Telelavoro, lavorare da casa e “nomadismo digitale” o nomadi digitali (lavorare da un posto non fisso) sta diventando una cosa sempre più comune, in tutto il mondo. Solamente negli Stati Uniti, circa 8 milioni di persone in questo momento hanno una vita-lavoro incentrata sul laptop. E le ultime statistiche dicono che il tasso di migrazione verso questo stile di vita è in aumento.

Lanciarsi in questo tipo di stile di vita può comunque essere complicato. I vantaggi di diventare un nomade digitale sono molti ma ci sono anche molti aspetti negativi da tenere in considerazione che vedremo in questo post.

Da dieci anni ho intrapreso questo “stile di vita/lavoro laptop”. E per me la cosa funziona. Ma mi ci sono voluti alcuni anni per capire come farlo funzionare. Ho commesso parecchi errori durante questi anni, alcuni anche piuttosto pesanti e c’è la possibilità che anche tu li possa commettere.

Ma è fattibile, sempre che tu proceda facendo un passo alla volta. Quindi, quali sono questi passaggi? E come li puoi attuare? Ecco l’opinione di un appassionato di lavoro da casa.

1. Raccogli le informazioni

Sì, c’è spazio per l’istinto nella vita, per prendere decisioni e inseguire i tuoi sogni. Ma quando si tratta di trovare un lavoro adatto da svolgere a casa, credo fortemente sia meglio non fare affidamento esclusivamente su questo genere di emozioni.

Dati concreti. Questo è il tuo biglietto vincente per scrivere la tua lettera di dimissioni dal lavoro tradizionale e consegnarlo al tuo titolare. Prima di prendere qualsiasi decisione, leggi qualsiasi cosa e cerca di capire le interconnessioni logiche dell’ambito in cui prevedi di lavorare.

Se la raccolta di informazioni ti scoraggia, non sei il solo! Cerca siti Web e altre risorse online che siano specificamente progettate per riunire molte informazioni complesse in un formato sintetico e ben rielaborato.

Per esempio, vai sul sito www.ecosecretariat.org. Qui troverai una vasta gamma di informazioni su molte opportunità di business MLM, che ti consentiranno di raggiungere in poche ore ciò che ti potrebbe richiedere altrimenti, giorni o settimane di dure ricerche.

2. Punta alla concretezza

Dobbiamo essere realistici per un momento. Il tuo sostentamento è importante. Certo, avere un lavoro è importante per la propria autostima e per avere uno scopo, ma se guardiamo attentamente il lavoro non è altro che quel mezzo che ci permette di pagare le nostre bollette e tutte le nostre spese. È un prerequisito per cose fondamentali come mangiare, avere un tetto sopra la testa e un mucchio di altre cose noiose ma essenziali.

È importante essere pratici nel decidere cosa ti piacerebbe fare e come intendi pianificare questo passaggio. Per lo meno, avrai bisogno di un’immagine chiara di ciò di cui hai bisogno per sopravvivere per alcune settimane ed alcuni mesi.

Ricorda che se stai lasciando il lavoro tradizionale, probabilmente avrai un sacco di spese aggiuntive da affrontare. Sapere quali sono e d il loro esatto ammontare è necessario per essere sicuri dal punto di vista finanziario e personale.

3. Controlla la situazione

Esegui spesso un controllo della situazione, in particolar modo nelle fasi iniziali.

I primi passi di un lavoro da casa sono i più precari. E’ in questa fase che difficoltà inaspettate ti sorprenderanno, e in un modo o nell’altro ti chiederai, “in cosa sto sbagliando?”

Questi momenti sono particolarmente utili all’inizio. Quando passi un momento difficile nel momento in cui la realtà non è in linea con I tuoi piani, fermata ed inizia a riflettere. Se qualcosa non va con il tuo business plan, l’atteggiamento, o il prodotto, prima te ne accorgi e prima puoi rimediare.

4. Prenditi dei rischi

Prenditi dei rischi! So che potrebbe sembrare incoerente, visti i consigli fin qui dispensati, ma assumersi un rischio calcolato è sicuramente parte del mix. Rischio e ragionevolezza non devono necessariamente escludersi a vicenda.

Se intravedi nuove opportunità di espansione e ti trattiene solo la paura, scruta attentamente l’opportunità e se dopo un attenta valutazione ne vale ancora la pena, non avere paura di iniziare.

5. Crea il marchio di te stesso

Una delle grandi differenze tra uno stile di vita laptop ed il lavoro da dipendente, è che tu sei il tuo marchio. Quello che vuoi dalla tua carriera è essenzialmente la tua missione. Ciò che ti rende forte e il modo in cui scegli di lavorare è il tuo prodotto.

Avere chiaro quello che fa di te un lavoratore unico ti darà tre risultati.

Primo, ti aiuterà a creare il marchio di te stesso. Invece di dire solamente, “Sono veramente bravo in quello che faccio,” sarai nella posizione di dire che sei veramente bravo in quello che fai perché… Questo conta davvero.

Secondo, ti aiuterà a dire dei no. Conoscendo il tuo marchio, verrai aiutato nel riconoscere le opportunità, i client e le richieste di lavoro che non sono adatte a te.

Infine, ti darà una prospettiva diversa. I soldi sono una parte importante del lavoro ma non sono tutto. Il tuo marchio ti darà l’essenza del perché ti alzi dal letto la mattina e ti da motivazione in quei momenti in cui non vorresti alzarti.

6. Cresci con attenzione

Quando è possibile, non fare crescere il tuo business a caso.

Certo, www ed opportunità inaspettate arriveranno da sole, ma ogni tanto siediti e chiediti se la tua attività lavorativa sta crescendo ad un ritmo sostenibile, e se ti piace ancora quello che fai.

Se la risposta alle due domande è no, prenditi un po’ di tempo per pianificare un nuovo percorso prima di trovarti fuori strada.

7. Esperimenta. Primeggia.

L’ultimo punto è in realtà un insieme dei precedenti. Sperimenta fin che non trovi l’esatto cocktail di una carriera che funzioni per te.

Ho scoperto che questa è una delle più grandi sfide mentali in se stessa. In un lavoro d’ufficio tradizionale, le tue settimane passano senza dover pensare criticamente e dovere soppesare le possibilità. In effetti, è molto più semplice in quelle circostanze eseguire quei processi logici quando decidi di cambiare lavoro d’ufficio o quando vuoi modificare la tua carriera sempre in quell’ambito di lavoro tradizionale.

Lavorare da casa porta alla sperimentazione. In effetti ti viene richiesto di sperimentare. Nessun testo o articolo di blog potranno mai darti la combinazione perfetta di spunti per avere una carriera vincente in quell’ambito. Solamente tu puoi trovarla questa combinazione, e la troverai solo se sarai disposto a provare cose, fallire e imparare da quei fallimenti.

La grande filosofa e cantante maggiorata Dolly Parton disse, “non essere mai troppo impegnato a fare un lavoro che non ti faccia avere una vita.” Dopo cinque anni di duro lavoro passati a crearmi una vita e lavoro da laptop, posso dire che mi sarebbe piaciuto aver sentito prima quella massima. Per finire, la cosa migliore che puoi fare è sperimentare divertimento con questo stile di vita. Trova la tua passione — e goditi quel viaggio fatto di situazioni strane, talvolta solitarie, sporadicamente eccitanti e che occasionalmente mettono davvero paura — nel fare tutto da solo.

A proposito dell'autore

Heidi Busetti

Il viaggio, la scoperta, l’incontro. I nuovi territori, il mare color del vetro, il cielo che cambia d’abito in ogni angolo della terra. Viaggiare è per me come respirare, come rinascere, come dare linfa alle mie radici e nuove piume alle mie ali. Sono giornalista e scrittrice e forse il mio nome così singolare è stata la chiave per aprirmi e scoprire nuovi mondi, nel quale tuffarmi a braccia aperte.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: