Valencia è una destinazione ideale per trascorrere una vacanza in famiglia, grazie alle tantissime attività dedicate ai piccoli turisti.

La primavera, poi, è la stagione perfetta per visitare questa bella città: con l’arrivo delle belle giornate, infatti, sarà ancora più divertente per i bambini passare del tempo all’aperto nei tantissimi spazi verdi, passeggiare lungo le bellissime spiagge e per le vie della città o divertirsi con itinerari in bicicletta.

Nominata nel 2017 migliore città d’Europa da visitare con i bambini da Bimboinviaggio.com (portale italiano leader nelle vacanze delle famiglie), Valencia è un luogo ricco di intrattenimenti per bambini di tutte le età e, allo stesso tempo, è una destinazione con tanti luoghi incantevoli, perfetti per tutta la famiglia.

ll Parco Gulliver è un classico molto amato e una tappa “obbligatoria” per i piccoli viaggiatori, che possono trasformarsi in lillipuziani e arrampicarsi sul gigante Gulliver per giocare sui tanti scivoli allestiti sul suo enorme corpo.  Il parco si trova all’interno dei Giardini del Turia – un meraviglioso polmone verde di nove chilometri situato in quello che fu il letto del fiume Turia – ed è un ottimo modo di passare del tempo all’aria aperta e divertirsi in una delle zone più suggestive della città.

Una delle attrazioni più apprezzate dai bambini è sicuramente il Bioparc di Valencia, dove grandi e piccini possono immergersi nel paesaggio africano. 

Classificato da TripAdvisor nella Top 10 degli zoo del mondo e considerato uno dei migliori parchi zoologici d’Europa, il Bioparc ha festeggiato lo scorso febbraio i suoi primi 10 anni!

Luogo ideale per trascorrere una giornata all’insegna del divertimento e della conoscenza, nel Bioparc sono riprodotti i 4 ecosistemi africani: la savana, il Madagascar, la foresta equatoriale e le zone umide. Il Bioparc si basa sul concetto di zoo-immersione; qui gli animali non sono rinchiusi in gabbie e i visitatori possono vedere gli animali nel loro habitat naturale.

Inoltre, con l’arrivo della primavera, il Bioparc rimarrà aperto fino alle 20.00.

La Città delle Arti e delle Scienze, permette a grandi e piccoli di divertirsi insieme ma allo stesso tempo scoprire e conoscere. In particolare, ideale per i piccoli turisti è l’Oceanogràfic, l’acquario più grande d’Europa, una vera e propria città sommersa con acquari, spettacoli con delfini, laghi, lagune e isolotti che illustrano la vita marina di 45mila esemplari e 500 specie diverse. Al suo interno, sono stati riprodotti i diversi ecosistemi marini, un mondo tutto da scoprire! Da non perdere assolutamente anche il cinema 4D, che permette di scoprire ambienti e avventure divertenti, una vera esperienza multisensoriale!

Pochi spazi, poi, offrono occasioni di divertimento e di scoperta sia per genitori che per bambini come il Museo delle Scienze; qui i bambini possono diventare dei piccoli scienziati, indossare il camice bianco, cimentarsi nei primi esperimenti a contatto con le scienze e costruire case con gru giocattolo.

Ad aprile 2018, inoltre, l’Hemisfèric, edificio dalla caratteristica struttura che ricorda la forma di un grande occhio, spegne le sue prime 20 candeline; motivo in più per visitare Valencia quest’anno e approfittare delle offerte e degli eventi in programma per festeggiare questo importante anniversario.

Un luogo imperdibile che offre ogni tipo di divertimento è sicuramente anche la Marina di Valencia: negozi, bar all’aperto e tanti ristoranti, la Marina è il luogo ideale per una bella passeggiata al porto e per godersi un ambiente vivace. Il complesso comprende un grande parco giochi per bambini con aree separate in base all’età e un pontile dal quale si possono fare escursioni in catamarano lungo la costa mediterranea. Numerose sono le attività da vivere all’aria aperta, come divertirsi nella pista di pattinaggio, o cimentarsi in sport acquatici ed attività nautiche. I bambini, poi, si innamoreranno sicuramente della piccola teleferica.

A Valencia esistono anche visite guidate create appositamente per il divertimento dei più piccoli. Se ne trovano per tutti i gusti e le età, come quella in compagnia del simpatico bruco Valentino: promosso da Turiart, agenzia che organizza visite guidate family-friendly anche in italiano, il tour si svolge nei pressi del Parco della Cultura (il parco pubblico della Biblioteca Municipale del Hospital) e porta i bambini a conoscere in modo giocoso ed originale il ciclo vitale del baco da seta e la sua relazione con la rinomata seta valenciana.

Soprattutto a partire dalla primavera, poi, è davvero bello godersi in famiglia una piacevole giornata in una delle spiagge urbane di Las Arenas e La Malvarrosa, a soli 15 minuti dal centro della città. Dotate di un lungomare meraviglioso, con tanti parchi giochi, saranno le preferite dai i bambini che potranno costruire castelli di sabbia e correre in tutta libertà.

Un’altra tappa che sarà sicuramente apprezzata dai bimbi, che sono sempre incuriositi dalla natura, è una visita a uno degli spazi naturali di maggior valore ambientale d’Europa, il Parco Naturale dell’Albufera: a soli 10 km dalla città, è un suggestivo ecosistema mediterraneoche riunisce spiagge selvatiche di dune, boschi, risaie e un enorme lago da scoprire con un giro a bordo di un’imbarcazione tipica, per imparare qualcosa sulla grande biodiversità di questo spazio protetto

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, fondatori di questo blog e di Thinkinnomads.com - In viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 110 nazioni visitate nei 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure. Al momento in viaggio in Asia con Maya e Isabella, le nostre due bambine.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.