Ahrenshoop è una località balneare baltica della Germania che si sviluppa su una sottile lingua di terra tra mare e laguna nella penisola di Fischland-Darß-Zingst, proprio al limitare del parco nazionale Vorpommmersche Boddenlandschaft (“paesaggio lagunare della Pomerania”).

La costa tedesca del Meclemburgo Pomerania offre località incantevoli e di grande fascino, anche molto diverse tra loro e un mare che, a dispetto di quanto possiamo pensare noi abituati al Mediterraneo, è davvero invitante, soprattutto in un’estate calda come questa. Ma a colpirmi è stata soprattutto la luce che caratterizza questo luogo che, fino a pochi decenni fa, era praticamente “alla fine del mondo”.

Raggiungibile solo in barca o a cavallo, negli anni Novanta del XIX secolo fu eletto come luogo prediletto da una colonia di artisti la cui eredità è ancora molto palpabile non solo nelle loro abitazioni di un tempo oggi trasformate in gallerie o scuole d’arte. I primi pittori vi giunsero attratti dal paesaggio incontaminato a dalla particolare rifrazione della luce sul Mar Baltico, ma anche dalla lontananza da una civiltà che ne limitava la libertà nello stile di vita oltre che artistica. Soprattutto le donne qui potevano vivere uno stato di assoluta uguaglianza con il “sesso forte”, sia dal punto di vista artistico che personale.

Ahrenshoop, Germania

Sede di un’importante scuola di navigazione già agli inizi del XIX secolo, oggi Ahrenshoop offre ai turisti la possibilità di esplorare la costa baltica e il paesaggio lagunare a bordo di apposite imbarcazioni. Oppure di godersi semplicemente il mare lungo i ben 14 chilometri di spiaggia sottile e bianchissima, quasi tutta libera, che fa la gioia anche di numerose famiglie di nudisti ai quali nessuno presta particolare attenzione: dopotutto, qui c’è davvero spazio per tutti.

Ahrenshoop Mar Baltico

Mare, natura, arte e buona cucina sono gli elementi che caratterizzano un soggiorno ad Ahrenshoop, dove ci si sposta preferibilmente a piedi o in bicicletta e si vive soprattutto all’aperto in un ambiente molto verdeggiante. Una fitta rete di piste ciclabili la rende una destinazione ideale anche per chi ama dedicarsi al cicloturismo.

A ridosso delle dune sabbiose che costeggiano il mare, predominano le piante di olivello spinoso che producono una bacca arancione, un autentico concentrato di vitamina C (ne contiene più che gli agrumi e il kiwi) che viene utilizzata in mille modi, anche come ingrediente per simpatici aperitivi da sorseggiare mentre si ammirano tramonti mozzafiato, magari dalla terrazza panoramica dei bellissimi alberghi presenti, come The Grand di cui siamo stati ospiti anche noi.

Ahrenshoop, Germania

Il museo d’arte Kunstmuseum Ahrenshoop da poco ristrutturato è accogliente proprio come l’intera località. Al suo interno sono esposte numerose opere pregevoli, ma passeggiando per il paese vale sicuramente la pena entrare qua e là nelle gallerie e negli atelier di artisti che esprimono la propria creatività nelle diverse forme d’arte, e magari cogliere l’occasione di provare a dare sfogo alla propria manualità e, perché no, scoprire l’artista che è in noi!

A parte qualche rarissima eccezione rappresentata da edifici risalenti a un regime ormai parte del passato, Ahrenshoop è un luogo che affascina anche per la particolare architettura delle sue case, ristrutturate o nuove, per lo più con il tradizionale tetto in canne, che oltre ad essere molto bello da vedere ha un ottimo potere isolante. La piccola Chiesa dei Marinai a forma di chiglia di nave rovesciata si lega alla tradizione marinara del luogo e si inserisce perfettamente nell’ambiente circostante.

La località è piccola, gli abitanti sono meno di 700, ma in estate la popolazione aumenta considerevolmente grazie ai 3700 posti letto tra hotel di tutte le categorie, prevalentemente a gestione famigliare, pensioni e abitazioni di privati, ma nessun campeggio, cosa piuttosto insolita in Germania.

Ahrenshoop nel mar Baltico, consigli su dove dormire: hotel, ostelli, appartamenti in Pomerania Germania:

hotel Zingst GermaniaHotel Garni Inselparadies Zingst, Hotel★★★★ Zingst, Germania

Costo per notte in alta stagione: circa 180€ – Punteggio clienti Booking 9.1

 

Hotel mar balticoRomantic Hotel Namenlos, Hotel ★★★★ , Ahrenshoop, Germania

Costo per notte in alta stagione: circa 125€ – Punteggio clienti Booking 9.1

 

Schlemmin, Germania

Park- und Schlosshotel Schlemmin UG, Hotel Castello a Schlemmin, Germania

Costo per notte in alta stagione: circa 75/100€ – Punteggio clienti Booking 8.3

 

Considerando che l’amministrazione è molto rigida e non consente di costruire nuove case per preservare l’atmosfera di questo piccolo gioiello tra il mare e la laguna, le abitazioni in vendita sono molto poche e non restano mai a lungo sul mercato. E anche le ristrutturazioni devono rispettare lo stile tradizionale del luogo.

La stagione turistica inizia con la Pasqua e si protrae fino a settembre, ma ci sono gli appassionati che ne apprezzano anche la particolare atmosfera invernale con la laguna ghiacciata e scelgono questa destinazione – ormai non più “alla fine del mondo” – anche per trascorrervi qualche giornata nel periodo delle vacanze natalizie. Magari approfittando della “collina” Schifferberg – alta ben 14,60 metri – per scivolare con un bob sulla neve.

Ahrenshoop, Germania

Foto di Edvige Meardi e Roberto Vilbi

Per il supporto nell’organizzazione del viaggio si ringrazia l’Ente Nazionale Germanico per il Turismo, Deutsches Künstenland e.V. e l’ospitalità del sindaco di Ahrenshoop, Hans Götze.

 

 

A proposito dell'autore

Viaggiatrice e sciatrice entusiasta. Traduttrice, interprete, copywriter e travel writer, innamorata della mia professione che mi vede impegnata soprattutto nei campi del turismo e della tutela della natura e dell’ambiente. Curiosa, rispetto le opinioni degli altri anche quando non le condivido. Appassionata di cucina a fasi alterne. Il mio motto: Passion makes the difference!

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: