L’estate è ormai alle porte e turisti e viaggiatori sono pronti a lanciarsi nelle più disparate avventure in riva al mare, all’ombra delle colline o su e giù per le montagne. L’Italia, che nemmeno d’inverno smette di accogliere visitatori di tutto il mondo, apre ulteriormente il suo sipario e sfodera il suo migliore repertorio in occasione della calda stagione.

Molti di voi stanno per andare in ferie, altri pazienteranno fino ad agosto, ma le temperature, già mediterranee, sono un ottimo invito a concedersi brevi ma intensi assaggi delle vacanze.

E perché non partire in treno? Comodamente seduti in poltrona, leggerete un bel libro, ascolterete musica o chiacchiererete con i vostri compagni di viaggio, mentre i migliori scorci d’Italia vi passeranno davanti al finestrino.

Fra le tante destinazioni, ecco le 5 città del nord Italia da vedere in treno.

1. VENEZIA

Se la si guarda da lontano, alla luce del mattino, con le sagome del Campanile e della Basilica di San Marco, di Palazzo Ducale e dei colombi in volo perenne, Venezia è come un dipinto animato. Una città unica al mondo, uno di quei posti da vedere almeno una volta nella vita, un agglomerato di atmosfere da romanzo, antica e moderna assieme.

Passeggiate fra vie e vicoli impreziositi dal barocco veneziano, sorseggiate uno spritz in uno degli esclusivi bar di Piazza San Marco e lasciatevi rapire dalle intriganti botteghe in cui vengono realizzate le famose maschere del carnevale.

La Serenissima è anche la sede ufficiale di alcuni degli eventi culturali e artistici più famosi al mondo, fra cui le mostre de La Biennale e il celebre Festival del Cinema di Venezia, che ogni anno anima il Lido.

2. TORINO

La città dei quattro fiumi non ha bisogno di troppe presentazioni. Pietra preziosa che giace all’ombra della Val di Susa, Torino chiude con eleganza il firmamento delle città italiane più belle. Raffinata e particolarmente vivace, famosa per le suggestive passeggiate fra i portici, durante le quali potrete fermarvi a curiosare fra i tantissimi negozietti di libri usati o per una pausa caffè nei tradizionali bar.

Oltre ai must, come la Mole Antonelliana – con il suo Museo Nazionale del Cinema – e il Museo Egizio, programmate una visita ai quartieri del liberty torinese – fra i quali La Crocetta, San Donato e l’area circostante corso Francia – e concedetevi l’immancabile aperitivo di salumi e formaggi, tipico della cultura torinese.

3. MILANO

Capricciosa, internazionale e sofistica, Milano è sempre più al centro dell’Europa. Meta ideale per un week-end cosmopolita, si presenta imprevedibile ed eccentrica e vi propone una serie infinita di eventi di prim’ordine: dalla Settimana della Moda al Salone Internazionale del Mobile, dalla stagione operistica della Teatro alla Scala al Milano Film Festival.

Visitate il famoso Duomo di Milano e il Castello Sforzesco, simbolo della città, con le numerose mostre ospitate al suo interno.

Milano è anche la regina della vita notturna: oltre ai quartieri generali della movida, i Navigli e Brera, troverete un incredibile concentrazione di locali, specialmente nelle zone di Porta Garibaldi e Porta Ticinese.

4. VERONA

A una manciata di chilometri dalle meraviglie del Lago di Garda, Verona, pur meno estesa delle sue colleghe, è una delle città più visitate d’Italia. Il vostro istinto vi porterà alla ricerca dei luoghi shakespeariani: ritroverete le suggestioni della tragica storia d’amore di Romeo e Giulietta in via Cappello, nella Casa di Giulietta, famoso palazzo medievale veronese ormai in bilico fra realtà e leggenda.

Il cavallo di battaglia della città e senza dubbio l’Arena, anfiteatro d’epoca romana che ospita una delle stagioni operistiche più importanti del mondo.

La bellezza di Verona è ovunque, sugli affascinanti fiumi dell’Adige, fra i palazzi medievali e rinascimentali o nelle sue famose piazze. Le passeggiate si perdono nel tempo e vi riportano a un presente ricco di eventi, di vita notturna e di piccole pause con un calice di Amarone o Bardolino.

5. PADOVA

Insieme a Verona, Padova è sempre stata la sorella/rivale per eccellenza di Venezia. Nel lontano ‘300 fu un vero e proprio regno d’arte: qui trovate la Cappella degli Scrovegni, i cui affreschi, realizzati da Giotto, sono fra le più importanti opere pittoriche mai realizzate. Il fascino di lontane reminiscenze storiche s’insinua fra i portici, caratteristica principale della città, che si sviluppano per una lunghezza totale di diversi di chilometri.

Imperdibile la visita alla già citata cappella, specialmente per una visita approfondita al museo d’arte medievale e moderna da essa ospitato.

La vivacità di questa città è incrementata da una significativa popolazione di studenti, dalla sua vita notturna e dalla tradizione del famoso spritz , bevanda a base di vino bianco secco, acqua e aperitivo alcolico, inventato proprio qui e divenuto popolare in tutta Italia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.