Se sul “Nutrire il pianeta” ho parecchie perplessità come buona parte degli italiani, sul fatto che Expo 2015 possa essere un’occasione per conoscere paesi e culture sconosciute non ne ho alcuna, e lo scorso venerdì 2 ottobre ho avuto un’ulteriore conferma.

Ospite al padiglione Qatar per conto di Qatar Airways, la famosa e rinomata compagnia aerea nazionale, ho avuto modo di avvicinarmi ad una nazione molto lontana fisicamente, storicamente e culturalmente dal mio abituale contesto, di conoscerne usi, costumi e storia ed è stato per me un gradito arricchimento personale. Il padiglione, uno tra i più apprezzati e visitati dal pubblico, è un vero e proprio microcosmo. L’impressione che la sua architettura suscita, alimentata dalla presenza numerosa di qatarioti in abito tradizionale arabo, è quella di sentirsi davvero in Qatar. Particolare attenzione è stata posta sull’impegno della nazione nell’impiego delle nuove tecnologie per lo sviluppo di un autosostentamento in termini di risorse alimentari, in quanto il 90 per cento del cibo viene importato a causa delle condizioni climatiche e geografiche sfavorevoli a diverse forme di coltivazione.

Il Qatar, con i suoi soli 11.571 chilometri quadrati di superficie (l’Italia passa i 300.000, per farsi un’idea), è il paese più ricco al mondo grazie alla presenza di generosi giacimenti di petrolio e gas scoperti negli anni Quaranta. È uno stato dall’indipendenza relativamente giovane che ha visto il suo ultimo dominio britannico terminare solo nel 1971 e che oggi desidera fortemente svilupparsi e farsi conoscere al pari dei vicini Emirati Arabi.

Negli ultimi tre anni la capitale Doha, dove si concentra il 60 per cento della popolazione di tutto il paese, di cui l’80 per cento costituita da immigrati, ha visto uno sviluppo considerevole in termini di costruzioni di edifici di lusso quali grattacieli, hotel, centri di interesse finanziario ed economico. La città ha iniziato a suscitare interesse anche nel mondo del turismo di lusso, al pari della vicina Dubai, anche se l’obiettivo del Qatar sembra non essere il turismo ma il divulgare un’idea di sé come nazione ricca e potente, ma anche avanzata.

Tra i progetti più imponenti che vengono portati avanti da alcuni anni spicca lo sviluppo della Education City, un enorme campus moderno e avanzato in grado di accogliere attualmente più di 25.000 studenti. Il progetto si basa sullo scambio di competenze con le migliori università straniere – in particolare anglosassoni, già presenti in numero considerevole – il che consente di mantenere alti standard di qualità formativa.

Museo Islamico - Qatar

Il prestigio non manca neanche nell’ambito dei trasporti. La Qatar Airways, compagnia aerea a 5 stelle, con le sue oltre 150 destinazioni risulta essere la miglior compagnia al mondo, così come è stata più volte premiata da Skytrax, società di valutazione qualitativa nell’ambito dell’aviazione civile. Anche nel mondo social la compagnia è molto apprezzata, di fatti la Fan Page di Facebook ha da poco raggiunto il traguardo di dieci milioni di fan, confermando lo stretto legame di Qatar Airways con i propri clienti sia in volo che online.

A Expo la Qatar Airways è stata presente per una settimana avvicinando il numeroso pubblico con attività interattive divertenti e piacevoli, come la prova del lussuoso e confortevole nuovo sedile della Business Class del Boeing 787 Dreamliner. L’aeromobile, un vero e proprio capolavoro dell’ingegneria aeronautica, è presente in Italia nella tratta su Roma dal marzo 2015 e questa nuova introduzione ha portato un incremento di capacità del 30 per cento consentendo ai passeggeri italiani di viaggiare con il massimo comfort.

L’altra coinvolgente attività presentata a Expo che ha piacevolmente divertito il pubblico, è stata la possibilità di farsi scattare una fotografia in compagnia delle belle hostess con uno sfondo a scelta tra alcune delle più famose città del mondo, nonché destinazioni toccate dalla compagnia, con rilascio della stampa dell’immagine come souvenir.

In tale occasione sono state presentate le promozioni del momento per volare da Milano a Kuala Lumpur, Giacarta, Singapore, Pucket, Muscat e perché no, Maldive, a prezzi vantaggiosi e godendo di tutta la qualità e la sicurezza di Qatar Airways. Tra le nuove destinazioni spiccano Zanzibar attiva da luglio 2015 e a partire dal 2016 Boston, Atlanta, Los Angeles e tante altre. Di grande rilievo anche le nuove tratte che collegheranno quotidianamente Doha con Sydney a partire da marzo 2016 e Doha con Adelaide da maggio 2016. Questo porterà ad un consistente incremento dal punto di vista economico e ad un rafforzamento dei legami commerciali con l’Australia.

qatar Airways

Ma cosa fa della Qatar Airways la compagnia migliore al mondo? Indubbiamente la qualità e la sicurezza dei velivoli nonché il comfort e l’attenzione riservata al cliente, per offrire ad ogni passeggero un’esperienza di volo in tutta comodità e accoglienza. Volare con Qatar Airway significa godere di un servizio a cinque stelle dalla business class fino all’economy, usufruire dell’intrattenimento a bordo costituito da una vastissima scelta di film, serie tv, musica, giochi e altro on demand, gustare prelibati piatti della migliore cucina orientale, garantire ai propri bambini, e a se stessi, un viaggio piacevole, divertente e rilassante, il tutto con la possibilità di restare sempre collegati con i propri affari e impegni tramite la connessione wireless disponibile a bordo.

A proposito dell'autore

Sara Perico

Life Coach, mi occupo di crescita personale e di educazione emotiva e il viaggio è la massima espressione della crescita. Se non si torna da un viaggio almeno un po’ cambiati, vuol dire che si è mai partiti.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: