Come saprete tutto il Trentino Alto Adige è child friendly, grazie a strutture e infrastrutture, un’organizzazione e soprattutto una natura che ti leva il fiato, da tanto è bella!

Per noi a settembre è stata la prima volta in Val di Fiemme, e, anche dopo aver già esplorato altre valli alto atesine, siamo comunque riusciti a stupirci di quanta attenzione e ricchezza di offerta ci sia per le famiglie!

La FiemmE-montion card

Intanto la maggior parte degli hotel e residence sono convenzionati con l’azienda di soggiorno per cui, dietro pagamento della tassa di soggiorno, riceverete gratuitamente la FiemmE-motion Plus.

Questa card vi da diritto a:

  • muovervi gratuitamente sui mezzi di trasporto su ruota in tutta la valle;
  • 100 attività circa, che troverete nel programma settimanale dell’azienda di soggiorno;
  • escursioni con guida in occasione dell’evento “Suoni delle dolomiti”;
  • ingresso gratuito a musei, castelli e parchi naturali;
  • sconti fino al 20% sull’ingresso a piscine, centri wellness, attività come rafting, e-bike e convenzione con malghe e rifugi;
  • se la vostra struttura ricettiva è convenzionata, come nel nostro caso, in estate utilizzo gratuito di tutti gli impianti di risalita della Val di Fiemme.

Questa iniziativa mi ha molto colpito, perchè di solito con il pagamento della tassa di soggiorno i Comuni pensano a coprire le spese extra sostenute per la presenza dei turisti, non a offrire loro dei servizi gratuiti!

Un fitto calendario eventi per tutta la famiglia

Inoltre, il fitto calendario di eventi, in particolare dedicato alle famiglie, è un altro dei motivi che mi spinge a consigliare la Val di Fiemme. Tra laboratori creativi, educativi, occasioni di gioco, sentieri naturalistici ci sono una mezza dozzina di attività ogni giorno! Alcune sono gratuite altre hanno un costo irrisorio, come € 2,50 a bambino.

Ma non è tutto, la cosa che mi ha più stupito è che in Val di Fiemme ci sono non una, ma ben due settimane a luglio interamente dedicate alle famiglie! Avete capito bene: si chiamano le settimane del Fantabosco. Le prime due settimane di luglio la valle si popola dei folletti, elfi e streghe di Melevisione. La sera, come se non bastasse, arrivano ad animare le vie e le piazze i personaggi di Raiyoyo. Il calendario di tutti gli spettacoli, passeggiate e laboratori si infittisce ancora di più e…sono tutti gratuiti!

A fine stagione poi,  tra settembre e ottobre, è tempo che le capre, pecore e mucche scendano dai pascoli al villaggio. L’occasione viene celebrata con le “Desmontegade”, come la “Desmontegada de le caore“, alla quale abbiamo partecipato a Cavalese nel primo weekend di settembre.

Cinque giorni di stand di prodotti tipici e stand gastronomici nel pittoresco paese di Cavalese, caseifici e cantine aperte per degustazioni, menu’ a tema in ristoranti e rifugi. E infine, la domenica pomeriggio la sfilata delle pecore, tutte agghindate e acconciate con fiori e nastri, con tanto di elezione della Miss delle miss!!

Anche in inverno, a febbraio, viene organizzata una settimana per bambini con lo Zecchino d’Oro, potrete trovare maggiori informazioni qui.

PERCHE' ANDARE IN VAL DI FIEMME CON BAMBIN

Parchi gioco e attività didattiche in mezzo alla natura!

Terzo punto è la presenza di così tanti parchi e strutture ludico didattiche per bambini. Su ogni vetta, praticamente, si trova qualcosa a loro dedicato. Cermislandia a metà della funivia del monte Cermis, un parco giochi con stagno molto originale e colorato, ideale soprattutto per bimbi non troppo grandicelli. La funivia del Cermis si può prendere direttamente da Cavalese, oppure da fondovalle, a metà strada tra Tesero e Cavalese.

PERCHE' ANDARE IN VAL DI FIEMME CON BAMBINI

PERCHE' ANDARE IN VAL DI FIEMME CON BAMBINI

Il Latemar MontagnAnimata è un vero e proprio laboratorio all’aria aperta per bambini e ragazzi, oltre ai classici giochi comprende attività ludico didattiche e sentieri. Per arrivare qui dovete prendere la funivia che porta a Gardoné e che parte dal paese di Predazzo. E’ diviso in varie stazioni interattive, immerse nel verde.

Superando Predazzo fino a località Castellir, invece, arriverete alla seggiovia che porta al Giro d’Ali, un parco giochi in quota che offre attività ludiche con l’ausilio dell’acqua. Prendendo una seconda seggiovia, poi, potrete arrivare, tramite un sentiero ad anello, in cima all’Alpe Lusia ed imbattervi in altri rifugi, con parco giochi.

Infine, sempre superando Predazzo e Bellamonte, non è da perdere forse la principale attrazione naturalistica della Val di Fiemme, tra legni pregiati e animali che vivono allo stato selvaggio. Si tratta del Parco Naturale di Paneveggio-Pale di San Martino. Per arrivare il punto di partenza è proprio il centro visitatori di Paneveggio.

E d’inverno? D’inverno si scia e si gioca sull’Alpe di Pampeago, dove si trova il noto Ski Club Latemar.

PERCHE' ANDARE IN VAL DI FIEMME CON BAMBINI

Dove soggiornare: Aparthotel & Wellness Villa di Bosco

Un’altra caratteristica dell’Alto Adige è la ricca offerta di strutture per famiglie, a gestione spesso familiare, molto calde e accoglienti.

E’ proprio questo calore che abbiamo trovato all’ApartHotel Villa di Bosco. Qui abbiamo potuto usufruire delle comodità di un albergo, pulizia quotidiana e ricca prima colazione, ma invece di una semplice stanza avevamo un vero e proprio appartamento.

Per giunta nuovo di zecca, con piccola cucina a parte, e una sala da pranzo con terrazzo. Si sa che per famiglie, soprattutto con bimbi piccoli, poter preparare qualche pasto in autonomia – o anche solo un biberon – è una benedizione!

Impossibile non apprezzare la piscina e il centro wellness: i piccoli si sono persi in mille giochi tra piscina interna ed esterna (comunicanti). C’è anche una sala giochi, per i rari momenti in cui hanno voluto restare asciutti.

Io e mio marito abbiamo molto apprezzato anche la spa vera e propria e la sala relax…Io sono riuscita a starci solo 10 minuti, ma per me è comunque già un traguardo!!

PERCHE' ANDARE IN VAL DI FIEMME CON BAMBINI

PERCHE' ANDARE IN VAL DI FIEMME CON BAMBINI

PERCHE' ANDARE IN VAL DI FIEMME CON BAMBINI

PERCHE' ANDARE IN VAL DI FIEMME CON BAMBINI

E voi siete già stati in Val di Fiemme? Qual è la vostra valle preferita con bambini? Scrivetemi nei commenti!

A proposito dell'autore

piccoligrandiviaggiatori

Mi chiamo Elisa Scuto, sono cresciuta a Imperia e vi ho fatto ritorno dopo aver vissuto a Milano, Londra, Roma e Lucca! Travelblogger per necessità, se non viaggio mi manca l’aria! Mi piace leggere di viaggi, programmarli, farli e poi raccontarli e riviverli sul blog.  Credo che “il viaggio” non sia un’esperienza limitata al periodo in cui si è via, ma molto più duratura nel tempo. Piccoligrandiviaggiatori.com é il mio family travel blog, nato a dicembre 2016. Racconta i viaggi fatti da me, Laura e papà. La mia missione?! Incoraggiare i genitori a non mettere da parte la loro passione per i viaggi, ma anzi trasmetterla ai loro bambini…E non è mai troppo presto per farlo!

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: