Quando si arriva a Dubai si viene travolti dalla modernità e dai suoi grattacieli, tutti costruiti negli ultimi 20 anni. Una città famosa per il lusso e la sua velocità di espansione, ma se si vuole vedere un quartiere da cui probabilmente è partito tutto quello che possiamo vedere a Dubai oggi, dobbiamo andare a Deira.

Deira è un’area le cui origini risalgono ai primi dell’Ottocento, che si è sviluppata lungo il canale denominato Dubai Creek, il canale di acqua salata divide Deira da Bur Dubai. Il canale ha fatto in modo che questo quartiere si sviluppasse energicamente, agevolando il commercio navale il quale ancora oggi funziona grazie alle imbarcazioni tradizionali chiamate dhow che sulle sue banchine caricano e scaricano centinaia di tonnellate di merce il giorno.

Deira - Dubai, EAU

L’apice dell’attività questo mercato l’ha raggiunto durante il periodo della pesca delle perle, prima che a partire dai primi del Novecento venissero coltivate in larga scala. Mentre il traghettamento delle persone è assicurato da piccole imbarcazioni che continuamente vanno avanti e indietro tra le due sponde.

Deira ad oggi, con i suoi suk, è il luogo dove africani, indiani, pakistani e molteplici altre etnie provenienti da mezzo mondo vivono e lavorano insieme. Attraversando una strada si passa dalla Nigeria al Pakistan, in pochi metri, gli odori e i colori si mescolano in modo forte, e danno al viaggiatore la sensazione di essere in una città molto lontana da Dubai. Qualsiasi oggetto, attrezzo, vestito o componente elettronico, a Deira si trova.

Deira - Dubai, EAU

Importante in questo quartiere è anche il mercato del pesce dove si trovano dalle verdure provenienti da ogni parte del mondo al pesce e alla carne. Caotico, non per tutti, lo sconsiglierei a vegetariani e vegani, non potrebbero sopportare un impatto così forte… E l’igiene non è sicuramente una priorità in questo luogo.

Deira - Dubai, EAU

Vi consiglio di visitare Deira dal tramonto a notte inoltrata: è in questi momenti che si possono fare gli scatti più interessanti e suggestivi. Fermatevi a mangiare nei ristorantini tipici iraniani, indiani, etiopi… per prezzi  bassissimi ci si può immergere in un’altra Dubai.

Deira - Dubai, EAU

In questo quartiere non si vedono macchine sportive e case lussuose, ma si incontrano quelle persone che sono la maggior parte della popolazione di Dubai: la manovalanza, i commercianti, persone che lottano ogni giorno per sopravvivere in una città non facile, provenienti da nazioni da dove sono stati costretti a fuggire per uscire da povertà e guerra.

Dubai è anche questo.

A proposito dell'autore

Massimo Ziino

Cresciuto con la subacquea, sono un professionista con migliaia di immersioni alla spalle in tutto il mondo. Sempre in cerca di nuove mete, ho esplorato le cavità ipogee come speleologo e le vette himalayane. Appassionato di fotografia, ho partecipato a numerose produzioni nazionali e internazionali come tecnico e cameraman.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: