Hotel Cenacolo: misticità e bellezza nel cuore dell’Umbria

Ci si dimentica troppo spesso che non c’è bisogno di varcare i confini della nostra bella Italia per fare un viaggio indimenticabile, in luoghi mozzafiato dove la realtà supera spesso le più rosee aspettative. Da Nord a Sud, il Bel Paese offre angoli meravigliosi da scoprire e dai quali lasciarsi sorprendere.

Determinati a seguire questa linea di pensiero, e trascinati dalla voglia di un viaggio che non ci portasse troppo lontano da casa, abbiamo deciso di trascorrere qualche giorno di primavera in Umbria, nel cuore dell’Italia.

Dopo un breve soggiorno nel bellissimo Borgo Lizori il nostro viaggio continua alla volta di Assisi, terra natale di San Francesco e Santa Chiara, e a nostro avviso, una delle città più belle e fotogeniche del nostro paese. Ogni volta che ne abbiamo la possibilità ritorniamo sempre e volentieri da queste parti, perchè tra il verde di questa terra troviamo sempre pace e relax.

Come “base d’appoggio” per il nostro soggiorno scegliamo l’Hotel Cenacolo, non una scelta causale, ma intenzionale: l’hotel Cenacolo non è un hotel come tutti gli altri, ma bensì una struttura con una storia unica, in sintonia con l’ambiente in cui si trova.

Questo hotel per anni è stato infatti un centro di accoglienza per pellegrini in visita ad Assisi e il recente restauro non ha fatto altro che abbellire e rendere più accogliente questa struttura. Le camere hanno mantenuto il concetto di semplicità che per anni le hanno contraddistinte, con l’aggiunta dei confort del ventunesimo secolo.

C’è perfino una piccola cappella all’interno dell’hotel, bella da vedere e dove poter trascorrere qualche minuto di raccoglimento.

La nostra camera (come altre all’ultimo piano dell’edificio) gode di una vista mozzafiato su Assisi: un bel colpo d’occhio sopratutto di sera, al tramonto, o di mattina con le prime luci del giorno. Le nostre due bambine hanno in particolar modo apprezzato questa stanza, come potete vedere in questo video.

Ma la cosa che forse di più ci ha colpito dell’hotel Cenacolo è stata l’ospitalità e la gentilezza di tutto lo staff: dal personale della reception, ai camerieri del ristorante fino ad arrivare ai dirigenti, tutti sono sempre stati molto gentili e disponibili. Non è mai mancato un sorriso, un saluto. Sembrano cose banali ma invece fondamentali per sentirsi a proprio agio.

Ottimo anche il ristorante, con piatti che usano ingredienti locali e ottimi vini della zona. A cena da provare una bottiglia di Montefalco, non ve ne pentirete (vedi video).

Posizione strategica dell’hotel, che si trova sulla via principale per Santa Maria degli Angeli, a due passi dalla stazione dei treni e a 20 minuti a piedi dal centro di Assisi (o 5 minuti in bus con fermata di fronte all’hotel).

Ma torniamo ad Assisi: con il bus della linea C saliamo a Piazza Unità d’Italia che è proprio sotto la Basilica di San Francesco. Divisa in inferiore e superiore, la visita alla Basilica è immancabile anche per chi ha bambini, basta che “si tengano sotto controllo”.

Salendo dalla Basilica si arriva alla Piazza del Comune dove si affacciano tutti i palazzi più importanti della città tra cui spicca il Tempio di Minerva, tempio di origine romana. Non tutti sanno che il Tempio di Minerva prima di diventare un edificio religioso, fu un tribunale che ospitava, nel piano inferiore, le celle carcerarie.

Ma poi ci sono la Basilica di Santa Chiara e la Cattedrale di San Rufino, o Duomo di Assisi. Piacevole comunque anche solo passeggiare per le strade di Assisi, ammirando gli edifici storici e fermandosi per un caffè in uno dei bar storici della città. Per una vista panoramica su Assisi, salite fino alla Rocca Maggiore (unico castello esistente di Assisi).

Fate attenzione a dove vi fermate per pranzo o cena: purtroppo ci sono troppe “trappole per turisti” ovvero ristoranti con prezzi alti, bassa qualità e servizio scadente. Anche i menu turistici da 10 o 15 euro sono nella maggior parte dei casi scadenti. Piuttosto fatevi fare un panino in salumeria, che li si va (quasi) sempre sul sicuro.

Il nostro viaggio in Umbria ci ha portato anche alla scoperta delle località di Spello, Montefalco, Foligno, Spoleto delle quali parleremo nei prossimi post.

Buon viaggio e buon soggiorno in Umbria.

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata