La Calabria è una regione che offre tantissime opportunità per passare delle vacanze all’insegna della natura, sia che si scelga il mare con i suoi quasi 800 chilometri di costa o che si preferisca un soggiorno immersi tra la flora e la fauna degli Appennini.

Noi, per la quarta tappa di #Siciliaontheroad, l’ultima lungo lo stivale, abbiamo scelto il mare e più precisamente la Costa Ionica, un tratto che si estende da Lido di Metaponto fino a Capo Rizzuto e che, seppur breve, si presenta molto variegato.

Ci siamo fermati a Mandatoriccio Mare, a circa metà della costa, per una sosta molto breve. Un paio di giorni che ci hanno iniziati a sapori e colori del sud prima di raggiungere la Sicilia.

Calabria costa Jonica

Mandatoriccio Mare, come spesso accade nei paesi del Sud Italia, è la marina dell’omonimo paese situato nell’entroterra a una quindicina di chilometri. È una località che si anima principalmente in estate grazie ai turisti e ai locali che si spostano sulle coste per i fine settimana. Situato tra i comuni di Rossano e Cariati, presenta un tratto di spiaggia di sabbia e sassi dove si alternano stabilimenti balneari a tratti di spiaggia libera. Il mare è pulito, trasparente e vivo.

L’attività principale durante i mesi estivi sono indubbiamente il relax, il divertimento per famiglie e le piacevoli passeggiate serali sul lungomare reso vivo dalle attività dei chioschi sulla spiaggia. Ma la zona non manca anche di interessanti luoghi da visitare come il centro storico di Mandatoriccio con il Castello Feudale risalente al Quattrocento, recentemente ristrutturato e adibito a residenza municipale e i resti del Castello o Torre dell’Arso, di epoca medievale con le sue quattro facciate concave verso l’interno.

Sempre nei dintorni il Parco Nazionale della Sila offre passeggiate ed escursioni nella natura di svariato genere e il borgo di Longobucco, dove ha sede il Museo dell’Artigianato Silano e della Difesa del Suolo, rappresenta un’ottima opportunità per conoscere più approfonditamente il territorio e le sue tradizioni.

Parco Nazionale della Sila

La famiglia e i bambini sono i favoriti soprattutto grazie all’organizzazione e alle offerte delle strutture ricettive, noi abbiamo soggiornato all’Hotel Village Paradise della catena Blu Hotels, in un ambiente raffinato e completamente family friendly dove la soddisfazione dell’ospite e il suo sorriso sono gli obiettivi principali.

Una bellissima piscina, un’animazione qualificata per tutte le età con tante attività ludiche e sportive, un ristorante self service con una vastissima scelta dalla colazione alla cena (il contorno di peperoni con patate e zucchine è insuperabile), un direttore simpatico e disponibile per dare supporto ad ogni necessità, stanze dotate di tutti i comfort e una invidiabile posizione direttamente sul mare con spiaggia riservata e attrezzata, cosa volere di più!

 

Per seguire il nostro viaggio: #siciliaontheroad @nonsoloturisti @thereallifelive 

A proposito dell'autore

Life Live

In giro per il mondo alla scoperta del nostro magnifico Pianeta. Viaggi, esperienze, pensieri, emozioni e frammenti di Vita. Viaggiare facendovi viaggiare, dare valore a ciò che di bello che c’è nel mondo, vivere esperienze “reali”, autentiche al di là dei canali turistici di massa.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: