UN TUFFO NEL PASSATO

Tra natura incontaminata e dimore storiche, il Lago di Como, detto anche Lario, offre lungo i suoi 45,7km uno scenario sbalorditivo che lascia senza parole. Un connubio perfetto tra arte, storia e natura. È il posto ideale per chi vuole godersi giorni di pace e serenità e fare un passo indietro nel tempo. Sì, perché con le sue illustri dimore storiche, il lago di Como ti porta a spasso nel tempo, assaporando secoli andati attraverso salotti ottocenteschi, giardini signorili e passeggiate lungo scenari mozzafiato.

DIMORE STORICHE E PASSEGGIATE NELLA NATURA

Durante la 22° tappa di #inLombardia365 abbiamo ripercorso il passato dei magnifici borghi del lago di Como, visitando celebri dimore storiche e affascinanti giardini.

Villa Bagatti Valsecchi e il suo balconcino sul verde

Lago di Como

È il posto ideale per godersi un po’ di sano relax. Situata tra il lago e le montagne nel borgo di Cardano, offre uno scenario a tratti paradisiaco e una vista memorabile dal suo giardino a strapiombo sulla Val Sanagra. Costruita probabilmente all’inizio del XVIII secolo, appartiene dal 1896 alla famiglia Bagatti Valsecchi, che la possiede tuttora prendendosene cura. Passeggiando nei suoi giardini si respira il verde in tutte le sue sfumature.

A far da colonna sonora solo i suoni della natura e il piacevole rumore del corso d’acqua che attraversa la vallata, giù nel burrone. In un posto così ci si dimentica di guardare l’orologio e di avere probabili impegni. È il posto giusto per liberare la mente da qualunque pensiero e negatività. È uno di quei luoghi necessari per ritrovare pace e tranquillità e prendersi quegli attimi di quiete dall’ordinario trambusto urbano.

Villa Balbianello, la perla del Lago di Como

Lago di Como

Sorge a Tremezzina, su un promontorio boscoso che affaccia sul lago, costruita a fine ‘700 sui resti di un convento. La villa è stata acquistata negli anni ’70 dal conte Guido Monzino, alpinista ed esploratore milanese, che l’ha riarredata a suo gusto personale, fondendo vari stili, orientali e occidentali, del 700 e 800. La villa, che nei secoli è stato un importante punto di ritrovo per facoltosi uomini di cultura, artisti e letterati, è indubbiamente uno dei luoghi più affascinanti e caratteristici, da non perdere assolutamente se si decide di visitare queste zone.

Gli amanti del grande schermo inoltre la ricorderanno per Star Wars e Casino Royale: qui infatti George Lucas ha ambientato la residenza della senatrice Padmé Amidala in un episodio uscito nel 2002, mentre l’agente 007 interpretato da Daniel Craig ha passato qui un periodo di convalescenza.

Il suo giardino lussureggiante  incornicia uno scenario in cui natura e storia si amalgamano alla perfezione. Salendo in cima, la vista dalla celebre balconata preceduta dai maestosi  archi vi lascerà senza parole: è l’emblema dell’imponenza di questa dimora storica. La villa è stata lasciata in eredità al FAI (Fondo Ambiente Italiano) dallo stesso Monzino, perché possa prendersene cura e attuare annualmente i lavori di manutenzione che egli stesso ha disposto.

Villa Carlotta e i suggestivi giardini

Lago di Como

Sita tra le montagne e splendidi scorci sul lago, la villa risale alla fine del ‘600. Settantamila metri quadrati di pura bellezza nella penisola di Bellagio. All’ingresso, un classico giardino all’italiana e un’imponente fontana a darci il benvenuto. L’importanza della villa è legata non solo alla vastità dei suoi giardini, di fama internazionale, ma anche alle opere d’arte di inestimabile valore presenti all’interno delle sue sale. Sarebbe davvero un peccato non concedersi una lunga e rigenerante passeggiata nel suo giardino botanico, tra cultura orientale e occidentale a confronto.

Villa Carcano e il salto indietro nel tempo

Lago di Como

Un’incantevole dimora ottocentesca, situata ad Anzano del Parco. I suoi interni si palesano lussuosi e come se fossero rimasti intatti nel tempo, come se nessuno abbia voluto spostare nulla per non stravolgerne il suo innato fascino. Imponenti colonne, ritratti dei personaggi illustri che nei secoli l’hanno posseduta, una preziosa biblioteca e degli arredi tipici e straordinari.

All’esterno un maestoso giardino affacciato sul lago e un percorso tramite cui immergersi nella natura, quella del tutto incontaminata, giungendo ad un modesto laghetto popolato da varie specie di flora e fauna. Anche questo, un posto dal fascino particolare che ci ha portati un passo indietro nella storia, come se fossimo fuori dal tempo, catapultati in un’altra epoca.

Villa Melzi d’Eril, il gioiellino di Bellagio

Lago di Como

Un’altra immancabile tappa, la celebre Villa Melzi a Bellagio. Di questa importante dimora è possibile visitarne purtroppo unicamente i suoi splendidi giardini, in quanto l’abitazione è proprietà privata della famiglia Gallarati Scotti. Un tripudio di verde, di ogni sfumatura, e quel blu del lago a fondersi in uno scenario idilliaco.

Dal suo punto più alto, salendo tra i suoi giardini, è possibile ammirarla in tutto il suo splendore, con il lago alle spalle a farne da cornice. Proprio per questo non è difficile capire come mai il celebre scrittore francese Stendhal ne parli in “Rome, Naples, Florence”, o perché sia uno dei posti prediletti dall’attore Robert De Niro, che dopo averla scoperta durante le riprese di “C’era una volta in America”, di Sergio Leone, ha deciso di farvi più volte ritorno.

Tra neoclassicismo, paesaggi naturali paradisiaci e luoghi senza tempo, il lago di Como si posiziona certamente tra le zone più belle e caratteristiche dello stivale. Il suo fascino estemporaneo cattura turisti da tutto il mondo. Si tratta di una pietra preziosa nella nostra bella Italia, che merita certamente di essere visitata almeno una volta nella vita.

A proposito dell'autore

Solare, energica, sognatrice. Amo la letteratura, la scrittura, la fotografia e sopra ogni cosa: il viaggio. Viaggiare mi ha aiutata negli anni a scoprire me stessa, a capire chi sono o forse chi voglio essere. Ho scoperto così come dare un senso alla mia vita. Ogni angolo nuovo, ogni persona che incontro, ogni cultura che abbraccio mi fanno sentire completa. Quando sono in giro, alla scoperta del mondo, che sia a mille miglia o a pochi km da casa, io mi sento sempre nel posto giusto, mentre vivo il mio momento giusto.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: