Mi chiamo Massimiliano Perrella, ho trentaquattro anni, sono molisano di Termoli, ho studiato Comunicazione Internazionale e mi sono specializzato con un master in Marketing e Comunicazione pubblicitaria.

In Italia lavoravo come direttore di centro commerciale: contratto a tempo indeterminato e un buon stipendio, ma dovevo sopportare stress, continui trasferimenti, avevo pochissimo tempo per me e praticamente vivevo solo per lavorare. Ma la cosa peggiore era che sentivo che la mia vita non aveva veramente alcun senso. Così mi sono licenziato e ho accettato un contratto a progetto per fare il redattore pubblicitario, il mio sogno dai tempi dell’università: il lavoro mi piaceva tantissimo, ma ero nella situazione di lavorare per sopravvivere, visto che a fine mese non mi rimaneva nulla in tasca.

Da sempre  avevo sempre sognato di viaggiare alla scoperta del mondo, scoprire usi, costumi e stili di vita diversi dal mio, così una notte insonne ho deciso di partire per l’Australia in moto e dall’agosto 2011 viaggio in solitaria.

Fino ad oggi ho attraversato Europa, Medio Oriente, Sud-Est Asiatico, e in Australia ho vissuto e lavorato per due anni per finanziare la mia ripartenza. Ora mi trovo in Sud America e sto partendo alla volta della mia nuova impresa: dalla Terra del Fuoco all’Alaska.

Ho deciso di continuare il mio viaggio e fare il giro del mondo perché uno degli insegnamenti più importanti che ho imparato da quando sono in sella è che l’essere umano è molto meglio di quel che vogliono farci credere. Mi sono meravigliato della bontà delle persone incontrare e ovunque ho conosciuto persone magnifiche. Certo, ho visto anche posti stupendi, ma il mio viaggio è fatto più di persone che di luoghi e cerco sempre di spezzare una lancia in favore di quelle popolazioni che spesso vengono etichettate come ostili, specialmente gli iraniani, popolo che mi ha accolto in maniera molto più calorosa rispetto ai tanti che ho incontrato.

In Australia ho fatto il facchino, il lavapiatti, il magazziniere, il mulettista, l’operaio e il responsabile comunicazione. In Brasile ero cameriere e in Uruguay facevo il massaggiatore. Finanzio il mio viaggio con ogni lavoro che incontro, anche se a Bangkok ho studiato massaggio tailandese e vorrei continuare a vivere e viaggiare proprio praticando questa professione.

Viaggio in solitaria in motocicletta: la storia di Massimiliano

Massimiliano Perrella è autore del libro “Uno ‘spostato’ su due ruote – Diario di viaggio dall’Italia all’Australia” e del blog Australia Twin.

A proposito dell'autore

Massimiliano Perrella

Dopo un passato da direttore di centro commerciale e da copywriter, mosso da curiosità verso usi, costumi e stili di vita diversi dal mio, ho deciso di lanciarmi alla scoperta del mondo e dall’agosto 2011 viaggio in sella alla mia motocicletta.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: