Terme della Carinzia a Villach, in una parola Kärntentherme

Non proprio economicissimo, questo impianto termale dell’Austria, situato alle porte di Villach, rappresenta un’istituzione per la città.

Esso si ispira, nell’architettura, al profilo della montagna circostante, la Dobratsch (vedi link sotto).

Son stato solamente nella zona FUN (piscine) e non, purtroppo, nelle altre zone (SPA e Saune), perchè ci son stato con la famiglia e i minori di anni 16 non possono accedere alle saune e bagni turchi.

KärntenTherme Warmbad-Villach

KärntenTherme Warmbad-Villach

Ad ogni modo l’impianto è moderno, con una particolarità: il fondo delle piscine è in acciaio come i lavandini delle nostre cucine :-).  All’inizio fa un pò strano ma nel complesso è piacevole.

Ci sono 3 scivoli (a tubo), ed uno per i più piccoli

C’è poi un percorso da fare con una ciambella/gommone tipo rapide. Ma avviene al contrario, vieni infatti “sparato” in salita da un getto d’acqua fortissimo.

La piscina esterna non è seconda a nessuna. Ci sono vari punti, in cui sono presenti degli idromassaggi, non proprio chiarissimo quando vengono accesi, in teoria segnalato in appositi cartelli ma, sinceramente, non li ho trovati molto intuitivi.
Io ci son stato un lunedì, quindi con poca gente, e, nonostante questo, non sono riuscito a farne molti come avrei voluto.

 

Arrivo dei 3 scivoli

Arrivo dei 3 scivoli

Nell’insieme la visita è rilassante e si può pranzare ad un self service ad un prezzo modico propone anche piatti tipici come la stuzzicante cotoletta alla Viennese, la Wiener Schnitzel (simile alla nostra milanese), assieme ad una buona birra Villacher.

Scivolo per i più piccoli

Scivolo per i più piccoli

All’esterno è presente una simpatica stazione ferroviaria (di fine ‘800), la Bahnhof Villach Warmbad, che una volta doveva rappresentare il paese delle terme, che attualmente è invece un tutt’uno con la periferia di Villach.

Bahnhof Villach Warmbad

Bahnhof Villach Warmbad

Per soggiornare, a differenza di altre stazioni termali, come ad esempio in Slovenia, qui il prezzo delle camere è parecchio esorbitante, anche scegliendo il pacchetto tutto compreso, quindi consiglio di trovare una sistemazione esterna ed accedere alle Terme in giornata.

Ad ogni modo ci sono tre sistemazioni:

–  il JOSEFINENHOF più modesto,

–  il KARAWANKENHOF a 4 stelle, in cui è possibile soggiornare e,

–  un hotel storico, dietro, addossato alla collina, molto bello da vedere, il WARMBADERHOF a 5 stellle.

Per le famiglie è previsto uno sconto, ma tenete come riferimento una famiglia di 4 persone sui 60€ al giorno. Purtroppo non ci sono pacchetti più giorni.

Da visitare, se possibile, lontano dai week-end o giornate festive, per poter meglio approfittare della pace e tranquillità.

La sera o la mattina, consiglio un giro per la bella città di Villach.

Attenzione: Nel primo week end di agosto c’è una festa paesana, la Villacher Kirchtag, e quindi è praticamente impossibile trovare posto, festa che comunque meriterebbe di esser vista. Partecipano alla sfilata storica anche delle bande folkloristiche slovene ed italiane, infatti i territori vicini qui sono sempre stati legati fra loro.

Curiosità

I semafori in Austria, funzionano diversamente rispetto al resto d’Europa.

  1. il verde inizia a lampeggiare circa tre volte prima di passare al giallo.
  2. il rosso lo stesso, cioè inizia a lampeggiare prima di passare al verde.

Questo, secondo il mio parere, aiuta di molto la circolazione.

A proposito, la benzina costa di meno che in Italia (quando son stato io costava 1,30€ al litro contro il 1,60€ e più in Italia) , ….fatevi il pieno prima di tornare in Italia. Non ho visto il costo del Diesel ma ……. penso fosse più basso anche quello.

 

LINK UTILI

  • Kärntentherme Terme a Villach http://kaerntentherme.com/kt-it/#
  • Festa del primo week end di agosto: Villacher Kirchtag https://www.villacherkirchtag.at/ oppure https://www.facebook.com/kirchtag/
  • La Dobratsch, e la sua strada Alpina https://www.villacher-alpenstrasse.at/va/en/dobratsch/thedobratsch
  • Pedaggio e semafori in Austria

A proposito dell'autore

Sono a nato a Mestre, vicino Venezia, dove abito e vivo con la mia famiglia. Amo viaggiare e soprattutto organizzare i miei viaggi, nei quali cerco sempre di combinare le esigenze familiari con quelle di assaporare gli aspetti più tipici del territorio. Per la mia passione per i vini italiani (e non solo), ho conseguito il diploma Sommelier della FISAR di Venezia, Lavoro nei sistemi informativi di una grande azienda di Elettrodomestici.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: