E’ ormai cominciato dicembre, e non possiamo fare a meno di parlare di alcuni dei mercatini di Natale 2018. Stavolta ci siamo recati in un posto un po’ particolare: Europa Park.

Europa Park

Europa Park è un parco tematico che si trova nella cittadina di Rust, in Germania, e anche se in Italia non è molto conosciuto si piazza al secondo posto nella classifica dei migliori parchi di divertimento europei, subito dietro a Disneyland Paris.

La sua particolarità è l’essere suddiviso in land dedicate ai vari Stati europei, tutte tematizzate benissimo e con ristoranti che propongono piatti della cucina tipica del luogo. In Italia ad esempio è stata riprodotta Venezia, e qui si trovano ristoranti che offrono nel menù pizza, lasagne e pasta. In Svizzera invece avrete la sensazione di addentrarvi tra i vicoli di un paesino montano, tra baite e profumo di formaggio, mentre in Grecia troverete costruzioni basse bianche e brinderete con un bicchiere di retsina.

Un Parco che fa sognare anche chi non ama le giostre, ma se le amate…Beh, c’è da perdere la testa: ottovolanti stupendi, attrazioni acquatiche divertentissime, caroselli, tanti giochi anche per i più piccoli, e potremmo continuare per ore.

Tutto funziona perfettamente, tutto è ordine e pulizia, non c’è nulla fuori posto. Diciamo che il Parco a livello di performance è fin superiore a Disneyland a nostro modesto parere, e quindi non possiamo che consigliarvelo

Europa Park a Natale

A Natale poi il Parco si veste a festa. Migliaia di abeti ricoperti di lucine, spettacoli a tema, addobbi e, ovviamente, i mercatini di Natale.

Europa Park non è l’unico Parco in Europa ad ospitare la classiche bancarelle di legno simili a baite: lo stesso avviene ad esempio nel Tivoli di Copenhagen e nel Liseberg di Goteborg, ma purtroppo di questi ultimi non possiamo (ancora) raccontarvi.

Video Mapping EuroSat

Per quanto riguarda il Parco tedesco comunque possiamo notare alcuni tratti in comune con gli altri mercatini della Germania: in primo luogo la profonda atmosfera di convivialità, che si esprime particolarmente intorno agli stand che offrono glühwein e punch di frutta caldi.

In secondo luogo il fascino che i tedeschi nutrono nei confronti di ciò che illumina, dalle lampade alle candele declinate in mille forme e tipologie. Secondo noi questo si deve alle poche ore di luce di cui questi popoli godono giornalmente durante la stagione fredda.

Quartiere Irlanda

I Mercatini di Natale 2018

Per quanto riguarda il Parco tedesco comunque possiamo notare alcuni tratti in comune con gli altri mercatini della Germania: in primo luogo la profonda atmosfera di convivialità, che si esprime particolarmente intorno agli stand che offrono glühwein e punch di frutta caldi.

In secondo luogo il fascino che i tedeschi nutrono nei confronti di ciò che illumina, dalle lampade alle candele declinate in mille forme e tipologie. Secondo noi questo si deve alle poche ore di luce di cui questi popoli godono giornalmente durante la stagione fredda.

Gli stand che non vendono bevande e luci, quindi, che altro vendono?

Innanzitutto buon cibo: formaggi, salumi, wurstel, dolci…Non avete idea del profumo che aleggia  nel quartiere tedesco del Parco, che è poi il primo che incrocerete dopo l’ingresso e quello che ospita il mercatino di Natale.

Bancarella Formaggi

Poi gioielli, addobbi per l’albero, orsetti di pezza, sciarpe e cappelli. E se volete portarvi a casa qualcosa che sia tipico della tradizione tedesca, cibo a parte, vi consigliamo quindi di tornare al discorso luci e di optare per una Piramide di Natale (una piramide in legno con un’elica sulla sommità, che ruota accendendo al di sotto delle candeline) o una stella luminosa, tipica decorazione da appendere alla finestra.

Bancarella Presepe

I mercatini degli antichi mestieri

Poco oltre i mercatini tradizionali, che ad onor del vero non si compongono di un numero elevato di bancarelle, troverete la zona dedicata agli antichi mestieri.

Anche qui potrete acquistare regali di Natale per voi stessi o per chi vi sta a cuore, ma il bonus è che tutti i prodotti qui esposti vengono realizzzati a mano da artigiani, anche davanti ai vostri stessi occhi.

Antichi mestieri scultore

Troviamo un conciatore di pelli, una esperta scultrice che realizza statue in terracotta, anziane signore che creano spazzole e mestoli in legno o lavorano la lana, produttori di miele e marmellate, stampatori, orafi, esperti di gemme… C’è davvero di tutto, e alcuni venditori sono ben felici di fare due chiacchiere e di far fotografare i loro lavori.

Altri invece sono molto più chiusi e sospettosi, e vi guarderanno storto se vi vedranno fotografare la loro merce: in tal caso scusatevi e non tentate di discutere, anche perchè l’inglese non è una lingua conosciuta da molti.

Antichi mestieri legno

I prezzi sono quelli che vi aspettereste di pagare per oggetti realizzati a mano, quindi un po’ più elevati degli stessi prodotti realizzati invece a livello industriale, ma questo è logico. In realtà molto dipende dal tipo di oggetto e dalle dimensioni dello stesso, quindi per alcuni articoli l’eventuale esborso economico è più che abbordabile

Mercatini di Natale 2018 ad Europa Park: conclusioni

Vi consigliamo questi mercatini di Natale, edizione 2018? Sì, soprattutto per il contesto in cui si inseriscono, ovvero un parco di divertimenti degno di lode e che a Natale diventa ancora più magico ed imperdibile.

Europa Park e Rust sono poi un’ottima base di partenza per visitare ad esempio altre città con i relativi mercatini, come Friburgo, Colmar e Baden Baden, alcune di queste raggiungibili più che comodamente con un Flixbus.

Chi ha un camper o una tenda può sfruttare il meraviglioso Camp Resort del Parco, che riproduce fedelmente un villaggio western e che mette a disposizione anche bungalow, carri coperti e teepee in cui dormire al caldo.

Camp Resort

Se preferite gli hotel invece sappiate che Europa Park nel suo complesso ne ospita 5, tutti 4 stelle di eleganza indiscussa.

Se volete optare per qualcosa di diverso ci sono tantissimi altri hotel più economici a Rust ed una miriade di guest houses: in realtà tutta la cittadina gravita intorno al Parco e all’accoglienza dei suoi ospiti, quindi non avrete che l’imbarazzo della scelta.

Hotel Colosseo

Con questo vi salutiamo e con l’occasione vi auguriamo buone feste: che siano serene e piene di cose belle!

E intanto vi lasciamo il sito web ufficiale di Europa Park: https://www.europapark.de/it

A proposito dell'autore

Due camperisti, marito e moglie, avventurosi e in esplorazione dei dintorni di casa... e non solo. Amanti dell'abitar viaggiando e del muoversi slow per scoprire la vera essenza dei luoghi visitati. Mete privilegiate Italia ed Europa, con un occhio di riguardo anche verso i parchi di divertimento. Che altro dire di noi? Le definizioni ci calzano strette! Potremmo dire che siamo un po’ pazzi, molto pasticcioni, tanto innamorati e con una valigia piena di sogni e progetti. Ci siamo lanciati nel mondo del travel blogging un po’ per caso, ma di sicuro ci stiamo mettendo cuore e impegno per crescere e offrirvi sempre più qualità. La nostra speranza è di riuscire pian piano a farvi conoscere posti nuovi, ma anche di farvi vedere con occhi diversi e pieni di meraviglia luoghi che date per scontati. Magari proprio dietro casa vostra!

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: