Islanda significa, letteralmente, la terra di ghiaccio. Non fatevi ingannare dal nome: nonostante la posizione che rende la città di Reykjavik la capitale più settentrionale del mondo, l’Islanda nasconde un cuore caldo.

Il calore dell’Islanda

La tiepida Corrente del Golfo risale dal Messico e regala alle coste islandesi i suoi benefici effetti, mitigando il clima e permettendo agli islandesi di non vivere come surgelati per la maggior parte dell’anno. L’isola stessa ribolle di calore nelle profondità della terra: gli strati di rocce scure nascondono un’intensa attività geotermica, che esce allo scoperto nei maestosi vulcani che puntellano il paesaggio e regalano all’Islanda moltissime splendide piscine naturalmente riscaldate dal calore della terra.

Una Terra tranquilla

Amate la tranquillità e sognate una meta lontana dal traffico, dalle folle e dal caos della vita quotidiana? La popolazione islandese supera di poco i 300 mila abitanti: nel paese meno abitato d’Europa lo spazio non manca e il silenzio è tanto da permettervi di sentire i passi dei vostri pensieri che si distendono, finalmente lontani dal rumore e dallo stress.

L’Islanda in Inverno

Sebbene l’estate sia il tempo del sole perenne in cui alba e tramonto si confondono e le temperature tiepide permettono alla terra di esprimersi nei colori intensi della timida vegetazione, l’inverno regala emozioni intense e sfumature tanto uniche da sembrare magiche. Non fatevi spaventare dal freddo, il cuore caldo dell’Islanda e i suoi colori magici saranno una scoperta che vi lascerà senza parole!

Le 5 attività imperdibili in Islanda

Siete avventurosi sportivi alla ricerca di avventure adrenaliniche sulla neve o nelle acque ghiacciate? Cercate una vacanza rilassante e meditativa avvolti dai suggestivi colori delle aurore boreali? Sognate un viaggio che vi permetta di ritrovare la natura nella sua bellezza più autentica e selvaggia? Ecco una top five delle attività più spettacolari con cui immergervi nella magia dell’inverno in Islanda.

1. La Laguna Blu

Per chi cerca il relax assoluto, in un contesto naturale dalla bellezza unica, la Laguna Blu di Grindavik è una meta imperdibile. Scaldata naturalmente e circondata da scure pietre vulcaniche è il luogo ideale in qualsiasi condizione climatica: il caldo abbraccio delle acque è un classico nella cultura locale e una tappa imperdibile in un viaggio a queste latitudini. Se volete viziarvi, nella piscina è presente anche un bar: i prezzi sono islandesi, quindi alti, ma quando vi ricapita di sorseggiare un bicchiere di vino immersi in una piscina naturale?

2. A spasso sul ghiaccio

In Islanda non mancano i ghiacciai. La maggior parte dei tour invernali sono effettuati sul Sólheimajökull, che fa parte del ghiacciaio Mýrdalsjökull. Vestiti caldi e impermeabili, scarponi da trekking che arrivano alla caviglia a cui attaccare i ramponi: le guide vi aiuteranno a prepararvi al meglio per un’indimenticabile escursione nella natura più selvaggia. Non solo ghiaccio: queste immense distese nascondono sabbia, rocce e cenere che emergono dal ghiaccio decorandolo con sfumature incredibili. Per i più avventurosi al trekking si può abbinare anche un percorso di scalata sul ghiaccio con le piccozze!

3. Sospesi tra due continenti

Vi piacciono le immersioni? A Silfra, il Parco Nazionale di Thingvellir è un posto unico al mondo: qui potrete nuotare tra due placche tettoniche, nel punto in cui America ed Eurasia si incontrano. Le acque cristalline aggiungono sfumature di blu davvero uniche e consentono una visibilità fino 120 metri e la muta vi proteggerà
dal freddo: la temperatura dell’oceano è compresa tra 2 e 4 gradi tutto l’anno. L’immersione dura circa 30 minuti ed è seguita da una tazza di cioccolata bollente per riscaldare le mani e riprendere le energie! Se le acque gelide non vi tentano, sappiate che vicino a Thingvellir si trova il famoso Geysir, l’imponente getto d’acqua bollente che sale dalla terra con una forza incredibile e la cascata Gullfoss, una delle più fotografate e suggestive dell’intero paese.

4. Avventure nella neve

L’Islanda è il paradiso di chi ama la neve e vuole immergersi in un mondo bianco lontano dalle folle dei centri turistici attrezzati. Nel nord del paese, nell’area denominata Penisola dei Troll si trovano le montagne più emozionanti dove è possibile sperimentare le discese adrenaliniche fuoripista con gli sci o con lo snowboard: un’esperienza unica a detta degli sciatori di tutto il mondo che si danno appuntamento su queste montagne per vivere l’emozione della neve fresca.

5. Alla ricerca dell’Aurora

Nel periodo compreso tra novembre e marzo i cieli scuri della lunga notte artica sono illuminati dalle luci dell’aurora boreale. Il periodo in cui è più facile avvistare il fenomeno va da novembre a marzo, nelle gelide notti di cielo sereno. Ci sono tour organizzati per avvistarle, ma ci si può anche affidare al fai da te cercando un punto in cui le luci artificiali non siano troppo forti (in Islanda è facile) da cui osservare il cielo. Un’idea? Trovare un luogo dotato di piscina riscaldata all’aperta, per aspettare l’aurora immersi nell’acqua calda!

Per ulteriori approfondimenti sull’Islanda potete visitare il sito ufficiale dell’ente del turismo islandese e guardare le foto della National Geographic. Il modo migliore per visitare l’Islanda è in auto: per maggiori informazioni su come organizzare un viaggio on the road > noleggio auto in Islanda

Foto di copertina di Jóhanna Lómu-Jóhnson

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 100 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: