Di tutti i continenti che disegnano la superficie di questo pianeta, l’Europa si è guadagnata nei secoli una fama unica e ineguagliata.

L’antico mondo delle civiltà classiche, i mastodontici imperi, il colonialismo, le grandi guerre e le conseguenti trasformazioni politiche, gli artisti e la loro influenza nel corso dei secoli ne hanno non solo modellato l’aspetto, ma hanno avuto anche un’incalcolabile influenza sul resto del mondo. Esercita un fascino irresistibile e, pur a cavallo di grandi cambiamenti, resta comunque meta ambita da qualunque viaggiatore o turista. Le sue strade, i suoi Paesi, i suoi fiumi e laghi, i suoi personaggi e le sue forme sono essi stessi opere d’arte e ispirano itinerari da sogno famosi persino nell’altro emisfero.

Vecchia signora e mecenate delle sue stesse meraviglie, l’Europa custodisce un patrimonio artistico-culturale inestimabile, raccolto in centinaia di musei sparsi per tutto il suo territorio. Tutti meriterebbero almeno una visita, ma all’atto pratico sarebbe davvero difficile mettere una spunta a tutte le voci della lista.

Grazie a Musement avrete a disposizione una lunga lista di musei, attrazioni ed eventi di tantissime città, oltre all’opportunità di programmare con anticipo il vostro viaggio e di acquistare biglietti d’ingresso inclusivi di tour guidati e altri utilissimi servizi. L’app Musement scaricabile sul vostro smartphone vi aiuterà inoltre a esplorare le città grazie ai consigli di esperti locali.

 

Ecco alcuni suggerimenti per un ideale tour tra le più importanti strutture museali europee


Museo del Louvre – Parigi, FRANCIA

Il Museo del Louvre è il più visitato al mondo e parte integrante della fisionomia di Parigi, tanto da comparire sulle cartoline tanto spesso quanto la Tour Eiffel o gli Champs-Élysées. Con una prima versione risalente al XII secolo, divenne residenza reale fra ‘500 e ‘600, per poi trasformarsi ufficialmente in museo nel 1848.

All’interno delle sue sale e gallerie, distribuite su quattro enormi piani, sono esposte circa 35000 opere, dagli antichi Egizi fino a Rembrandt, fra cui capolavori assoluti dell’arte: La Gioconda di Leonardo Da Vinci, La Libertà che guida il popolo di Eugène Delacroix, La zattera della Medusa di Théodore Géricault, Schiavo morente di Michelangelo, Amore e Psiche di Antonio Canova, solo per citare alcuni esempi.

Data l’enormità della collezione, esiste la possibilità di scegliere fra numerosi percorsi tematici, compresi alcuni mini-tour dedicati ai bambini.

L’ingresso principale è attraverso la Grande Pyramide, ma per evitare le lunghissime code, si può entrare dallo shopping center Carousel du Louvre al piano interrato, dopo il quale si collocano le biglietterie. Vista l’incredibile affluenza quotidiana, è consigliabile acquistare biglietti e materiale multimediale direttamente online.

L'arte in Europa: cinque musei da non perdere

Galleria degli Uffizi – Firenze, ITALIA

La Galleria degli Uffizi è indubbiamente la culla dell’arte italiana. Fra i più visitati d’Italia, il museo è collocato al primo e al secondo piano dell’omonimo palazzo fatto costruire da Cosimo I de’ Medici nel XVI secolo su progetto di Giorgio Vasari. Il palazzo si trova a ridosso del Lungarno ed è parte dell’attuale percorso Gallerie degli Uffizi comprendente la Galleria, il Corridoio Vasariano e Palazzo Pitti.

La vastissima e multiforme collezione si è arricchita col passare dei secoli grazie al mecenatismo della famiglia Medici e all’affezionato interesse di numerosi nobili e personaggi di spicco. Le opere d’arte sono distribuite nelle varie sale, allestite in ordine cronologico in base agli stili e alle scuole di provenienza. Sono esposti alcuni fra i più grandi capolavori, realizzati da artisti del calibro di Giotto, Leonardo da Vinci, Mantegna, Michelangelo, Botticelli, Raffaello, Rembrandt e Dürer.

La Galleria si arricchisce ulteriormente grazie al Gabinetto dei disegni e delle stampe, fra le più importanti collezioni di arti grafiche, e la Collezione Contini Bonacossi, comprendente mobilio, maioliche, terracotte e una serie di pitture e sculture di artisti toscani. Considerata l’affluenza di turisti e visitatori, è consigliabile prenotare la visita e acquistare i biglietti online.

L'arte in Europa: cinque musei da non perdere

Musei Vaticani – Roma, ITALIA

Fondati da Papa Giulio II nel XVI secolo e aperti al pubblico soltanto nel 1771, i Musei Vaticani sono i più visitati dell’Italia. Al loro interno è conservata l’inestimabile collezione d’arte accumulata negli anni dai papi, una delle più grandi e importanti al mondo. La visita comprende i Musei e gli ambienti aperti al pubblico dei palazzi Vaticani. L’itinerario si snoda attraverso sette km di sale e corridoi e include opere provenienti da ogni epoca, dalle mummie egizie ai bronzi etruschi, fino ai capolavori d’arte moderna: ammirerete l’Apollo del Belvedere e il Laocoonte nel Cortile Ottagono del Museo Pio-Clementino, le stanze papali affrescate da Raffaello e la straordinaria Cappella Sistina decorata dagli affreschi di Michelangelo Buonarroti, probabilmente una delle opere d’arte più famose e celebrate della storia.

Data la vastità dell’esposizione, conviene programmare un itinerario specifico e scegliere le sale e gli ambienti da visitare. Le interminabili file all’ingresso dei Musei Vaticani sono famose tanto quanto le loro opere, dunque è vivamente consigliata la prenotazione e l’acquisto dei biglietti online. La struttura è pienamente accessibile ai diversamente abili: oltre ad ascensori e servizi igienici, esiste un apposito itinerario e la possibilità di richiedere carrozzelle.

L'arte in Europa: cinque musei da non perdere

Museo del Prado – Madrid, SPAGNA

Il Museo del Prado è il più importante museo spagnolo nonché una delle principali pinacoteche del mondo. Sono esposte opere realizzate dai più celebri artisti spagnoli e sezioni dedicate alla scuola italiana, olandese e tedesca. Il maestoso edificio che ospita il museo fu voluto da Carlo III e realizzato su progetto di Juan de Villanueva per ospitare una serie di istituzioni scientifiche.

Durante la Guerra di Indipendenza fu utilizzato come caserma per la cavalleria e quasi completamente distrutto. Risorse nelle sue vesti di museo nel 1819, fino a giungere ai giorni nostri esaltato e impreziosito da un grande ampliamento del 2002 su progetto dell’architetto Rafael Moneo.

La straordinaria collezione comprende grandissimi capolavori, fra cui: La maja vestida e La maja desnuda di Francisco Goya, Las Meninas di Diego Velázquez, Davide e Golia di Caravaggio, il Nastagio degli Onesti di Sandro Botticelli.

La grandezza del museo e il numero di opere esposte richiederebbero più di una visita. Una brochure disponibile presso il centro informazioni mostra la mappa del museo e le cinquanta opere più famose con la loro collocazione, selezione utile se non si ha molto tempo a disposizione.

L'arte in Europa: cinque musei da non perdere

Museo di Pergamo – Berlino, GERMANIA

Il Museo di Pergamo è uno dei più importanti e conosciuti musei archeologici del mondo e uno dei più visitati della Germania. Si trova sull’Isola dei Musei a Berlino e fu costruito fra il 1910 e il 1930 su progetto di Alfred Messel. Si compone di tre strutture: il Museo di Arte Antica, con l’Altare di Pergamo – la più importante opera di tutto il museo – e la Porta del mercato di Mileto; il Museo di Arte Islamica, con la Sala di Aleppo affrescata proveniente dalla dimora di un mercante cristiano; il Museo dell’Asia Anteriore, con la leggendaria Porta di Ishtar e la strada processionale, oltre a reperti provenienti da mitiche città scomparse come Uruk e Babilonia.

Dal 2018 sarà aperto al pubblico il padiglione Pergamonmuseum: the Panorama, con installazioni ed esposizioni temporanee, per colmare le lacune causate da imponenti lavori di ristrutturazione che si protrarranno per un lungo periodo. Anche in questo caso è valido il consiglio di prenotazione e acquisto online, poiché l’attesa alle biglietterie potrebbe rivelarsi estenuante.

 

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, fondatori di questo blog e di Thinkinnomads.com - In viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 110 nazioni visitate nei 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure. Al momento in viaggio in Asia con Maya e Isabella, le nostre due bambine.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.