Le Isole Kornati – in italiano conosciute come Isole Incoronate – sono un vastissimo parco naturale e nazionale della Croazia. Il parco è un parco marino percorribile solo in barca. Si estende da Sibenik fino a Zara, ed è composto da circa 90 isole. Deve il suo nome all’Isola maggiore del parco, l’Isola Incoronata. Vengono anche chiamate la Polinesia dell’Adriatico.

L’escursione che abbiamo scelto si è svolta in giornata, con partenza alle 8.30 dal porto di Zara e rientro in serata alle 18.30 circa.

Isole Kornati

L’escursione alle isole

Abbiamo scelto l’escursione il giorno prima della partenza. Una passeggiata notturna nel centro di Zara ci ha permesso di parlare con due banchetti all’esterno delle mura della città, al porto. IN generale però sia al porto vecchio che al porto nuovo di Zara, trovate informazioni sulle escursioni.

Al primo banchetto si trova una signora che però secondo noi ci presenta l’escursione troppo in maniera turistica. Al secondo banchetto invece un signore ci presenta l’escursione in maniera più completa. Il costo è più o meno lo stesso. La nostra scelta ricade sulla seconda proposta, sull’escursione capitanata da un vecchio lupo di mare, un signore che parla italiano, con la barba bianca e la il cappellino da marinaio.

La partenza è fissata per le 8.30 del giorno successivo di fronte al gate principale di Zara, al porto.

Purtroppo quando partiamo la barca si ferma due volte a raccogliere altri turisti quindi la partenza non è immediata. Una volta partiti facciamo un’ulteriore tappa nell’isola di Ugljan, l’isola di fronte a Zara.

Isole Kornati

Per arrivare al parco delle isole Kornati, la navigazione dura un’ora e mezza circa e si può dire che si iniziano a vedere quando passerete sotto al ponte che collega l’isola di Ugljan con l’isola di Pasman. In particolare, nel passaggio di fronte all’isola di Pasman, notiamo che molte case sono dotate di piccole piscine simili alle infinity pool, con vista sul mare, e barca posteggiata subito all’esterno.

La prima parte dell’escursione si svolge in barca. Il nostro mezzo passa attraverso le isole e le tante barche a vela che popolano le Isole Kornati. Il paesaggio delle Isole è molto arido e brullo. Non ci sono case o popolazione permanente, solo alcune case di pescatori. Queste sono usate soprattutto durante la stagione estiva durante la pesca. Ci sono anche dei ristoranti, che cucinano il pesce pescato direttamente dal mare.

Le uniche forme di vita presenti sono quelle vegetali e animali.

Isole Kornati

Sfortunatamente per noi, dalla partenza fino all’arrivo alle isole, il cielo è molto nuvoloso. Ma quando arriviamo alle Kornati, il cielo si apre ed esce il sole. Ci possiamo così godere la bellezza del mare e delle isole.

Il viaggio attraverso le isole prosegue tra isole di roccia ed erba fino ad isole con pareti a strapiombo sul mare.

La seconda parte dell’escursione

Oltre al viaggio in barca, alle isole Kornati potete fare snorkelling o il bagno.

A seconda dell’escursione scelta varia il prezzo, la scelta del posto per mangiare e il tipo di cibo.

Isole Kornati

Per quel che ci riguarda, dopo aver percorso buona parte del labirinto tra le isole, raggiungiamo una baia nascosta, dove attracchiamo e pranziamo. Il pranzo – incluso – in barca comprende la scelta tra pesce o carne, bevande e caffè.

Una volta terminato il pranzo si viene lasciati liberi di scendere e gironzolare per l’isola. In gran parte delle escursioni il pranzo è incluso e si svolge in uno dei tanti ristoranti disseminati lungo le isole. In altre ancora è incluso l’arrivo in alcuni punti per fare snorkelling.

Isole Kornati

La baia su cui scendiamo – che tra l’altro non sono nemmeno riuscito a trovare come si chiama – ha un mare incredibilmente blu. Il fondale scende repentinamente ma il bagno è davvero qualcosa di unico. Sembra proprio di volare. Un mare simile per limpidezza l’ho trovato solo nel Mar Rosso in Egitto.

Isole Kornati

Il tempo libero è pari a due ore circa. Oltre al bagno ci concediamo una breve passeggiata per l’isoletta e un meritato riposo dal caldo sotto gli ulivi. C’è una zona con dei tavoli e panchine preparata per coloro che si fermano e si portano il pranzo da casa.

Isole Kornati

Una volta terminato il tempo libero a disposizione, si riparte alla volta di Zara.

Alcune considerazioni

Fare un’escursione alle isole Kornati non è fondamentale – noi non ce l’avevamo nemmeno in programma – ma avendo un giorno in più ed avendo visto tutto ciò che ci interessava nella zona, abbiamo deciso di inserirla.

Le escursioni possono essere di gruppo o individuali. Noi abbiamo optato per un’escursione di gruppo, abbiamo speso 120€ circa – 2 adulti e 2 bambini – con pranzo incluso e un caffè a metà mattinata. L’escursione è carina, non posso però dire che sia stata eccezionale. Si passa il più del tempo in barca, a guardare ed ammirare queste isole spoglie. Ci sono alcuni punti di interesse lungo il percorso ma il bello arriva quando si scende. Un’escursione di gruppo è più o meno così come ve l’ho descritta.

Isole Kornati

Se invece cercate qualcosa di più “su misura” allora dovete trovare un’escursione privata – al porto di Zara o tramite agenzie locali si trovano. Si esce anche in barca a vela, il pranzo è incluso in uno dei ristoranti e soprattutto si vedono luoghi non raggiungibili con una barca di 30-40 metri. E’ in questo modo che potrete visitare baie nascoste o lontano dalle rotte turistiche e fare snorkelling in fondali rocciosi circondati dai pesci.

Se decidete di fare l’escursione, allora…

Buon divertimento.

A proposito dell'autore

Luca Pery

Sono Veneto e sono cresciuto in quel di Caorle, un perla che si affaccia sull'Adriatico. Amo viaggiare con i miei inseparabili compagni di viaggio: la mia compagna e i nostri due figli. Mi organizzo e vivo i miei viaggi per poi raccontarli. Tornare a casa mi rende triste, ma per buttare via la tristezza mi preparo subito per organizzare il prossimo viaggio verso una nuova destinazione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.