Cracovia, città di 750.000 abitanti nella Polonia meridionale, è anche una delle più antiche città polacche, destinazione ideale per un viaggio tra arte e storia.

Di seguito trovate i luoghi principali da visitare a Cracovia, ricordandovi che su Expedia troverete le migliori tariffe per voli, hotel, noleggio auto e pacchetti vacanza per un viaggio, appunto, a Cracovia.

Sukiennice a Cracovia

1 – Piazza del Mercato e il Sukiennice

E’ il cuore pulsante di Cracovia, pieno di bar e locali caratteristici, ma soprattutto di storia e architettura, della Città Vecchia dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Originariamente progettata nel 1257 – l’anno in cui a Cracovia fu assegnato il suo statuto – la struttura a griglia della Città Vecchia e la sua piazza centrale sono cambiate poco negli anni che sono seguiti. Con una superficie di 40.000 metri quadrati, rappresenta una delle più grandi piazze medievali d’Europa.

All’interno della piazza non potrete non notare il Sukiennice – in italiano mercato dei tessuti – considerato il più antico centro commerciale del mondo. Ci si potrà tuffare tra le vivaci bancarelle di souvenir e i loro interessanti ciondoli folkloristici, oppure restare fuori per stupirsi della bella architettura rinascimentale.

Piazza del Mercato e il Sukiennice a Cracovia

2 – Il Parco Planty

La cintura verde del Parco Planty circonda l’intera area del centro storico di Cracovia.

I suoi percorsi si intrecciano e nel cammino potremo incontrare sculture e fontane che zampillano, mentre la gente del posto passeggia con i propri cani, e imbatterci in locali caratteristici e bar. È pieno di vita in estate ma bellissimo da vedere e visitare anche in Inverno.

Il Parco ha una superficie di 21 ettari ed è lungo ben 8 chilometri.

Il Parco Planty a cracovia

3 – Il Barbacane e Porta di San Floriano

Il Barbacane è l’unica porta urbica rimasta delle fortificazioni medievali che un tempo circondavano l’intera città. I suoi baluardi in mattoni rossi e le formidabili torrette hanno contribuito a respingere le orde mongole durante il 13mo secolo. Oggi vi si svolgono produzioni teatrali occasionali e mostre d’arte ospitate all’interno.

Splendida nella sua struttura gotica polacca, la Porta di San Floriano segna invece l’inizio della cosiddetta Strada Reale. Attraversandola si incontreranno artisti di strada che suonano brani di qualsiasi genere. La porta rappresenta il simbolo dell’antico potere di Cracovia e da qui transitavano tradizionalmente i matrimoni dei monarchi.

Barbacane, Cracovia

4 – Il Tumulo di Kościuszko

Il Tumulo di Kościuszko fu innalzato nel 1823 per onorare l’omonimo eroe nazionale Tadeusz Kościuszko. Dalla cima, si può godere di un’ampia panoramica della città, e le giornate limpide potranno rivelare persino le cime dei Monti Tatra a sud. 

Nel 1850 le autorità militari austriache occupanti costruirono una fortezza di mattoni attorno al tumulo, che usarono come punto di avvistamento strategico. Lungo il percorso che conduce al colle, potrete incontrare numerose ville del XX secolo, realizzate sul modello della città giardino.

Kościuszko a cracovia

5 – Via Florianska e il Quartiere Ebraico

Attraversando il cuore della metà settentrionale del quartiere della Città Vecchia, la vivace Via Florianska ospita di tutto, dalle birrerie artigianali agli empori di souvenir,  fino a locali per la degustazione di vodka. Affollatissima soprattutto in alta stagione, è uno dei luoghi più vivaci di Cracovia ed è un passaggio consigliato se si vuole respirare l’aria della movida.

A pochi passi dal centro potrete invece trovare lo storico quartiere ebraico, che un tempo era una città separata e a sé stante. Oggi, è totalmente inglobato nel tessuto della città, ma conserva ancora una cultura e un’atmosfera uniche con i suoi blocchi di case fatiscenti, grandi sinagoghe e fantastiche birrerie bohémien.

Il quartiere di Florianska a Cracovia

6 – La Cattedrale di Wawel

Attraversando la città, non si può certamente tralasciare una visita a quella che è considerata la chiesa più importante di tutta la Polonia: la Cattedrale di Wawel. Collocata dietro le antiche mura del Castello di Wawel, si staglia in alto con i suoi frontespizi barocchi e gotici . Le attrazioni sono sia in alto che in basso, spaziando dalla bella veduta dal Campanile alle cripte sottostanti la  basilica.

Cattedrale di Wawel a Cracovia

7 – Auschwitz-Birkenau

Certamente, quelli elencati sono solo alcuni spunti rispetto a un percorso più completo che dovrebbe comprendere anche i Vistula Boulevards, le miniere di sale di Wieliczka, il Parco Nazioale di Ojców e il mercato coperto di Cracovia.

Ma soprattutto, non potrà mancare una toccante visita al museo e al memoriale dei campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau, ubicato a Oświęcim, a solo un’ora di auto da Cracovia. Il sito comprende il principale campo di concentramento di Auschwitz e i resti del campo di concentramento e di sterminio di Auschwitz II – Birkenau.

Il campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau in Polonia

Il governo polacco ha conservato il sito come centro di ricerca e in memoria di 1,1 milioni di persone, tra cui 960.000 ebrei, che vi morirono durante la Seconda Guerra Mondiale e l’Olocausto.

A proposito dell'autore

Marco

Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com. 110 nazioni visitate in 5 continenti. Negli ultimi 6 anni in viaggio per il mondo con Felicity e le nostre due bambine. Instagram @viaggiatori

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: