Cosa fare a San Marino in due giorni

La Repubblica di San Marino. Facile no? Era un’idea che ci balenava da tanto, ma non riuscivamo mai a decidere quando andare. Ma ecco l’occasione ideale. Una settimana pesante, confusa e convulsa. Non vedevamo l’ora di andare via qualche ora, di scappare dalla solita routine. Sì lo so, se avete letto la nostra bio, sapete che abitiamo in Toscana e che non è un problema scegliere dove passare un paio di giorni lontani dalla routine. Ma a volte è necessario cambiare paesaggio.

Così, un venerdì mattina, davanti ad una tazza di caffè, iniziamo a parlare del weekend che è ormai alle porte. Arriviamo entrambe da una settimana lunga e difficile. Parliamo, buttiamo lì qualche idea e poi quando non sappiamo dove andare, apriamo google map e puntiamo il dito su San Marino.

Si va a caccia di streghe

Sono quasi 4 ore di macchina che ci porteranno in una zona per noi ancora inesplorata. Iniziamo a documentarci su hotel, b&b, ristoranti, musei e belvedere panoramici da dove poter scattare qualche bella foto della zona. E sorpresa: scopriamo su internet che a San Marino c’è il Passo delle Streghe e siamo già lì, proiettate tra rituali magici e rumori sinistri. Bene è deciso si va.

Arriva finalmente il sabato. Ci alziamo presto e partiamo, meteo a favore, aria fresca. Un weekend a San Marino è tutto quello che serve per rigenerarci. In autostrada troviamo un po’ di traffico e arriva presto l’ora di pranzo. Ci fermiamo a mangiare pesce fresco a Rimini, due passi in spiaggia per aiutare il processo digestivo e via dritte verso la meta. Oramai siamo arrivate.

Il nostro arrivo a San Marino combacia con il tramonto, complice il fatto che è dicembre e il sole cala prima. Fa freddo, ma il colpo d’occhio è bellissimo. San Marino è una città medievale a tutti gli effetti, con le mura e gli scalini di pietra. E’ davvero suggestiva e nel periodo natalizio anche di più. Lasciamo la macchina nel parcheggio cittadino a pagamento e ci dirigiamo verso il nostro hotel che si trova in pieno centro, in zona pedonale.

Facciamo rapidamente il check in, sistemiamo lo zaino in camera e usciamo subito a cercare le vie più suggestive del paese. Passeggiamo tra le vie del centro dove vi sono innumerevoli negozi di souvenir.

Assenzio e piadina

Durante la nostra passeggiata per vie del centro non ci facciamo sfuggire la possibilità di assaggiare la crema di assenzio. Ne compriamo una bottiglia da portare via. Ma cos’è? E’ una crema verde, dolciastra, alcolica ma non troppo. E’ ottimo come ammazzacaffè. Di fatto è il liquore più venduto in zona.

Facciamo qualche foto “by night” e ci fermiamo a cena in un piccolo locale del centro per mangiare una tipica piadina romagnola, sì esatto, anche qui la fanno da secoli. Piatto semplice e gustoso. Si è fatto tardi, ma niente può fermare la nostra curiosità, così prima di rientrare in hotel, facciamo una passeggiata verso le tre torri del Monte Titano. E’ buio scattiamo qualche foto e via, è ora di riposare.

Il Passo delle Streghe

Eccoci, siamo pronte ad affrontare il famoso Passo delle Streghe: un bellissimo sentiero che unisce le Tre Torri cittadine. La Torre Rocca o Guaita, la Torre Cesta o Fratta che ospita al suo interno il Museo delle Armi Antiche e la terza torre, la più piccola è la Torre Montale, che ospita una prigione chiamata “fondo della torre”.

Si narra che le streghe si riunivano qui sulla cima del Monte Titano per i loro rituali magici. Il percorso è facile ed è molto scenografico. E’ immerso nel verde e nella tranquillità e una volta arrivati in cima, il panorama è davvero spettacolare.

Musei e Palazzi da visitare

Ovviamente oltre al Passo delle Streghe ci sono altri luoghi da vedere a San Marino. Il primo tra gli altri è il Palazzo Pubblico, il palazzo del Governo, al suo interno stanze e documenti che narrano la storia del paese. Inoltre è possibile assistere, nella sala consigliare, alle sedute del Governo, quando non sono segretate. Il costo per entrare al Palazzo Pubblico è di 4,50 euro.

Museo di Stato – Si trova in centro città, vicino a tutte le altre attrazioni cittadine. E’ il museo più importante dello stato e al suo interno vi sono oltre 5000 reperti, tra dipinti e pezzi storici che raccontano la storia sanmarinese.

Segnaliamo anche il Museo delle Torture, molto popolare tra i turisti. Noi l’abbiamo saltato per avere più tempo da dedicare alla visita della città.

Se avete più tempo di noi vi consigliamo di acquistare il Multimuseo Card al costo di €10,50 che vi permetterà di visitare: La Prima Torre, La Seconda Torre, Palazzo Pubblico, Museo San Francesco e Museo di Stato. Noi abbiamo visitato solo il Palazzo Pubblico e il Museo di Stato.

Photogallery di San Marino

A proposito dell'autore

Moira e Raffaella

Bloggers di Foodeviaggi.it un travel blog nato da pochissimo che ci sta dando tantissime soddisfazioni. Abitiamo in Toscana, ma non siamo toscane. Moira nata alle porte di Milano, di professione fotografa e redattrice web per una nota università, appassionata di food e della lingua inglese. Raffaella è napoletana di nascita. di professione OSS, una vera intenditrice di pizza e caffè. grande amante dei social e della vita. Adoriamo viaggiare e condividere le nostre esperienze con curiosità e ironia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: