Il nome della città di Soči vi rimanderà sicuramente ai grandi Giochi Olimpici Invernali che si sono tenuti in Russia nel 2014. O forse anche al Gran Premio di Formula 1 di Russia, che dal febbraio 2014 si disputa proprio sul circuito della città caucasica. Chi segue il calcio la ricorderà come una delle città ospitanti Coppa del mondo FIFA 2018.

FlickrAutore: The Korean Olympic Committee Licenza: Attribution-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-SA 2.0)

Sochi, Russia

Soči, translitterata anche Sochi (dal russo Сочи), è una città che si trova nella Russia meridionale, nel territorio di Krasnodar sulle rive del Mar Nero.

Si trova circa a 1.350 km a sud dalla capitale russa, Mosca. Conta oltre 424.000 abitanti, ma la sua popolazione aumenta nettamente nei periodi di alta stagione turistica, fino praticamente a raddoppiare nel periodo estivo. Si stima infatti che ogni anno oltre 4 milioni di turisti visitino questa località.

Soči ha una particolarità che la rende una città unica nel suo genere. Pur essendo un luogo divenuto notonel mondo per i suoi impianti sciistici olimpionici è al tempo stesso considerata la capitale estiva della Federazione Russa. Viene infatti chiamata dai russi la Perla del Mar Nero. Questa sua caratteristica è dovuta principalmente alla sua posizione geografica molto favorevole e al microclima che si viene a creare esattamente dove il Mar Nero e le montagne del Caucaso si incontrano.

Le acque del Mar Nero mitigano il clima, la catena montuosa del Caucaso si trova esattamente a nord della città, bloccando le correnti di freddo più intenso. Il clima temperato della zona permette la coltivazione del tè e della vite. L’estate viene rinfrescata da infiltrazioni di aria proveniente da settentrione, che permettono di mantenere una temperatura costantemente calda, ma senza la siccità tipica delle estati mediterranee.

Non a caso il luogo è stato abitato sin dai tempi più antichi. La regione di Krasnodar ospitava antichissime colonie greche e nel Medioevo vi si furono fondate ben due colonie genovesi, quella di Adler e di Kostha. In seguito i turchi si stabilirono nella zona e solo nell’Ottocento i russi fondarono l’attuale città di Soči.

Le sue caratteristiche climatiche e le sue lunghe spiagge hanno reso la città di Soči un piccolo paradiso per i villeggianti. La conurbazione costiera della città si snoda infatti per oltre 150 km. Nel corso degli ultimi decenni la cittàsi è affermata come luogo di ritrovo per turisti, per celebrità, per i grandi nomi della politica moscovita.

Per molti anni Sochi è stata una meta frequentata quasi prevalentemente da turisti russi o provenienti dai paesi dell’ex Patto di Varsavia, ma negli ultimi anni si sta aprendo al mondo, offrendo sempre più servizi per i turisti stranieri. Lentamente infatti si sta superando uno degli scogli più temibili per il viaggiatore occidentale che si addentra in Russia: la barriera linguistica. Di solito pochi russi parlano inglese in modo fluente, ma a Soči diventa sempre più facile trovare personale preparato per accogliere visitatori stranieri.

Tra le personalità illustri che hanno scelto Soči come meta delle loro vacanze figura Bono Vox degli U2, invitato nel 2010 dall’allora presidente russo Dmitrij Medvedev.

Sulla neve a Krasnaja Poljana

Chi scegliesse di visitare Soči in inverno deve sapere che a 40 km dalla città si trova la Krasnaja Poljana, ovvero una delle stazioni sciistiche più importanti del Caucaso meridionale.

Le Olimpiadi Invernali sono state organizzate nel parco olimpico di Soči e proprio nella valle di Krasnaja Poljana, in particolare sull’altopiano Rosa Khutor dove si sono tenute buona parte delle gare di sci alpino.

Il complesso sciistico del Rosa Khutor inizia a 560 metri di altitudine sul livello del mare, a 1.020 metri si trova il Rosa Khutor Estreme Park, snowpark con 7 differenti zone dedicate allo snowboard. Una cabinovia conduce poi a tre diversi tronconi di piste sciistiche, il primo a 1.350 metri, il secondo a 1.600 metri ed infine al Rosa Peak, situato a 2.320 metri d’altitudine.

Anche la cittadina di Adler ospita un villaggio olimpico che si trova a 25 km dal centro della città di Soči. Nella zona di Rzhanaya Polyana si trovano invece le infrastrutture dedicate a bob, slittini e skeleton, mentre nel Gazprom Mountain Resort vi sono piste da fondo e biathlon.

Krasnaja Poljana in estate

Se invece fosse estate e foste venuti per respirare un po’ di brezza marina, baciati dal sole, basta solo recarsi sulla costa cittadina.

Oltre alla spiaggia di Soči, sono attrezzatissime anche la spiaggia di Adler, quella di Dagomys e di Lazarevskoye. Se il mare chiama sarà possibile fare diverse gite in barca e gli appassionati di marittima troveranno un grande museo di storia nautica.

Da non perdere nemmeno gli acquari della città, che ospitano una grande varietà di animali, di pesci tropicali e di piante acquatiche, come il Sochi Discovery World Aquarium e il Sochi Dolphinarium.

Sochi e i suoi parchi

Soči offre anche riserve ecologiche di grandissimo pregio, come il Parco Nazionale di Soči, il Dolmen di Volkonka e il Monte Akhun. Chi volesse un po’ di verde non deve allontanarsi troppo dal centro: la città dispone infatti di numerosi spazi verdi e di zone relax in cui passeggiare, come il Giardino Botanico cittadino e l’Arboretum. Quest’ultimo, capolavoro d’arte paesaggistica risalente al 1892, è uno splendido parco adatto a lunghe passeggiate e alla meditazione.

Molti sono anche i parchi divertimento, che rendono Soči una città adatta per turisti di ogni età: il Parco Riviera, l’AquaparkAmfibius e l’Aquapark Nautilus su tutti. Vi è inoltre il Soči Park, costruito ispirandosi alle favole della tradizione russa, noto per le sue grandi sculture di sabbia e le sue montagne russe.

Sochi e il gioco

Una delle voci più importanti dell’economia di Soči è il gioco.

Internet ha contribuito notevolmente alla diffusione del gioco online nel mondo e tutti i dati confermano questa tendenza positiva. La crescita è dimostrata dal successo dei maggiori brand del settore, come 888 video poker per esempio, che offre ai giocatori di tutto il mondo l’opportunità di giocare online, 24 ore al giorno, direttamente da computer, smartphone o tablet.

Allo stesso tempo si registrano molte entrate anche nei casinò tradizionali che continuano ad attirare numerosi turisti, generando notevoli introiti nelle casse dello stato, offrendo lavoro e creando nuove opportunità di socialità. 

Seguendo questo trend Soči, grazie alla sua posizione strategica, rappresenta un punto chiave nello sviluppo del settore turistico e del gioco all’interno della Federazione Russa.

Il casinò della città è il più importante di tutta la Federazione Russa, e ospita tornei internazionali di poker di altissimo livello. Qui si possono provare giochi da casinò classici come il baccarat, il blackjack, la roulette, diversi tipi di slot machine e molto altro ancora.

Il casinò ospita anche ristoranti di altissimo livello come il “Brunello” e il “Baffet”, così come un lounge bar dove rilassarsi e ascoltare musica, il “Royal Bar”.

Al casinò ci sono sempre spettacoli di intrattenimento di ogni tipo, lì tutto spende e ogni cosa è nel nome del lusso.

Cucina e shopping a Sochi

Se il lusso è quello che cercate, prenotate il vostro tavolo da GastroKub, uno dei migliori ristoranti sulle coste del Mar Nero. Qui il menù viene suddiviso in quattro parti, ognuna corrispondente ad un elemento naturale: fuoco, acqua, terra e aria, ottime le pietanze di pesce. Da provare anche una cena al ristorante Chajka, al secondo piano del Porto marittimo della città, possibilmente sulla sua terrazza.

Chi volesse darsi allo shopping può recarsi al MoreMall, grande centro commerciale con ampissima scelta di prodotti praticamente di ogni tipo, ristoranti, zone relax e un grande cinema. Se della Russia invece vi attira il suo passato troverete numerosi musei, tra cui il Museo storico di Adler, il Memoriale della guerra e la Dacia di Stalin. Gli amanti dell’arte e della letteratura troveranno pane per i loro denti al Museo d’Arte di Sočie in tante mostre temporanee.

La città di Soči inoltre è considerata uno dei luoghi più sicuri della Federazione Russa. È il luogo perfetto per una vacanza alternativa capace di entusiasmare tutti.

A proposito dell'autore

Marco

Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com (versione inglese). 110 nazioni visitate in 5 continenti. In questo momento sono in viaggio con Felicity e le nostre due bambine nel sud est asiatico per 6 mesi, per dimostrare che è possibile continuare a viaggiare anche con l'arrivo dei bambini.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: