La stazione sciistica della Ötztal, valle del Tirolo austriaco, si presenta per prima al cancelletto di partenza della stagione sciistica 2019/2020 e non solo per l’ormai classico opening della Coppa del Mondo maschile e femminile.

Da settembre sono infatti a disposizione degli appassionati le piste dei due domaine skiable sui ghiacciai del Rettenbach e del Tiefenbach, a oltre 3000 metri di altitudine. Tra le novità anche la cabinovia-gondola a 10 posti di Hochsölden, fruibile anche a non sciatori, che conduce al ski area del Giggijoch e ai suoi ristoranti gourmet.

La più grande superficie sciabile sui ghiacciai dell’intera Austria

Sölden first! Non lontano dal confine del Brennero, il domaine skiable della vallata tirolese dell’Ötztal si propone in pole position per la stagione sciistica 2019/2020 consentendo, già all’inizio dell’autunno (apertura impianti il 13 settembre) le prime fantastiche discese grazie alle piste, perfettamente preparate, sui due ghiacciai, il Rettenbach e il Tiefenbach (collegati da uno spettacolare ski tunnel), entrambi a quota superiore ai 3000 m: ciò fa del comprensorio, 20 km², culminante ai 3340 m dello Schwarze Schneid, la più grande area su ghiacciaio in Austria dedicata agli appassionati dello sci e dello snowboard.

Ma non occorre aspettare molto: il 14 novembre, poco dopo il vernissage della Coppa del mondo di sci di fine ottobre – perché tutti i 31 impianti di risalita di Sölden e della sua appendice in altitudine, Hochsölden, risultino aperti dando accesso a 144 chilometri di percorsi per tutte le capacità con neve assolutamente garantita. Con la possibilità di appoggiarsi su una rete di centinaia di soluzioni di soggiorno tra hotel, guest house, bed and breakfast, appartamenti ecc.

Piacevoli momenti di pausa in uno spettacolare ambiente alpino sono assicurati inoltre da più di 30 rifugi e ristoranti in quota. E sulla cima del Gaislachkogl (3.048 m), raggiungibile in soli 12 minuti da Sölden grazie a una confortevole cabinovia, un must gastronomico è rappresentato da Ice Q, il ristorante gourmet più alto d’Europa, avveniristica struttura in vetro e acciaio, affiancato da un’opzione per un après-ski spettacolare: l’installazione interattiva 007 Elements, dedicata al più famoso agente segreto del mondo e in particolare all’ultimo film, “Spectre”, che proprio qui, in una location mozzafiato tra le vette dell’ Ötztal, ha visto girate alcune emozionanti scene.

hochoetz

Dal 25 al 27 ottobre sulle piste del Rettenbach inizia la Coppa del Mondo di sci con lo slalom gigante maschile e femminile

La prima tappa del circuito della Coppa del mondo di sci non può non avere come data inaugurale (ciò succede fin dall’edizione 93/94) proprio Sölden e in particolare le nevi del ghiacciaio di Rettenbach. Qui, dal 25 al 27 ottobre il week end sarà dedicato allo slalom gigante femminile e maschile. Tra le porte blu e rosse di un ripidissimo tracciato si sfideranno tutti i migliori specialisti: nella prima stagione che non vede ai cancelletti di partenza due miti assoluti come Linsday Vonn e Marcel Hirscher, chi saranno i loro emuli? E per gli appassionati ci sarà modo di misurarsi, dopo le gare, sulle piste solcate dai campioni.

A Hochsölden un inverno sempre di più ski in-ski out grazie al nuovo e velocissimo impianto per il Giggijoch

La stagione sciistica 2019/2020 vede un ulteriore step per Sölden in merito alla qualità delle infrastrutture. Entra infatti in servizio a inizio dicembre la nuova cabinovia di Höchsolden che in meno di 6 minuti conduce dai 1987 m di altitudine della stazione di partenza a quota 2340 m del Giggijoch, al centro di un domaine skiable con piste per tutte le capacità, anche per bambini e principianti.

Questi ultimi potranno comodamente, alla fine della giornata, tornare alle sistemazioni ski in-ski out degli hotel di Höchsolden in cabinovia, evitando più impegnativi tracciati di rientro.

Si tratta di una confortevolissima gondola, dalla capienza di 10 persone, accessibile anche ai non sciatori che potranno raggiungere facilmente un hot spot strategico, tanto per il panorama quanto per le diverse possibilità di ristoro in loco.

La cabinovia è fruibile perfettamente anche ai più piccini e alle persone anziane e le entrate senza alcuna barriera consentono di trasportare pure le carrozzine.

Obergurgl Hochgurgl

Oltre i ghiacciai: nel comprensorio di Gurgl 112 km di piste

Altra destinazione top quality-skiing della Ötztal è il comprensorio di Gurgl, nell’alta valle, che può contare su 112 km di piste serviti da 25 impianti (apertura della stagione prevista il 14 novembre) tra i 1930 m del villaggio di Obergurgl e i 3082 m del Wurmkogel dove, proprio in vetta, la terrazza circolare del ristorante Top Mountain Star, permette una fantastica vista a 360°. Con percorsi di ogni difficoltà ma anche vero e proprio paradiso per freerider e scialpinisti, il comprensorio è un’ulteriore risorsa per un ideale ski in-ski out facendo base negli hotel di Obergurgl e Hochgurgl, che possono contare su 2 resort a 5 stelle e 23 a quattro stelle oltre a innumerevoli possibilità di alloggio.

Obergurgl Hochgurgl

Ötztal Superskipass per 6 aree sciistiche

Una straordinaria opportunità per una vera e propria full immersion nell’universo sciistico della valle di Sölden è rappresentata dall’ Ötztal Superskipass: con questa proposta si potrà godere (pass da 3 a 14 giorni dal 14/11/2019 al 20/04/2020) di ben 361 km di piste battute servite da 90 impianti in sei comprensori sciistici! Oltre ai domaine di Sölden e Gurgl, comprese nell’offerta anche le aree, particolamente family-friendly, di Hochoetz-Kühtai, Niederthai, Gries e Vent. I prezzi? Un adulto spende, per esempio, per un pass di 3 giorni in alta stagione (21/12/19-10/01/20 e 25/01-26/04/20) 163 € (152 in stagione intermedia) e per un bambino 90 € (nati 2004-2010, lungo tutta la stagione). Per 7 giorni, rispettivamente, 335,50 € e 184,50 €.

Disponibili anche pass flessibili di 5 giorni di sci su 7 di soggiorno e di 11 su 14.

Come raggiungere Sölden

Sölden e l’Ötztal sono facilmente accessibili in auto dall’Italia attraverso il Passo del Brennero, autostrada A22, proseguendo, una volta al Passo, lungo la Brenner autobahn A13 fino a Innsbruck e da qui, in poco più di un’ora, all’imbocco della vallata.

L’aeroporto più vicino è quello di Innsbruck, donde è possibile raggiungere la valle con l’Ötztal Shuttle, che conduce direttamente agli hotel dell’Ötztal.

In treno si può arrivare, via Innsbruck, alla stazione di Ötztal, e di qui alle località sciistiche tramite bus.

In estate la vallata è accessibile in auto anche dal Passo del Rombo-Timmelsjoch, che collega Ötztal con la val Passiria.

Per informazioni

Oetztal Tourismus

www.oetztal.com [email protected] – Tel. 0043 57200

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, fondatori di questo blog e di Thinkinnomads.com - In viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 110 nazioni visitate nei 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: