Qual è la capitale del gioco d’azzardo mondiale? Un tempo nessuno avrebbe avuto alcun dubbio: Las Vegas. Ma i tempi sono cambiati ed ora il primato è altamente conteso da Macao, anzi in termini di volume di gioco la città asiatica è già largamente in fuga.

Ma quali sono le somiglianze e le differenze tra Las Vegas e Macao?

Tutte e due hanno fatto leva su un impulso primordiale globale: il gioco ed attorno a questo hanno sviluppato le loro fortune fatte di casinò, alberghi, divertimenti.

Il format è lo stesso a testimonianza di una globalizzazione ormai imperante ed inesorabile. La riproduzione di Venezia o di Parigi funziona sia in America che in Cina quasi più delle copie originarie italiane e francesi. Dunque il gondoliere che canta “o sole mio” all’interno del Venetian crea quell’atmosfera di completo sfasamento tra realtà e finzione, tra originale e copia, tra spazio e tempo.

Potremmo essere ovunque, uscire dall’albergo e trovare la muraglia cinese, la statua della libertà o la Tour Eiffel.

las vegas casino

L’importante è abbagliare, stupire, eccitare il tutto condito con una miriade di negozi, centri commerciali, gadgets e ristoranti di tutti i tipi dal gourmet al fast food passando per l’italiano, il cinese, il turco etc. etc.

Costante delle due città è l’uso delle luci, delle insegne, delle pubblicità ad ogni angolo, dei promoters sempre attivi, sempre con qualcosa da proporre, sempre con migliori offerte.

Ma mentre Las Vegas è riuscita a coniugare il gioco con lo spettacolo fino a meritarsi l’appellattivo di città del peccato, Macao è rimasta più legata al gioco vero e proprio.

macao

Il tipo di turista delle due città

Il turista che va a Las Vegas ci va non solo per tentare la fortuna ma anche per divertirsi  a tutto tondo, partecipando a feste, concerti e spettacoli con celebrità universalmente riconosciute, il turista di Macao invece ci va principalmente per sedersi al casino.

I visitatori del Nevada sono più internazionali mentre quelli di Macao sono in maggioranza cinesi potendo sfruttare un bacino enorme di popolazione nelle vicine Hong Kong, Shenzen, Guhangzhou.

Altra differenza è la tipologia di persone che animano le due località: la Strip di Las Vegas ha ancora  un fascino particolare, è il fulcro di tutte le attività, è il trionfo dell’eccentrico mentre la Cotai è ancora un anonimo stradone tra grattacieli, priva di quel guazzabuglio di diversità della gemella americana.

Restando poi strettamente al gioco di per sé anche qui emergono grosse differenze tra i due mondi. Las Vegas è più tradizionale, i giochi sono ben diversificati tra black jack, roulette, dadi e sedersi ai tavoli di pezzi di storia come il Cesar Palace o il Bellaggio ha un fascino particolare, mentre a Macao la predominanza quasi totale è del Bacarat (direi il gioco preferito dai cinesi).

Discorso a parte per le slot machines che di nuovo riavvicinano le due città sia come quantità, sia per tipologia di giocatore.

las vegas

Oltre al gioco cosa si può fare nelle due citta dell’azzardo di originale?

A Macao farei un giro per il centro storico partendo dalle rovine della chiesa di San Paolo di cui rimane solo la splendida facciata con scalinata che sembra un set cinematografico.

Breve escursione al forte con bella vista e poi via attraverso le fitte stradine che alternano architetture portoghesi (ci sono più di 25 edifici storici) a quelle prettamente cinesi.

Da non perdere una Pasteis de Nata in Largo do Senado (sicuramente la più bella piazza di Macao) ordinando in portoghese e un salto al Gran Lisboa Casino che con la sua tipica fisionomia a torcia fiammeggiante è la vera icona cittadina.

centro storico macao

A Las Vegas consiglio una gita al Valley of Fire State Park, poco conosciuto e quindi con poche persone ma con delle chicche veramente uniche. Il parco dista 90km da Las Vegas ed è quindi raggiungibile un un’ora di macchina.

All’interno due sono i trail assolutamente da non perdere: White Domes Loop e Fire Wave Trail con la stupefacente onda.

Valley of Fire State Park in Nevada
onda del Fire Park

Quando andare a Las Vegas e Macao

Sia a Las Vegas, sia a Macao meglio evitare i mesi estivi da Giugno a Settembre dove il caldo e l’umidità (Macao) possono risultare particolarmente opprimenti.

A proposito dell'autore

Carlo Zanoletti

Ingegnere milanese e per di più snob. Nel viaggio cerco la sorpresa e la conoscenza. Detesto la banalità, i tour organizzati e i posti troppo turistici (ma ormai sono pochi). A volte mi sembra sia già stato fotografato e scritto tutto di tutto. La sfida è cercare l’originalità. Nonostante questo mia moglie e le mie due figlie quasi adolescenti mi sopportano ancora!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.