Phuket è un’isola perfetta per i viaggi in famiglia: hotel specializzati, parchi divertimento, attività all’aria aperta, sempre più a misura di bambino e per tutti i tipi di budget. Esperienze più o meno local per una vacanza indimenticabile.

Quale è il periodo migliore per trascorrere una vacanza a Phuket?

La stagione migliore per godersi le spiagge e le isole circostanti, è la stagione secca, (da metà Novembre a metà Maggio) ma è anche quella più gettonata e presa d’assalto. 

Anche la stagione umida non è da sottovalutare oltre ai prezzi che calano del 50 % l’isola è semi deserta e le giornate sono spesso soleggiate. Questo è il periodo perfetto per il surf e per prendere parte alle feste tradizionali più importanti come: il festival vegetariano e i songkran.

Ma quali sono le attività che si possono fare a Phuket per tutta famiglia? Qui un’assaggio di quello che è possibile fare tutti insieme.

Lezioni di cucina

La cucina Thailandese è probabilmente una delle più famose al mondo, con il suo mix di sapori pazzeschi, i colori sgargianti e gli accostamenti talvolta audaci riesce a far capitolare anche i palati più difficili.

Una lezione di cucina tradizionale in una delle scuole dell’Isola (ce ne sono di tutti i gusti, da quella super top come la Blue Elephant a quelle meno blasonate ma molto interessanti) può essere un’ attività veramente super divertente per tutta la famiglia. Imparare a cucinare i piatti di questo Paese significa conoscerne la storia e la cultura. 

Ben presto delizie come il Pad Thai, il Tom Yan Kung e il mango e sticky Rice non saranno più un mistero. Un esperienza divertente che i bambini apprezzeranno tantissimo.

Pad Thai un piatto

In giro con i pescatori locali

Per una mezza giornata super relax, la scelta migliore è un giro tra le isolette con i pescatori locali. Un’avventura veramente straordinaria a bordo di una barca di legno a coda lunga tipica Thailandese.. E udite udite c’è anche la possibilità di pranzare su un’ isoletta, da soli, sulla sabbia bianca con tanto di tavolo e sedie. Ma non è una cosa stupenda? Basta recarsi a Rawai Beach, contrattare il prezzo con un pescatore ed il gioco è fatto.

Il costo in alta stagione parte da i 1500 thb a barca per una sola isola, senza pranzo ovviamente. Se avete voglia anche di pescare, basta chiederlo.

A contatto con gli elefanti

I Santuari dedicati agli Elefanti sono il modo migliore per entrare in contatto con gli splendidi giganti. I Bambini ne vanno pazzi, ma anche gli adulti non scherzano: toccarli, dargli da mangiare, fare il bagno con loro è un’esperienza pazzesca.

santuario elefanti thailandia

Nonostante i Santuari siano posti molto gettonati dai turisti di tutto il mondo, gli elefanti in questi luoghi sono al sicuro. Ci vivono animali riscattati, vittime di maltrattamenti, vecchi. Ogni elefante ha un “ assistente personale “che lo accudisce in tutto e per tutto. 

Volete approcciarvi a questi meravigliosi animali e conoscerne la storia? Visitate i santuari ma non fatevi convincere a fare trekking a dorso di elefante, si costano meno ma gli animali soffrono moltissimo ed i metodi per l’addestramento sono violentissimi.

I mercati serali 

I mercati serali non devono essere persi per nessun motivo al mondo, ce ne sono diversi sparsi per l’isola, ma i più belli in assoluto si trovano a Phuket Town. Naka market, Indie Market e chi più ne ha più ne metta sono colorati e divertenti e non offrono solamente cibo ( anche se è il protagonista indiscusso).

In Questi mercati si trova veramente di tutto, dall’artigiano locale agli oggetti più assurdi. Come l’Indie Market per esempio piccolo e raccolto, ma con tante particolarità come i vestiti fatti a mano da giovani designer, oppure Chilva Market, fantastico per i massaggi, (c’è una zona super speciale con tanto di casette in legno con vista giardino spettacolare) e per le ruspe telecomandate, da andarci fuori di testa!

Per i vestiti a poco prezzo e imitazioni varie il grande mercato Naka market è il posto migliore. Andateci a stomaco vuoto, mi raccomando!

mercato in Thailandia

Lista dei mercati serali più caratteristici

  • Chillva Market: aperto dalle 17,00 alle 23 dal lunedi al Sabato – Phuket Town-
  • Naka market: Sab – Dom dalle 16:00 alle 21:00- Phuket Town-
  • Buntai Market : daVen- Dom dalle 17,00 alle 23,00 – Kathu –
  • Karon Temple market: Mart e Ven dalle 16,00 alle 22,00 – Karon-
  • Indie Market :dal merc al ven dalle 16,00 alle 22,00 – Phuket Town-
  • Sunday walking street Market:Â Dom dalle 16,00 alle 22,00- Phuket Town-

Una visita a Phuket Town

La cittadina di Phuket Town oltre ad essere un posto eccellente dove assaggiare il cibo tradizionale – considerate che nel 2015 è stata nominata Città della Gastronomia dall’ UNESCO!

È un posto che offre tantissimo dalle caffetterie più particolari ai musei più interessanti, per non parlare poi delle piccole gallerie d’arte.

I bambini troveranno come divertirsi al cat cafè per esempio, il bar dedicato ai cari micini. Oppure al Trik eye Museum, museo interattivo con grandi affreschi trompe-oil alle pareti per le avventure tridimensionali. Anche solo passeggiare tra le vie storiche e godere dell’architettura super colorata Sino portoghese è già una cosa da fare assolutamente.

Trik eye Museum in Thailandia

Se poi i vostri figli adorano le scimmie sopra la città c’è un’ intera collina abitata dai simpatici primati. A Monkey Hill Le scimmie vagano libere e numerose attirate dalla grande quantità di cibo che viene lasciata dai locali. Ma mi raccomando state attenti, le scimmie possono mordere.

Monkey Hill in Thailand

Come muoversi a Phuket

Il miglior mezzo per muoversi sull’isola è il motorino. Nonostante il traffico sia a volte delirante ( soprattutto sulle strade principali ) ed i Thailandesi non siano degli assi alla guida, il motorino rimane il mezzo più agile ed economico.

Per chi invece non se la sente proprio di sfrecciare sulle due ruote i taxi ed i tue tuc sono l’ unica alternativa possibile per spostamenti veloci. I taxi non sono economici soprattutto in località super turistiche come: Karon, Kata e Patong.

Di bus e song-thaew ce ne sono veramente pochi giusto lo smart Bus che dal sud dell’ isola porta al nord, creato soprattutto per i trasferimenti all’areoporto.

I song-thaew locali che partono da Phuket Town arrivano a: Patong, Chalong, Kamala, Kata, Karon, Mai Harn, Nay Yang, Rawai, Surin e Thalang. Partono ogni 30 minuti circa, Tutti i giorni. Ultima corsa ore 18,00.

La cosa migliore da fare per risparmiare tempo e soldi se non si vuole usare il motorino è quella di pianificare delle uscite con un taxi di fiducia in modo da poter strappare il prezzo migliore. Per i Tour e le gite in barca, compresa la visita ai Santuari il servizio transfer andata e ritorno è compreso.

A proposito dell'autore

Marta Pellegrini

Sono da sempre appassionata di Asia, per questo nel 2017 mi sono trasferita in Thailandia con mia figlia Anna. Vivo e lavoro a Phuket dove ho aperto la mia Travel Agency, un sogno diventato realtà. Organizzo viaggi di gruppo per Donne ed aiuto i viaggiatori a scoprire questo bellissimo Paese. Sono sempre alla ricerca di posti nascosti e non convenzionali.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.