Se dico Giappone a voi cosa viene in mente? Sicuramente Tokyo, Kyoto e magari i cervi sacri di Nara!

A me vengono in mente le Alpi Giapponesi, piccoli villaggi immersi nella natura, templi buddhisti e cerimonie del fuoco.

Sono stata in Giappone nel 2015, per quindici giorni mi sono spostata con treno e bus visitando città principali ma anche zone meno battute, ho attraversato boschi e dormito in templi buddhisti e ryokan. Ho organizzato tutto io, speso circa 1500 euro a persona e… tutto è andato alla perfezione! Non abbiate paura di spostarvi oltre i soliti sentieri battuti dai turisti, anche in Giappone si può fare. Qui trovate il mio itinerario in treno in Giappone.

In questo articolo voglio parlarvi di cinque località meno frequentate che secondo me dovete assolutamente vedere durante il vostro viaggio in Giappone.

Da aggiungere ovviamente a Tokyo, Kyoto (con Nara e Arashiyama) e, se avete tempo, anche Hiroshima e Miyajima (queste sono le tappe del mio viaggio).

Cosa vedere e dove andare in Giappone

Hakone

Inizio da una località che ahimè non ho potuto visitare, in quanto proprio in quei giorni si stava verificando un’intensa attività vulcanica e, arrivati a metà strada, scopriamo che tutti i collegamenti in funivia erano stati sospesi. È l’unico mio rimpianto del Giappone, ma voi sarete più fortunati!

Hakone è famosa per i panorami del monte Fuji e il Parco nazionale Fuji-Hakone-Izu, ma soprattutto per i fenomeni vulcanici della Grande valle ribollente (Ōwakudani) e il tempio situato sulle rive del lago Ashi.
Ad Ōwakudani assaggiate le kuro-tamago, ovvero le uova nere: sono uova bollite nelle acque termali, che si dice allunghino la vita di sette anni! Ah, mangiatene una anche per me 😊

Hakone giappone

Come arrivarci

Potete visitare Hakone in giornata partendo da Tokyo: prendete uno Shinkansen per Odawara (incluso nel Japan Rail Pass) e da qui proseguite usando la Hakone Tozan Railway. In circa un’ora e mezza dovreste essere a destinazione.

Vi segnalo l’Hakone Freepass, che vi permette di usare tutti i mezzi di collegamento per 48 h spendendo 5700 Yen per adulto (circa 46€).

Kamakura

Kamakura è famosa per i suoi numerosi templi, per i quali è stata inserita nella Tentative List UNESCO in attesa di un possibile riconoscimento per farne parte.

Le attrazioni di Kamakura sono tantissime e disseminate in una vasta area, quindi vi consiglio di scegliere prima i monumenti principali da visitare e poi aggiungere altre tappe lungo il percorso. Imperdibili sono, secondo me, il Grande Buddha (Daibutsu), il Tempio Hase-dera, il santuario Tsurugaoka Hachimangu e il monastero zen Kencho-ji.

Grande Buddha di Kamakura Giappone

Come arrivarci

Visitate Kamakura in giornata partendo da Tokyo con la linea JR Yokosuka (inclusa nel JRP).

Il mio consiglio è di scendere alla fermata Kita-Kamakura e da lì percorrere il sentiero del Daibutsu, che attraverso i boschi per 3 km vi porterà verso il Grande Buddha e Hase-dera, visitando lungo il percorso altri bei templi sacri.

Magome-Tsumago

Una delle mie tappe preferite!

Magome e Tsumago sono due piccoli villaggi delle Alpi Giapponesi (esattamente la Valle del Kiso), situati lungo il percorso Nakasendō, il principale collegamento tra Tokyo e Kyoto durante il periodo Edo.

Magome in Giappone

Le due località sono collegate da un sentiero proprio lungo una tratta dell’antico Nakasendō. Il percorso è lungo circa 8 km e richiede 2-3 ore di passeggiata attraverso la foresta, piccoli villaggi, cascate e campagne. A circa metà del percorso vi accoglieranno in una dimora tradizionale per offrirvi un thè.

il paese di Tsumago in Giappone

Usufruite del servizio di invio bagagli dal centro informazioni di Magome, disponibile tra le 8:30 e le 11:30, alla stazione di arrivo di Tsumago, dalle 13 in poi (prezzo 500 yen a bagaglio).

Al centro informazioni vi consegneranno anche una campanella da portare durante il percorso… a voi scoprire il perché!

campanella a Magome in Giappone

Come arrivarci

Potete raggiungere Magome partendo da Tokyo: prendete uno Shinkansen fino a Nagoya e poi JR Chuo Line Rapid fino a Nakatsugawa (entrambi inclusi nel JRP, circa 3 h di viaggio) e da qui il Kitaena Bus fino a Magome (prezzo 560 Yen, circa 4,6€ – durata circa 30 min).

Mi raccomando, prevedete di dormire una notte a Magome: è impagabile dormire in un tipico ryokan e poter passeggiare tra le viuzze del villaggio quando ormai i (pochi) turisti sono andati via. Io ho soggiornato nel ryokan Magome Chaya, ve lo consiglio!

Takayama

Takayama si trova nella Regione di Hida, sulle Alpi Giapponesi. La città vecchia è uno dei posti risalente al periodo Edo meglio conservati del Giappone.

Oltre al centro storico con le sue viuzze e le sue abitazioni tradizionali, vi consiglio di visitare l’Hida-no-sato, un museo all’aperto, ricostruzione di un tipico villaggio tradizionale.

Takayama in Giappone

Come arrivarci

Dopo aver percorso il Nakasendō, potete raggiungere Takayama direttamente da Tsumago: prendete il Kitaena Bus fino a Nagiso (circa 300 Yen, cioè 2,5 € – percorrenza 10 minuti), e poi i treni JR fino a Tajimi, Minoota e infine Takayama (totale viaggio circa 3 h).

Koya-san

L’esperienza più bella di tutto il viaggio in Giappone, sia per la pace e l’atmosfera mistica che si respira, ma anche per la natura in cui è totalmente immersa. E poi perché potrete soggiornare in un tempio buddhista e partecipare ai loro rituali. Non per nulla Koya-san fa parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Io ho scelto Shukubo Eko-in Temple e ho partecipato alla preghiera mattutina consistente nella cerimonia del fuoco: che emozione! La sera prima vi inviteranno a scrivere una vostra personale preghiera su dei bigliettini, che poi al mattino verranno fatti ardere nel fuoco sacro acceso dal monaco buddhista.

Cerimonia a Koya-san in Giappone

Un’altra esperienza particolare e suggestiva che vi consiglio di vivere quando sarete a Koya-san è la visita guidata al cimitero di Okunoin in notturna: solo per cuori impavidi!

cimitero di Okunoin Giappone

Come arrivarci

Per raggiungere questo luogo isolato da Kyoto, il modo migliore è in treno fino a Gokurakubashi, dove poi prenderete la funicolare per l’ultimo tratto fino a Koya-san (alcune tratte incluse nel JRP; costi extra 2000 Yen circa, cioè circa 17 euro; totale tragitto circa 2 h).

Il tempio di Koya-san

Trasporti

Ricordate di acquistare il Japan Rail Pass per 7, 14 o 21 giorni (costo rispettivamente 240, 380 e 490 euro circa). Questo pass vi permetterà di viaggiare illimitatamente su gran parte dei treni giapponesi risparmiando notevolmente, e sulla Yamanote Line che collega i principali quartieri di Tokyo.

A proposito dell'autore

Viaggio per riempirmi gli occhi e il cuore di bellezza! Amo tutto dei viaggi, fin dalla loro organizzazione: mi piace scegliere le mete, informarmi, creare gli itinerari, e poi entrare in contatto con nuove culture, ascoltare il suono delle altre lingue, assaporare nuovi cibi...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.