Parlando di viaggi e mete turistiche, le destinazioni che vanno per la maggiore sono sempre le stesse: capitali europee, luoghi di culto, località balneari o montane che, anche se non visitate di persona, per un motivo o per l’altro rientrano nell’immaginario di chiunque. Esistono però luoghi e paesi poco conosciuti che custodiscono tesori e meraviglie che tutti dovrebbero conoscere e apprezzare: è questo il caso del Montenegro, un paese magico e unico, dove mare e montagna coesistono in perfetto equilibrio rendendo questa regione godibile turisticamente sia d’estate che d’inverno, ed è proprio durante questo freddo periodo che ho deciso di visitare il paese.

Podgorica, Montenegro

In aereo dall’Italia si arriva a Podgorica, la capitale del paese. Podgorica si presenta come una cittadina piena di vita e particolarmente attiva, ma dietro la facciata moderna si cela una grande tradizione, basta percorrere le vie del centro storico per accorgersene. La capitale è una vera e propria cittadina a misura d’uomo, ordinata, piacevole, dotata di diverse aree verdi e, soprattutto, ancora inviolata da parte delle grandi catene multinazionali: una piacevole sorpresa non trovarsi un McDonald’s ad ogni angolo di strada, o Starbucks nel proprio hotel.

Plantaže, Montenegro

 A pochi chilometri da Podgorica si trova il più grande vigneto dEuropa, che prende il nome di Plantažecirca 2310 ettari, per un totale di 11 milioni di viti, sia con famose varietà nazionali e mondiali – racchiuso in un unico complesso. La cantina Šipčanik si trova ad una profondità di oltre 30 metri e ha la forma di un tunnel della lunghezza di 356 metri.

Plantaže, Montenegro

Qui, in quasi 7000 metri quadrati, si cura e mantiene il vino in condizioni climatiche e tecnologiche quasi completamente naturali: in botti di legno e bottiglie riposano e invecchiano infatti circa due milioni di litri di vino. Fanno parte della cantina una enoteca con 28.000 bottiglie di vino datate dieci anni, una sala di degustazione ed un negozio specializzato. Oltre a conferenze e seminari nella cantina è possibile organizzare aperitivi a buffet fino a 700 persone, con servizio al tavolo incluso durante i cocktail.

Plantaže, Montenegro

Podgorica vanta una buona scelta di ristoranti, con cucina locale e cibo a chilometro zero. Tra questi il ristorante Nijagara situato sulle rive del fiume Cijevna a due passi dalle cascate Niagara. Un ristorante rustico, dall’atmosfera rilassata e con un ottima cucina a base di specialità locali. Un antipasto a base di prosciutto (pršuta) accompagnato con il formaggio di Njeguši rappresenta un’ottima scelta se degustato con il vino Vranac o Marselan – scelto nell’ottima collezione vinicola offerta dal ristorante.

Nijagara ristorante, Montenegro

In centro città una buona alternativa per un cena informale in un ambiente moderno ed elegante, è il vibrante Restaurant Forest, che offre una discreta selezione di piatti sia locali che internazionali, ma ancora più autentico e molto frequentato dalle persone del posto il Pod Volat, per l’ottima cucina a prezzi affordabili (in quattro con birra e vino abbiamo speso 25 euro in totale).

Ristorante Forest, Podgorica

 

Informazioni pratiche

Come spostarsi in città? Il mezzo più comodo ed economico è il taxi. A differenza dell’Italia la tariffa parte da zero e viene calcolata sui chilometri percorsi, al costo di circa 50 centesimi al chilometro.

L’aereo è il mezzo più veloce dall’Italia per raggiungere il Montenegro. Tutto l’anno Alitalia ha voli giornalieri da Milano e Roma per Podgorica.

Dove dormire: Apart Hotel Premier è una valida opzione: accogliente, moderno, comodo grazie alla sua posizione centrale. Internet e colazione inclusi nel prezzo. Spettacolare la vista su Podgorica dal ristorante al settimo piano

Curiosità: l’euro è la moneta del Montenegro, per cui ancora più semplice viaggiare in questa regione. Gli italiani non hanno bisogno del visto e possono rimanere nel paese per 30 giorni.

Vranac

 

 

 

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 100 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: