Non si potrà certo avere il servizio in camera o l’idromassaggio privato, ma il campeggio resta sempre una delle più antiche e affascinanti forme di villeggiatura. Che si tratti di mare, campagna, foresta, deserto o montagna, campeggiare significa fare esperienza diretta dei luoghi, adeguarsi ai ritmi della natura. Soprattutto allontanarsi in tutto e per tutto dallo stress quotidiano che il lavoro e la vita di città infliggono.

Grazie al suo paesaggio variegato, a una natura facilmente esplorabile e temperature mai estreme, l’Italia offre le sue bellezze anche e soprattutto ai campeggiatori.

Sono tante le località in cui si hanno a disposizione bellissime spiagge e montagne incontaminate nel giro di pochi chilometri. Vi sveglierete cullati dal fruscio delle foglie degli alberi e in due passi sarete in spiaggia. Oppure farete capolino dalla vostra tenda per osservare al mattino presto un sentiero che porti in cima a una montagna. Organizzerete barbecue con i “vicini” di piazzola, farete tante nuove amicizie, educherete i vostri figli a uno stile di vacanza fai-da-te responsabile e, nella maggior parte dei casi, sostenibile.

Vademecum del campeggiatore: consigli su cosa portare

Grazie al portale camping-and-co.com avrete a disposizione una lista dei migliori campeggi non solo in Italia, ma anche in Spagna e in Francia.

Troverete strutture con tutti i tipi di sistemazione: oltre alle tradizionali piazzole, i campeggi moderni sono ormai dotati anche di comodi alloggi come bungalow, camper fissi e piccoli appartamenti, e di un’infinità di servizi che rendono confortevole il soggiorno. Potrete prenotare direttamente on-line e usufruire di un servizio clienti prima, durante e dopo il periodo di villeggiatura. Il forum dedicato ai campeggiatori è un’ottima fonte di consigli, suggerimenti e opinioni.

Vademecum del campeggiatore: consigli su cosa portare

Il campeggio è affascinante, ma richiede un buon livello di organizzazione e un adeguato equipaggiamento, specialmente se s’intende utilizzare tende.

Se vi accingete a partire in campeggio o semplicemente ne state programmando uno, date uno sguardo a questa lista di oggetti da mettere nello zaino o nella valigia per evitare le rogne quotidiane che potrebbero compromettere il meritato relax.

  • Documenti, carta di credito/bancomat (molto spesso indispensabili per la procedura di check-in)
  • Tenda
  • Telo esterno (da inserire sotto la tenda per evitare il contatto diretto col terreno o il fogliame, molto spesso umido, e da utilizzare come “ingresso”)
  • Materassi gonfiabili (da inserire all’interno della tenda)
  • Pompa
  • Cuscini gonfiabili
  • Lenzuola e coperte (chiaramente in base alla località prescelta e alle temperature previste)
  • Martello e picchetti extra (indispensabili in caso di vento)
  • Telo sospeso (da fissare agli alberi e comunque al di sopra della tenda, per ottenere ulteriore ombra e proteggersi da eventuali piogge)
  • Corde varie (possibilmente dotate di ganci, per appendervi bucato, asciugamani umidi e lampade d’emergenza)
  • Mollette e moschettoni
  • Nastro adesivo resistente
  • Ombrellone
  • Torce elettriche o a led e candele d’emergenza
  • Prese industriali (indispensabili per poter usufruire della corrente elettrica in tutti i campeggi)
  • Ciabatte, prolunghe e adattatori
  • Zampironi e citronelle (specialmente d’estate)
  • Fornello da campeggio a gas
  • Cartucce gas di ricarica
  • Tavolini e sedie (possibilmente pieghevoli)
  • Pentole di varie dimensioni
  • Presine e cenci da cucina
  • Sottopentola
  • Scolapasta
  • Caffettiera
  • Cucchiaini e bicchierini da caffè
  • Posate e piatti (esistono appositi kit da campeggio…evitate di usare stoviglie in plastica usa e getta)
  • Apriscatole e cavatappi
  • Contenitori PET da riempire d’acqua all’occorrenza
  • Coltello multiuso
  • Frigo rigido da campeggio (anche se in molte strutture è possibile usufruire di frigoriferi comuni)
  • Tavolette freezer
  • Sacchi di raccolta dei rifiuti
  • Phon
  • Carta igienica
  • Asciugamani e teli mare (possibilmente in gran quantità)
  • K-way e ombrello
  • Medicinali di prima necessità (tachipirina, antinfiammatori, antistaminici, analgesici, disinfettante, cerotti, garze)
  • Effetti personali (deodorante, dentifricio, spazzolino, bagnoschiuma, ecc.)

Ricordate comunque che tutti i camping sono ormai dotati di forniti supermarket, bar, ristoranti (alcuni anche di servizio lavanderia e cambio biancheria), per cui anche in caso di dimenticanze avrete modo di rimediare.

Vademecum del campeggiatore: consigli su cosa portare

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: