Quando mi è stato regalato un week-end ad Amburgo non avrei mai immaginato di scoprire una tra le più interessanti città della Germania. Grazie anche alla sua vocazione marinara, nel corso dei secoli Amburgo ha saputo rinnovarsi in continuazione ed oggi merita un posto tra le città Tedesche più interessanti.

Con la rete metropolitana è facile spostarsi velocemente dall’aeroporto al centro cittadino oppure passare dalla zona più caotica del porto a quella più rilassante del Binnenalster, il lago interno, che durante le belle giornate si affolla di persone per una piacevole passeggiata o per sorseggiare una “Alsterwasser” la bevanda caratteristica a base di birra con l’aggiunta di limonata. 

Amburgo, Germania

Una tappa che nei viaggi non dovrebbe mai mancare è la vista dal punto più alto della zona, che sia una collina, un grattacielo o, come in questo caso, un campanile non potete non far visita alla Cattedrale di San Michele, dalla sua sommità godrete di una vista che spazia dalla zona portuale costellata da innumerevoli gru che operano in uno dei più grandi porti europei fino ai tranquilli laghetti cittadini.

A meno di 15 minuti a piedi visitate il Municipio, ricostruito a metà ottocento dopo un incendio impersona tutta la ricchezza e fastosità derivante dai floridi commerci navali. Potete partecipare ad un tour guidato, ci sono diverse lingue, quelli in Italiano non sono molti, noi abbiamo seguito uno in Inglese e se non riuscite a capire tutte le sfumature della lingua sicuramente la bellezza delle stanze rapirà il vostro sguardo incantandovi con stucchi dorati e preziose decorazioni, tessuti damascati e pavimenti in legno finemente intarsiati. La Grande Sala delle Feste e la Sala del Parlamento Regionale sono i gioielli di questo edificio pubblico recentemente restaurato che si presentano ora in tutto il loro antico splendore.

municipio_

Ora potete dirigervi verso i vecchi magazzini in mattoni rossi dello Speicherstadt che sono stati oggetto di un interessante recupero diventando sede di piccole società, abitazioni private e graziosi locali come lo Speicherstadt Kaffeerösterei.

Qui potrete gustare un ottimo caffè accompagnato da deliziosi dolci e torte in un contesto dove trovano posto anche vecchi macchinari per la lavorazione del caffè. Se invece volete fare un viaggio nelle Indie senza spostarvi di molto a poche centinaia di metri potrete visitare il museo delle spezie, quando entrerete oltre a venire accolti da un mix di profumi inebrianti con il biglietto d’ingresso vi verrà regalato un sacchettino di pepe a ricordo della visita.

speicherstadt_

Verso Hafencity, che è attualmente la zona dove più fervono i cambiamenti, potrete passeggiare tra edifici contemporanei di famosi Architetti fino a cercare vicino al ponte della ferrovia una piccola casetta vecchio stile, la Oberhafenkantine, dove potrete rifocillarvi con salsicce e con il caratteristico piatto dei marinai di Amburgo, il labskaus fatto con carne salmistrata, barbabietola, cipolle, una bella aringa ed un uovo a corona del piatto. Una piccola nota, non fate caso al fatto che la casa sia tutta inclinata su un lato ma assicuratevi bene di non rovesciare la vostra birra!

Il divertimento ad Amburgo certo non manca, se visitate la città a Marzo, Luglio e tra novembre e Dicembre potrete andare al Dom nella zona di Heiligengeistfeld. E’ un grande luna park con tutti i divertimenti dove, mangiando zucchero filato, gustando un ottimo Bratwürsten o facendovi tentare dalle frittelle potete passare una bella serata in allegria. Poco distante percorrendo le strade di St. Pauli e di Reeperbahn sarete proiettati nella vita notturna della città, dai locali del vecchio quartiere a luci rosse, ai nuovi spazi per i musical potete trovare dei posti dove poter cenare a buon prezzo. Qualcuno dice che a St. Pauli dove una strada si chiama “Große Freiheit” (Grande Libertà) tutto sia possibile.

dom-luna-park_

La domenica mattina non potete perdervi lo spettacolo del Fishmarket, puntate la sveglia molto presto, qui nel semestre estivo si inizia alle 5 tra venditori di pesce e nottambuli potrete ascoltare gruppi che si alternano sul palco del mercato suonando musica di tutti i generi vivendo in un’atmosfera di generale euforia.

In questo grande spazio potrete trovare anche famiglie che ballano allegramente prima di dirigersi nel mercato esterno ricco di bancarelle alla scoperta di pezzi d’antiquariato tra gli urlanti venditori in cerca di clienti. Infine non mancate di prendere un caffè dal Giamaicano più famoso di Amburgo che con la sua allegria contagiosa vi preparerà un ottimo caffè al suo banchetto ambulante.

alba-sul-porto_

Amburgo affascina per la sua storia presente e passata, per il suo modo di sapersi reinventare e per come i suoi abitanti sappiano unire la velocità della vita moderna alle numerose attività che la città propone al semplice relax in riva al lago passando per la festosa allegria del Dom fino ai suoi quartieri più animati.

A proposito dell'autore

Andrea Nesta

Architetto, milanese di nascita e adottato dal Mondo sono convinto che ogni viaggio sia la premessa per organizzare il successivo. Mi piace la confusione della città come il silenzio dei deserti, catturare immagini e raccontare di nuovi luoghi e' sempre raccontare anche un po' di se stessi.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: