Quando si comincia a prendere in seria considerazione l’idea di affacciarsi ai viaggi on the road con un comodo mezzo proprio, la prima domanda che ci si fa è: camper o caravan?

Entrambi i mezzi hanno i loro pro e i loro contro ovviamente, e oggi siamo qui per aiutarti a capire qual è la soluzione più adatta a te.

Struttura

Un camper è strutturato in due parti: la cabina di guida e la sezione abitabile. La prima solitamente non è vivibile, a meno che non ci si trovi davanti a mezzi come i motorhome in cui i sedili della cabina ruotano e possono pertanto partecipare alla dinette.

La seconda, più o meno ampia e spaziosa e con varie soluzioni abitative e disposizioni possibili, è quella in cui si concentra la vita vera e propria all’interno del camper. Qui si mangia, si dorme, si va in bagno.

Ospita anche i passeggeri durante il viaggio (ti raccomandiamo di controllare bene il numero di posti omologati in viaggio per non correre il rischio di sanzioni in caso di controlli) e a mezzo fermo può essere comodamente goduta. Per fare un esempio: sei fermo in autogrill? Puoi tranquillamente dormire e cucinare.

Di solito il peso di un camper è superiore rispetto a quello di una caravan.

Una roulotte invece non è dotata di cabina di guida ma solo di cellula abitativa. Anch’essa può presentare varie disposizioni interne ed essere più o meno ampia a seconda del modello, ma non può ospitare passeggeri durante il viaggio nè può essere utilizzata a mezzo fermo. Per poterne usufruire dovrai essere necessariamente in campeggio e dovrai staccarla dal rimorchio.

camper o caravan

Dimensioni

Queste possono variare a seconda del mezzo, ma tieni conto che in generale un camper occupa uno spazio su strada inferiore rispetto a una roulotte, ed essendo più compatto resiste meglio anche al vento rendendo la guida più agevole.

Una caravan invece è agganciata a un rimorchio, quindi la lunghezza totale del tuo mezzo sarà data da auto + gancio rimorchio + roulotte. E considera che il tutto sarà leggermente snodato.

Usabilità

La roulotte ha l’immenso vantaggio di poter essere staccata dall’automobile, e quindi avrai la libertà di sfruttare la tua macchina per andare in giro e raggiungere ogni luogo che desideri visitare.

Attenzione: controlla bene che tipo di caravan può essere gestito dalla tua automobile!

Il camper invece viaggia con te, e nelle città e in luoghi particolari avrai grande difficoltà a guidarlo e parcheggiarlo. Tieni anche presente che spesso i campeggi sono distanti dalle città, e quindi se non vuoi o non puoi raggiungere la tua meta col camper, l’unica soluzione sarà spostarti dal camping con i mezzi pubblici. Oppure, nostro personale consiglio, puoi risolvere il problema dotandoti di biciclette o motorini, meglio se elettrici.

Parcheggio

Il camper si parcheggia nel giro di un secondo, come una normale automobile (beh, quasi: le dimensioni sono diverse, ma il concetto è che si tratta di un normale autoveicolo, solo un po’ più grosso e ingombrante) e potrai sfruttare anche le aree sosta.

La roulotte richiede molte più manovre per essere posizionata correttamente, e se poi non hai la possibilità di telecomandarla…beh, la cosa si fa lunga. E pensa in caso di maltempo! Abbiamo assistito a vere e proprie tragedie famigliari, con padri zuppi sotto l’acquazzone, bimbi impacchettati in auto e mogli scontente…mentre noi eravamo comodamente al calduccio nel nostro camper a “goderci” lo spettacolo.

Dai, scherziamo: questi sono i piccoli contrattempi che vanno affrontati con filosofia e un sorriso sul volto, ma che il parcheggio sia più lungo e complesso è una verità.

Ricordati inoltre che con la caravan non potrai parcheggiarti in un’area sosta nè, in generale, fare libera.

Un’altra scomoda verità è che le utenze delle roulotte hanno in genere una capienza diversa rispetto a quelle del camper. Meno acqua nel serbatoio e una capienza molto minore del bagno…ma poco male: dovrai solamente cambiarlo un po’ più spesso o sfruttare un po’ di più i wc del campeggio.

Pronti, partenza… via!

In media un camper è più veloce e facile da allestire anche in partenza, perché in fondo sarà come caricare un’automobile per le vacanze. La roulotte richiede un po’ più di tempo per essere preparata e agganciata al suo rimorchio, e ha di solito un po’ meno spazio a sua disposizione per sistemare i bagagli.

On the road o stanziale?

Se sei un turista che ama cambiare meta ogni giorno o che sfrutta anche i brevi weekend per partire, ti consigliamo il camper proprio per la velocità e la semplicità della sua gestione. Ma se preferisci un tipo di villeggiatura più stanziale, che preveda la scelta di una “base” da cui poi partire per esplorare i dintorni, allora meglio la roulotte: faticherai una volta per posizionarla, ma poi avrai la tua casetta mobile sempre lì comoda ad aspettarti mentre tu andrai in giro con la macchina a fare il turista.

Camper in montagna

Camper o Caravan: le nostre conclusioni

 

Come avrai potuto immaginare, noi Allemandich siamo camperisti convinti. Ma parliamo con cognizione di causa, perché Fabio ha avuto per anni proprio una roulotte.

Specifichiamo che questo nostro articolo è molto generico, perché esistono roulotte più grandi, spaziose e costose di un camper e tantissime possibili disposizioni degli ambienti interni, cosa che incide sulla vivibilità. Qui ci riferiamo a caravan e camper medi, e sottolineiamo anche che ognuno di noi ha un suo stile di vacanza e ha esigenze diverse, quindi quelli che per noi sono dei contro possono invece risultare per altre persone dei grandi pro.

E tu che ne pensi, sei più da camper o da caravan? Alla prossima!

A proposito dell'autore

Due camperisti, marito e moglie, avventurosi e in esplorazione dei dintorni di casa... e non solo. Amanti dell'abitar viaggiando e del muoversi slow per scoprire la vera essenza dei luoghi visitati. Mete privilegiate Italia ed Europa, con un occhio di riguardo anche verso i parchi di divertimento. Che altro dire di noi? Le definizioni ci calzano strette! Potremmo dire che siamo un po’ pazzi, molto pasticcioni, tanto innamorati e con una valigia piena di sogni e progetti. Ci siamo lanciati nel mondo del travel blogging un po’ per caso, ma di sicuro ci stiamo mettendo cuore e impegno per crescere e offrirvi sempre più qualità. La nostra speranza è di riuscire pian piano a farvi conoscere posti nuovi, ma anche di farvi vedere con occhi diversi e pieni di meraviglia luoghi che date per scontati. Magari proprio dietro casa vostra!

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: