Jamaica no problem” ecco il motto di questo incredibile paese Caraibico, la cui tradizione e cultura si respirano da decenni anche in Occidente.

Chi non ha mai desiderato prendere il sole su una spiaggia ascoltandola musica di Bob Marley in sottofondo (o magari andare alla ricerca della famosa squadra di slittino)? Ecco allora qualche consiglio ed impressione su questa terra così affascinante ed interessante.

La Jamaica è sicura?

Innanzitutto una premessa necessaria. Su internet se ne leggono un po’ di ogni sul tema sicurezza interna, da chi la sconsiglia vivamente a chi l’ha girata zaino in spalla. Gli ultimi aggiornamenti dei siti ufficiali riportano che attualmente vige una sorta di copri-fuoco su metà dell’Isola, dovuto agli scontri delle gangs locali ed alla lotta al narcotraffico (che dagli anni ’80 purtroppo impera).

Anche per questo motivo e per il poco tempo a disposizione, io non ho visitato la capitale Kingston (che  in generale è abbastanza sconsigliata) ed ho evitato di addentrarmi e sostare a lungo anche negli altri centri abitati.

E’ in ogni caso frequente assistere lungo le strade a qualche posto di blocco (che di rado si occupa dei turisti stranieri), aspetto che alimenta un certo clima di insicurezza nei posti più frequentati.

Inoltre purtroppo molti degli abitanti locali (che per la maggior parte sono persone generosissime e molto gentili) sono abbastanza insistenti (a tratti molesti) con gli stranieri, ai quali cercano di vendere un po’ di tutto (marjuana compresa, il cui acquisto è comunque illegale) o di ottenere denaro in qualche modo.

Anche per tali motivi e considerata la grandezza dell’isola, per gli spostamenti è consigliabili utilizzare un auto noleggiata, in alternativa esistono tour organizzati o mezzi pubblici, l’importante è cercare di non essere mai del tutto soli.

Un altro aspetto un po’ negativo è che, nonostante la Jamaica non sia un Paese ricco, i prezzi sono considerevoli, sia che si voglia mangiare in qualche ristorante tipico, sia che ci si accontenti di fare la spesa nei tanti supermercati locali.

Jamaica un paese meraviglioso

Fatte queste dovute premesse, la Jamaica è un Paese meraviglioso dal punto di vista naturalistico, dotato di una vegetazione lussureggiante ed una fauna ricchissima. Vi capiterà di avvistare merli indiani, pellicani, cormorani, granchi giganti, furetti e pesci colorati. Nel Black River (sul quale è possibile fare un tour in barca guidato) sono presenti addirittura i coccodrilli!

Inoltre è incredibile osservare come  le montagne della zona centrale si addolciscano in morbide vallate che si tuffano direttamente nell’oceano blu.

Al contrario di quanto si potrebbe pensare infatti le spiagge non sono numerose, dal momento che si incontrano principalmente piccole insenature, indubbiamente splendide, ma non facili da individuare. L’unica vera eccezione è rappresentata dalla zona circostante Negril, ad ovest dell’Isola, in cui la sabbia si estende per chilometri, l’ideale per rilassarsi in riva al mare.

Consigli utili

Gli aeroporti si trovano a Kingston (capitale) o a Montego Bay, dal lato opposto del Paese. Quest’ultima città è una meta abbastanza turistica, dove si trova la maggior parte degli alberghi e dei resorts, quindi è facile soggiornarvi.

Il centro è molto vivace e frequentato e vi si trovano molti ristoranti e locali  vivaci dove passare la serata e gustare la cucina tipica, a base di pesce freschissimo, carne speziata (obbligatorio il Jerk chicken), il riso con verdure e tanti dolci con zucchero di canna e frutta.

Non lontano da Montego Bay merita una visita Ocho Rios e soprattutto le Dunn’s River falls, le bellissime cascate percorribili a piedi scalando i grandi massi. Le cascate si trovano in un bellissimo parco naturale, al quale si ha accesso pagando un biglietto che vi permetterà di passare lì l’intera giornata.

Ocho Rios, è una piccola città portuale molto graziosa, dove trovare tante piccole spiagge nascoste e passeggiare sulle colline alberate.

A proposito dell'autore

Nicoletta Bezzi

Curiosissima di questo pazzo mondo, dei suoi popoli e delle sue culture, sia per lo studio sui libri di diritto internazionale, sia per tutte le volte in cui riesco a fare la valigia e partire, vorrei conoscerne tutte le storie e provare a raccontarle agli altri.

1 risposta

  1. mario rossi

    La vendita e l’assunzione di marjuana è legale, prima di scrivere informati o viaggia meglio

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: