Cresce fra gli italiani il desiderio di viaggiare sicuri grazie alla sottoscrizione di una Polizza Viaggi

Gli italiani pensano da tempo alle vacanze dedicandosi alla programmazione e pregustando relax e autentico divertimento. Finalmente è arrivato il momento di accantonare almeno per un po’ il lavoro, i fastidi quotidiani della vita per concedersi qualche giorno di tregua.

Indagini di settore stabiliscono che é  in netto aumento il numero dei nostri connazionali intenzionati a partire: si tratta del 10% in più rispetto al 2016A diminuire è invece il numero dei giorni dedicati alla vacanza. In pratica si parte di più ma si resta in vacanza per meno giorni. Fra le scelte spiccano le crociere, le vacanze sul mare, i tour nelle città d’arte con un’attenzione particolare all’Italia.

Il viaggio viene percepito dagli italiani come una necessità impellente e, a costo di partire, emerge la disponibilità a rinunciare a qualcosa. In percentuale il 76% si dichiara pronto a rinunciare a pranzi e cene costosi per soluzioni low cost, il 74% è determinato a rinunciare ai momenti dedicati allo sport, il 68% sceglie di ridurre le spese dell’abbigliamento mentre il 67% decide di spendere di meno per la cura del corpo.

Polizza Viaggi

Viaggiare sicuri? Sì, grazie!

Quel che è certo è che, invece, cresce il desiderio di viaggiare sicuriSono infatti numerose le difficoltà che possono intervenire per rovinare un viaggio e trasformarlo in un autentico incubo.

Parliamo di infortuni, malattie, perdita o furto del bagaglio, necessità di ottenere assistenza sanitaria, annullamento del volo aereo così come del viaggio prenotato da tempo.

Gli imprevisti possono attenderci dietro l’angolo in forme diverse con un unico fine: rovinare la vacanza.

 

Una soluzione su tutte: dotarsi di una polizza viaggi

Correre ai ripari si può grazie alla stipula di un’assicurazione viaggi, soluzione ottimale per evitare che gli imprevisti abbiano il sopravvento.

La polizza può coprire le difficoltà che si possono incontrare in un viaggio di lavoro o svago.

 

Ma che cosa è precisamente un’assicurazione viaggi e come funziona?

Prima di partire può essere utile sottoscrivere un’assicurazione viaggi da sistemare in valigia. La polizza copre eventuali spese impreviste, che possono risultare anche decisamente costose, oppure consente il rimborso di spese già effettuate laddove il viaggio sia stato cancellato per colpe che esulano dalle responsabilità del turista.

Polizza Viaggi

Assicurazione viaggi: tipologie diverse

Ad ogni esigenza corrisponde una copertura specifica ed ogni turista può sottoscrivere la polizza che meglio si adatta alle necessità.

Nel caso in cui il viaggiatore compia un’ unica vacanza nell’arco dell’anno è sufficiente la sottoscrizione di una polizza singolaSe il viaggiatore invece compie più trasferimento nell’arco di un anno, siano essi per vacanza o lavoro, il consiglio è quello di contrarre una polizza annuale, decisamente più conveniente.

Se il viaggio coinvolge uno studente in partenza per motivi di studio, o per affrontare uno stage in un paese straniero, le compagnie assicuratrici hanno realizzato prodotti realizzati ad uso e consumo dei più giovani, con coperture specifiche.

 

Polizze e garanzie

A seconda delle esigenze, chi si appresta a compiere un viaggio può decidere di inserire nella polizza garanzie diverse che vanno dalla copertura delle spese mediche alle tutele in caso di furto o smarrimento dei bagagli, dall’indennizzo da ottenersi nel caso di annullamento del viaggio ai danni subiti nell’ambito del soggiorno.

All’atto della sottoscrizione l’assicurato sceglie quali e quante garanzie considerare nella polizza.

Il risarcimento di norma è parametrato ai massimali fissati nel contratto, ma l’indennizzo dei danni può assumere forma diverse a seconda di quanto sottoscritto. Si può ottenere il risarcimento grazie ad una prestazione diretta nel caso di cure mediche o di altri interventi a seconda delle problematiche da risolvere, oppure si può ottenere una somma di denaro, corrispondente all’esborso sostenuto dal viaggiatore.

Un’interessante proposta per valutare quanto offre il mercato in termini di polizze viaggi è quella di scorrere le pagine dei comparatori on line, per confrontare prodotti e costi e garantirsi il miglior margine di convenienza.

 

Riferimenti normativi

Le assicurazioni di viaggio non sono obbligatorie ma, sempre più spesso i tour operator le inseriscono nei pacchetti.

Questo perché la legge n.115,  entrata in vigore il 18 agosto 2015, impone agli agenti di viaggio  di sottoscrivere obbligatoriamente una polizza per tutelare i clienti in caso di truffe.

A proposito dell'autore

Valentina Carbone

Ho un nome lungo ma amo le presentazioni brevi. Sono sempre alla ricerca di nuove emozioni perché solo così so sentirmi viva. Viaggiare mi scuote il pensiero, lo stomaco, l'anima. Viaggiare mi permette di toccare con mano la mia interiorità. Viaggiare mi insegna a sorridere. Viaggiare mi fa sentire una persona migliore. Viaggiare.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: