Ferrara è sempre stata una città che mi ha incuriosito e dopo aver visto l’anno scorso Bologna, quest’anno come prima meta post lock down ho deciso finalmente di andare alla scoperta di questa deliziosa città.

Devo dire che non mi ha affatto deluso anzi sono rimasta affascinata, dal suo esteso centro storico dal fascino medioevale.

Ferrara è una città a misura d’uomo, con un’aspetto giovane forse anche dovuto al fatto che la maggior parte degli abitanti si muove in bicicletta. Pensate che Ferrara è la seconda città d’Europa per numero di bici dopo Amsterdam. Giovani e meno giovani, uomini e donne vestiti casual o eleganti tutti in bicicletta percorrono le vie del centro e i percorsi ciclabili. Si respira un’aria rilassante, ma non distraetevi troppo o verrete travolti da una bici!

Cosa vedere a Ferrara

Se avete voglio di visitare più attrazioni vi conviene di fare, come abbiamo fatto noi, la MyFe card che vi permette di entrare gratuitamente in molti musei e punti d’interesse della città. La MyFe card ha varie tipologie di prezzo in base al numero di giorni a questo riguardo potete avere maggiori informazioni sul sito Ferrara Terra e Acqua.

Castello degli Estensi

Un luogo assolutamente da vedere è il Castello degli Estensi che trovate nel centro storico. Scenografico sia di giorno che di sera e al suo interno conserva non poche sorprese. Si visita la zona delle cucine dove viene raccontato in modo minuzioso il cerimoniale e i menu per i banchetti nuziali o per le cene di corte.

I personaggi storici che hanno vissuto questa città vengono raccontati in modo originale e divertente. I magnifici affreschi dei soffitti di alcune stanze sono facilmente visibili grazie all’istallazione di grandi specchi che riflettono il soffitto.

Un piccolo gioiello il giardino e la loggia degli aranci che nelle giornate di sole rendono questo luogo incantevole.

Purtroppo nei periodo della mia visita le carceri e la salita alla torre erano chiusi. Il Castello Estense è circondato dall’acqua ed è possibile fare il giro del fossato con una barca per avere una vista del tutto originale del castello.

Poco distante dal Castello potete visitare la Cattedrale e il suo museo.

Il Palazzo Schifanoia

Per un viaggio nel tempo vi consiglio anche di visitare il Palazzo Schifanoia dove sono visibili solo tre stanze ma sono di una bellezza unica. La decorazione dei salone con il ciclo dei mesi è uno dei capolavori dell’arte rinascimentale italiana.

Passeggiare per il centro storico

Per conoscere la vera anima di Ferrara vi consiglio di passeggiare per il suo centro storico che nel 1995 è stato dichiarato patrimonio mondiale dell’Unesco.

Perdetevi tra le sue strette vie ciottolate, curiosate nei cortili e raggiungete la famosa via delle Volte, chiamata così per via degli innumerevoli archi che la caratterizzano. Di sera ha un fascino particolare e percorrendola vi sembrerà di essere tornati indietro nel tempo.

Ferrara Medioevale

Se avete tempo vi consiglio anche di immergervi nella tranquilla Ferrara Medioevale che un tempo era il ghetto ebraico e terminare il percorso visitando il Meis (Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah).

Trenino Express di Ferrara

Vi consiglio anche di informarvi per fare il giro della città in notturna con il trenino express, vi sono delle guide molto preparate. Noi ad esempio abbiamo fatto il giro “Ferrara Illuminata”, che ci ha permesso di apprezzare i punti d’interesse della città illuminata. Ci si immerge in un’atmosfera fatta di racconti intriganti avvolti dalla calda luce che valorizza le architetture.

trenino express ferrara

Dove dormire a Ferrara

Il Giardino di Rebecca il B&B che ci ospitava è un luogo delizioso dove potersi rilassare dopo una giornata alla scoperta della città. Immerso in un campo di granturco a pochi km dal centro della città vi permette di godere di un’atmosfera rilassante in un giardino dotato di tutti i comfort, piscina, poltroncine, amache. 

Il B&B ha 4 stanze dotate di tutti i comfort e di due appartamenti super attrezzati e arredati con gusto. La colazione nelle giornate di sole viene servita nel dehor all’aperto e la simpatia e cordialità di Eleonora la proprietaria vi metterà subito a vostro agio.

Se siete delle persone attive potete raggiungere il centro in bici o fare il tutto il giro delle fortificazioni della città. 

Dove mangiare a Ferrara

Una zona ricca di prodotti di qualità come la pasta fresca, i salumi ma anche da pesche succose e rinfrescanti cocomeri.

Ferrara però è anche una zona tra terra e mare quindi non potevo non provare un ristorante di pesce.

Suggerito dalla proprietaria del B&B il ristorante Le due Comari si è rivelata una scelta azzeccata. Il ristorante si pieno centro e il piccolo dehor affaccia su una piazza dove si trova anche parcheggio. Il nostro tavolo era all’interno, curata nei dettagli la location insieme ai piatti che vengono serviti è una vera esperienza sensoriale.

Cucina gourmet dalle porzioni generose, il personale oltre ad essere amichevole è molto preparato e descrive con cure le varie portate.  I proprietari di origine pugliesi hanno saputo miscelare tradizione e creatività. Prodotti freschissimi valorizzati grazie a tecniche come l’olio cottura o serviti con  abbinamenti freschi come il lime e il pompelmo rosa. Il dessert un tripudio di golosità grazie alla consolidata ricetta della millefoglie.

Ora che avete tutti i consigli per trascorre un delizioso weekend a Ferrara non vi resta che prenotare!

A proposito dell'autore

Mi chiamo Rosy Cantarino vivo e lavoro a Torino quando non sono in viaggio. Sono travel blogger perché amo conoscere, scoprire e condividere i luoghi che visito. Il mio blog di viaggi si chiama Sonoinvacanzadaunavita.it e riflette un po' come sono io nella vita, con una gran voglia di conoscere e di stupirmi, socievole e solare. Le mie passioni oltre ai viaggi sono la fotografia, l'architettura e il design. Ah dimenticavo sono appassionata di terme e centri benessere!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.