I Gonzaga hanno lasciato a Mantova un’eredità storica, culturale ed artistica tale da valere alla città lombarda il riconoscimento dell’UNESCO come Patrimonio dell’umanità. La famiglia Gonzaga regnò su Mantova dal 1328 al 1707 e ne fece l’epicentro artistico d’Italia grazie a personaggi del calibro di Andrea Mantegna, Pisanello e Luca Fancelli solo per citarne alcuni.

Tra le principali architetture religiose ricordiamo: il Duomo di San Pietro ristrutturato nel 1545 ad opera di Giulio Romano; la Basilica di Sant’Andrea dove giace il monumento funebre di Andrea Mantegna e la reliquia del “Preziosissimo sangue di Cristo”; la Basilica Palatina di Santa Barbara, parte integrante del Palazzo Ducale, la seconda reggia per estensione in Europa. All’interno del Castello di San Giorgio si trova la “Camera degli Sposi” famosa in tutto il mondo per la sequenza di affreschi che Andrea Mantegna ha realizzato per celebrare la famiglia Gonzaga e la nomina a cardinale di Francesco Gonzaga.

Alla scoperta di Mantova e di Andrea Mantegna

Un altro edificio dall’altissimo valore storico e artistico è la Casa di Andrea Mantegna, un esempio di architettura civile rinascimentale davvero particolare, oggi di proprietà della Provincia e sede di molte attività artistiche e culturali tra cui l’archivio della storia dell’arte mantovana. La sua unicità risiede nel progetto geometrico, quadrato in cui è racchiuso un cortile cilindrico. Mantegna iniziò i lavori nel 1476 progettando un palazzo su due piani con pianta quadrata nel cui centro sorgesse appunto un cortile circolare. A dimostrazione della sua fierezza, su uno degli architravi del cortile spicca la scritta Ab Olympo. Questa casa altro non è che il simbolo della vita e del pensiero del Mantegna, un edificio che contribuisce a mantenere vivo il mito dell’uomo e dell’artista.

Alla scoperta di Mantova e di Andrea Mantegna

Se volete soggiornare a Mantova e dedicare la vostra vacanza alla scoperta dell’arte, della famiglia Gonzaga e del celebre artista Andrea Mantegna, vi consigliamo di prenotare in uno degli eleganti hotel della città lombarda come l’Hotel Broletto, unendo così il comfort di una struttura centrale e raffinata a dei percorsi artistici unici. Mantova saprà stupirvi sotto molti aspetti culturali e sicuramente anche enogastronomici.

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: