Una delle mete più gettonate dagli italiani (e non solo) durante il periodo estiva è certamente la meravigliosa Sicilia. I modi migliori per raggiungere quest’isola sono essenzialmente 2: o in aereo o con un traghetto.

L’aereo è di sicuro il mezzo più veloce per arrivare nelle maggiori città siciliane, ma se invece preferisci assaporare la brezza marina, o semplicemente vuoi essere autonomo con la tua macchina allora il traghetto è la soluzione che fa per te.

Ma siccome ci sono molte possibilità per raggiungere la Sicilia tramite traghetto, il nostro consiglio è di confrontare il costo del traghetto per la Sicilia sul comparatore www.traghettiper-sicilia.it così da avere le idee più chiare al momento della prenotazione.

Una volta arrivato in Sicilia, però, non ci sono solo le splendide città da ammirare, ma anche svariati luoghi naturali unici ed emozionanti.

Oggi, infatti, ti parliamo dei 7 luoghi naturali da non perdere in Sicilia

1 – Etna

Se si parla di Sicilia l’associazione con l’Etna è pressoché automatica.

L’Etna dopotutto è il vulcano più imponente e alto d’Europa, con i suoi 3323 metri, e per apprezzarlo al meglio conviene prenotare una delle tante escursioni che partono a quote di 1800 e 1900 metri. In questo modo potrai osservare il cratere dell’Etna da vicino e rimanere a bocca aperta.

2 – Laghetti di Cavagrande del Cassibile

Un’altra grande bellezza naturale siciliana è rappresentata dai laghetti di Cavagrande del Cassibile, situati all’interno dell’omonima Riserva Naturale, in provincia di Siracusa.

Si tratta di laghetti dall’acqua azzurra e cristallina, costellati da piccole cascate che rendono i l paesaggio quasi fiabesco.

I sentieri per raggiungerli sono leggermente impervi e lunghi, ma per gli amanti delle escursioni e del trekking è davvero un toccasana.

3 – Saline di Trapani

Anche le celebri saline di Trapani sono tra i 7 luoghi da non perdere in Sicilia. Parcheggiando la macchina, si può iniziare un percorso a piedi tra le vasche.

Qui puoi ammirare candidi cumuli bianchi di sale, depositati all’interno delle saline, ma anche gli storici mulini a vento.

4 – Eruzione Stromboli

L’Etna non è il solo vulcano meritevole di un’escursione in Sicilia. Infatti, è presente anche lo Stromboli, situato sull’omonima isola.

Lo spettacolo migliore di tutti consiste ovviamente nell’ammirare le eruzioni del vulcano che si susseguono circa ogni ora. Uno spettacolo a dir poco fantastico e unico, che è possibile osservare sia da terra che da mare.

5 – Cave di tufo di Favignana

Recati a Favignana, una piccola isola della Sicilia, per godere dello scenario inimitabile delle cave di tufo.

Cave che un tempo venivano sfruttate ogni giorno per estrarre proprio il tufo, ma che purtroppo sono state dismesse col tempo a causa della mutazione del mercato.

Oggi queste cave di tufo sono state in parte recuperate e trasformate quasi in orti botanici, dove tra le varie cave crescono piante rigogliose e ortaggi. Impossibile non vedere questa “serra naturale” siciliana.

6 – Gole dell’Alcantara

All’interno del Parco Fluviale dell’Alcantara, situato a metà tra le province di Catania e Messina, si trova un altro scenario favoloso, che rientra di diritto all’interno dei 7 luoghi naturali da non perdere in Sicilia.

Stiamo parlando delle gole dell’Alcantara, gole che si sono create dal flusso di lava derivato dall’Etna e non da un corso d’acqua, come viene comunemente immaginato.

Si può percorrere a piedi il percorso all’interno delle gole, solo con appositi stivali, e ne vale assolutamente la pena. Non capita tutti i giorni di passeggiare tra bizzarre conformazioni geologiche e una vegetazione lussureggiante.

7 – Scala dei Turchi

Infine, tra i 7 luoghi naturali da non perdere in Sicilia, non poteva mancare una spiaggia simbolo dell’isola: Scala dei Turchi.

Questa celebre spiaggia è situata a 20 minuti dalla Valle dei Templi ad Agrigento e la sua particolarità più grande sta nell’imponente scogliera di calcare bianco che sovrasta la spiaggia, e che sembra formata da gradini naturali.

A questo aggiungici un mare dal colore turchese e il risultato è una delle spiagge più rinomate e conosciute dell’isola, specialmente ad orario tramonto, quando si crea un’atmosfera davvero romantica.

 

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, fondatori di questo blog e di Thinkinnomads.com - In viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 110 nazioni visitate nei 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: