spettacoli di giocolieri e artisti di strada, e c’è anche spazio per le mostre mentre sull’extramurale dei sapori si possono assaggiare le ricette locali.

Passeggiando tra i vari stand, posizionati strategicamente nelle piazzette centrali e lungo tutto il perimetro del centro storico, la proposta gastronomica si fa sempre più ricca e rappresentativa della tradizione pugliese: dai primi piatti con verdure, funghi, o con sugo e salsiccia, ai panini succulenti, salumi e formaggi freschi, frittelle ricoperte di ricotta forte o con la nutella, e caldarroste ad ogni angolo. E i palati amanti dei dolci non possono farsi scappare le tette di Venere!

Bacco delle gnostre - Noci (BA), Puglia, Italia

Perdersi letteralmente tra vicoli e piazzette, caratterizzati da tre lati delimitati da antiche abitazioni e cantine ed uno solo aperto sulla strada principale: la gnostra costituisce lo scenario ideale per dar luogo a questa manifestazione enogastonomica. Una festa per tutti, capace di attirare ogni anno oltre 100.000 visitatori, perché “Bacco nelle gnostre” è voglia di stare insieme e divertirsi, è appartenenza al territorio, è condivisione.

Per partecipare basta un piccolo contributo e si riceve in cambio un calice di vetro e cinque coupon per la degustazione del vino con un pratico sacchetto per il trasporto.

L’evento è a cura del Parco Letterario Formiche di Puglia, con il patrocinio del Ministero alle Politiche Agricole, Forestali e Alimentari, in collaborazione con il Comune di Noci, la Regione Puglia e l’Assessorato alla Risorse Agroalimentari.

Se l’idea vi ha stuzzicato (non solo l’appetito) allora non mancate cl’anno prossimo, sempre a novembre, per il grande evento.

A proposito dell'autore

Alice Milia

Nata per viaggiare! Le mie avventure per il mondo sono cominciate quando avevo solo tre anni ed ero in giro per l’Italia con i miei genitori. Sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, mi piace sperimentare ed esplorare con grande spirito di adattamento.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: