Mangiare a Roma prima di andare allo stadio Olimpico. Eccoci alla seconda puntata della piccola guida per mangiare on the road prima di una partita del 6 Nazioni. E oggi si gioca Italia-Galles! La città sarà invasa di tifosi dipinti di azzurro e l’offerta romana è infinita. Degna del più appassionato curiosone gastronomico. Non c’è tempo da perdere!

Se ti trovi in città per la prima volta, e magari sei arrivato un giorno prima della partita, per avere un assaggio di folklore e romanità si impone almeno una visita al mercato di Campo de’ Fiori in pieno centro storico, vicino a Piazza Navona. Cerca le specialità come fave e pecorino freschi e mortadella (mortazza) con pizza bianca, non ti deluderanno.

Foto giallozafferano.it

Se ti piacciono le atmosfere ruspanti, divertiti a cercare il fritto alla romana perfetto. Supplì, carciofi alla giudia, filetti di baccalà in pastella. Piccolo indizio: se è sabato sera prova Dar Filettaro in largo de’ Librari (domenica chiuso) oppure vai alla scoperta dei tesori -gourmet e caserecci- nascosti a Trastevere.

E l’hamburger alla romana? Se pò ffà! Prova quelli della Premiata Panineria al Pigneto, trovi burger di vitellone igp Lazio, pecorino scamosciato e altre prelibatezze fatte in casa. Al Testaccio invece, non perderti il king dello street-food: Mordi e Vai. Panini con la coda alla vaccinara, trippa alla romana, straccetti, allesso di scottona e altre specialità tradizionali della cucina povera romana, tutte in versione anche da asporto e per pochi euro (e per la cronaca, fanno delivery in zona).

Un’altro nome da tenere d’occhio se vuoi mangiare bene e veloce è Aperomeo; ciabattina con pancetta arrotolata, bottoncino con coppa di testa, bauletto di pane con polpetta al pomodoro. E ancora hot dog, ciabattina vegetariana alla ricotta e melanzane, insalate del giorno. Seguili sulla pagina Facebook per sapere dove si trova la loro Apecar in tempo reale.

Ma mica abbiamo detto tutto su cosa provare a Roma! Nella prossima puntata parleremo di maritozzo, panino con la porchetta, panzanella e succulente specialità dall’oriente…

A proposito dell'autore

Barbara Rossetti

Milano è la mia città e la adoro, ho due figli e un cane, quindi quando scrivo di spostamenti in famiglia so di cosa parlo! Le mie passioni: rugby, cucina, yoga e meditazione, equitazione naturale. Sono una camminatrice instancabile, muoversi a piedi è il modo migliore per conoscere una metropoli o un paesaggio. Amo viaggiare per scoprire nuovi punti di vista... anche solo con un buon libro

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.