C’è chi non ne può fare a meno. Chi pensa che Natale sia meno Natale se non si trascorre un fine settimana vagabondando tra le bancarelle a caccia di decorazioni per l’albero e di ninnoli per la casa. C’è una località che in fatto di mercatini di Natale ha voluto esagerare: è Graz, capoluogo della Stiria e seconda città dell’Austria per numero di abitanti, che quest’anno ne allestirà addirittura 14 nelle vie e nelle piazze del suo centro storico, una delle più grandi e antiche zone pedonali d’Europa.

Natale a Graz - Austria

La visita di Graz inizia da Hautplatz, la piazza del municipio, dove fino al 24 dicembre ci sarà il mercatino più classico, in cui trovare regali e chioschi gastronomici con un gradevole sottofondo musicale e, ogni domenica, una ricca animazione per i più piccoli. Nello stesso periodo alla Mehlplatz, protetti da chioschi di design, si daranno appuntamento gli artigiani del legno, della lana e dal feltro. Pochi passi più in là, nella Farberplatz, dal 27 novembre 45 artisti esporranno le loro opere dedicate al Natale. Nella vicina Glockenspielplatz, ai piedi del carillon animato, i chioschi proporranno delizie enogastronomiche diverse ogni giorno. Non per niente Graz vanta il titolo di Capitale del Gusto di tutta l’Austria, un riconoscimento attribuitole dal Ministero dell’Agricoltura grazie ai suoi ottimi ristoranti, agli chef innovativi e alla gran scelta di materie prime di altissima qualità.

Natale a Graz - Austria

Tutto il quartiere dei Francescani sarà animato da un mercatino contadino dove saranno in vendita prelibatezze tipicamente stiriane, conserve di frutta, formaggi,salumi e dolci a base di antiche farine, oltre a giocattoli e articoli per la casa fatti a mano. Per tutti e cinque i fine settimana dell’Avvento, fino al 20 dicembre, allo Schlossberg, il colle che sovrasta il centro, si terrà un mercatino dedicato all’artigianato tipico della Stiria. All’Eisernen Tor le bancarelle devolveranno il ricavato delle vendite in beneficenza mentre al Paradeishof, nel cuore della zona dello shopping, si potrà fare festa tra punch, tè aromatizzati e musica di vario genere mentre i bambini scriveranno e imbucheranno le loro letterine a Babbo Natale.

Non mancheranno mercatini dedicati all’artigianato dei paesi lontani, così come la pista di pattinaggio sul ghiaccio e una baita tipica stiriana dove gustare kipfel alla vaniglia accompagnati da tè profumato alla cannella. Una vera e propria festa dei sensi accoglierà i visitatori del Joanneumsviertel, la zona museale della città con assaggi di vin brulè, biscotti e dolcetti di Natale, e un mercatino di prodotti di grande qualità realizzati a mano. I bambini saranno protagonisti anche alla Kleine Nutorgasse dove sarà allestita una ruota panoramica in miniatura tutta per loro.

Gli eventi in programma sono numerosi. Il 20 novembre, nella Hauptplatz, è avvenuta l’accensione delle 25.000 luci dell’albero di Natale alto 30 metri proveniente dai boschi vicini. Il primo dicembre sarà inaugurato il calendario dell’Avvento di luce proiettato sulla facciata barocca del municipio. E chi è appassionato di presepi non resterà deluso. Nel cortile della Landhaus alcuni scultori si dedicheranno alla realizzazione di un presepe di ghiaccio, mentre i negozi della Stempfergasse esporranno per tutto l’Avvento presepi antichi e preziosi.

A proposito dell'autore

Annamaria Colombo

Sono nata nella verde Brianza ma non posso fare a meno dell’azzurro del mare. Le mie passioni sono scrivere, leggere e viaggiare. Il viaggio più bello lo devo ancora fare ma il paese che da sempre mi cattura il cuore e l’anima è la Grecia dove, se potessi, trascorrerei ogni mia estate e, magari, anche una parte dell’inverno.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: