Come affittare un auto in USA

Come affittare un auto in USA – Consigli

L’on the Road è forse una delle modalità di viaggio che dà maggiore libertà al viaggiatore. Ed è forse la più bella. Ci sono luoghi e Stati che si prestano maggiormente a questo modo di viaggiare. Uno di questi Stati sono gli USA e l’on the Road nel sud ovest degli States è entrato forse nell’immaginario collettivo come IL viaggio da fare su strada.

Fondamentale risulta quindi l’affitto di un’auto. Ma come si affitta un’auto in USA? E quali requisiti bisogna avere? Cosa bisogna sapere prima di affittare una macchina in USA?

Ho provato questa esperienza di viaggio durante il mio viaggio in Florida. 2500 km in macchina tra grandi città e parchi naturali. Esperienza che ho ripetuto l’anno dopo in Canada. E sono stati i due viaggi più belli della mia vita.

Una vota prenotato il volo, la prima cosa che ho fatto è stata quella di prenotare l’auto per l’on the Road in USA. In particolare abbiamo prenotato l’auto dall’aeroporto di Miami e l’abbiamo restituita una settimana dopo a South Beach.

Affitto auto in Usa: un occhio ai costi.

La prima voce che sicuramente andrai a guardare sarà proprio il costo del noleggio per una o più settimane di permanenza. La prima cosa che mi sento di dirti è di pianificare con cura le giornate effettive di noleggio.

Non ha senso prendere una macchina, tenerla in parcheggio e nel mentre andare in spiaggia. Stilati una lista di giorni in cui effettivamente viaggerai per gli States in modo da risparmiare qualche soldino.

Le agenzie di autonoleggio in USA sono le stesse che si trovano bene o male in tutto il mondo. Il problema è quale scegliere tra le tante. A meno che tu non abbia un brand specifico – io scelgo spesso Alamo – dovrai fare un giro su svariati siti di agenzie.

come affittare un auto in usa

Per risparmiare un po’ di tempo nella ricerca puoi usare un comparatore di tariffe online. Ad oggi i compratori di tariffe ti danno anche la possibilità di scegliere le opzioni dei servizi extra come navigatori, seggiolini ecc.

Io però uso un sistema più classico: vado sui singoli siti ufficiali di autonoleggio, mi appunto i prezzi con carta e penna dei prezzi e poi comparo. Perché questo? Perché così ho possibilità di gestirmi le opzioni extra ma soprattutto sfrutto le possibilità di sconto date dai vari autonoleggi.

I siti più famosi che consulto sono Avis, Hertz, Budget, Alamo, EuropCars, ma c’è ne sono anche molti altri. Come detto sopra io uso spesso Alamo.

Se il tuo proposito è quello di risparmiare qualcosa, come ti ho detto prima, prenota prima di partire. È vero che puoi prenotare anche in loco ma se prenoti e paghi prima, potrai usufruire di alcuni sconti. Quindi è meglio affittare online da casa piuttosto che al banco quando si arriva a destinazione.

Scegliere l’auto.

Altra cosa molto importante è che tipo di auto scegliere.

Date le grandi distanze degli USA e anche il tipo di terreno che potresti trovarti di fronte, valuta bene. Impensabile girare con una Micra per gli Usa, meglio un monovolume o un 4×4.

Oltre a valutare bene i modelli, valuta bene anche lo spazio interno e del bagagliaio. Viaggi in coppia o in famiglia? Se sei in due puoi utilizzare anche i sedili posteriori per la sciare giubbotti e zaini, ma se hai anche dei figli allora non li potrai sommergere di valige. In più considera che ai bambini tornano utili libri e giochi.

Spendi qualche euro in più per un’auto spaziosa, piuttosto che fare un viaggio schiacciati come le sardine. Anche per evitare di dover cambiare mezzo a metà del viaggio.

Come affittare un auto in USA

Cosa da sapere prima di scegliere il mezzo: il cambio è di tipo automatico. Difficile trovare auto col cambio manuale. È molto facile da usare ma all’inizio cercherai sempre il pedale della frizione. A con qualche ora di pratica ti troverai a tuo agio.

Il cambio automatico si compone di 5 lettere e un pulsante – di solito – per inserire la retro:

D: Drive permette la corsa dell’auto.

L: Low per la salita e la discesa.

N: Neutral il folle

P: Parking il parcheggio

R: Reverse la retromarcia.

E poi la cosa più bella: il pulsante panic sulla chiave dell’auto, che ti permette di trovare l’auto se non ricordi dove l’hai parcheggiata. Io lo usavo per fare un po’ di confusione nei parcheggi e far spaventare le persone a fianco alla mia macchina. 🙂

Quali documenti servono per il noleggio e che requisiti minimi?

Il requisito minimo per affittare una macchina negli States è avere 21 anni. Per certe tipologie di auto però viene richiesta un’età minima di 25 anni.

Al momento del ritiro dell’auto dovrai avere con te tre cose fondamentali.

  • La prima è il passaporto, necessario come documento di riconoscimento al momento del ritiro.
  • La seconda è la tua patente, come documento che certifica la tua autorizzazione alle guida.
  • La terza è forse più importante è la carta di credito. Deve essere rigorosamente una carta di credito, non di debito (come bancomat o Postepay o una ricaricabile qualsiasi). Senza questa sarà quasi impossibile prendere l’auto.
  • Anche se avrai pagato in anticipo, ti verrà richiesta a titolo di garanzia e ti verrà bloccato un importo. Per questo consiglio sempre di ampliare il fondo: dato che negli USA bloccano importi a titolo di garanzia in hotel e autonoleggi, vedi di non trovarti col fondo già esaurito alla partenza.

La patente internazionale non è obbligatoria ma viene accettata. Grazie alla convenzione di Ginevra del 1949 puoi usare la tua patente italiana.

Le coperture assicurative.

Le coperture assicurative per il noleggio di un auto sono un argomento molto delicato. Occorre sapere bene quali sono necessarie e quali no. Impensabile piuttosto credere di non stipulare nemmeno una perché “tanto non ci succederà nulla”. Se poi succede, si può davvero andare incontro alla rovina economica. Qui sotto cercherò di chiarirti le idee.

  • Quella ti viene subito proposta in fase di prenotazione e che viene spesso inclusa nei pacchetti è la CDW – Collision Damage Waiver – oppure la LDW – Loss Damage Waiver – : questa polizza include diversi livelli di copertura contro danni causati ad altri veicoli e può comprendere anche il furto dell’auto. Ci può essere una franchigia che varia tra i 500 e i 1000 dollari, ma che si può togliere con un supplemento.
  • Altra assicurazione interessante ma facoltativa è la LIS – Liability Insurance Supplement – che aumenta il massimale della responsabilità civile.
  • Ci sono poi le assicurazioni personali: la PAI o la PAE, cioe Personal Accident Insurance o Effects, che risarciscono il conducente in caso di danni personali o agli effetti personali – anche in caso di furto -.
  • Una cosa che ti consiglio caldamente è di inserire il soccorso stradale. Di solito offre assistenza 24 su 24 su qualsiasi strada in caso tu rimanga a piedi o fori una gomma.

Prima di firmare ti consiglio di leggere bene le clausole se mastichi inglese.

Come affittare un auto in USA

I servizi aggiuntivi

Prima di finalizzare la prenotazione dell’auto ti saranno offerte delle opzioni in merito ai servizi aggiuntivi e upgrade di mezzo:

In merito a Tablet e navigatore, il mio consiglio è quello di valutare se il tuo cellulare ha una tariffa con connessione dati internazionale, e quindi puoi benissimo usare Google Maps.

Seggiolini per bambini: informati se servono. Di solito io non li prenoto prima ma li prendo quando arrivo. Semplicemente chiedo al banco se sono obbligatori. Non vado però come uno sprovveduto e mi informo sulle leggi USA in merito alla guida con bambini in auto in modo da non farmi rifilare un seggiolino che non mi serve.

Esiste anche l’opzione conducente aggiuntivo. Ricordati che quando prenoti, solo una persona è autorizzata alla guida. Far guidare una persona non autorizzata potrebbe comportare conseguenza e la mancata copertura delle assicurazioni. Se devi aggiungere un conducente valuta con lui che sia concorde al fatto di guidare all’estero. Potrebbe anche non sentirsela.

Altra cosa da valutare è il chilometraggio. Se ti danno l’opzione chilometraggio illimitato prendila senza indugio. Non puoi permetterti un on the Road, che spesso è soggetto a cambi di itinerario e deviazioni, con un numero di chilometri definiti e poi magari rinunciare a delle cose da vedere oppure pagare i chilometri fatti in più.

Oltre al chilometraggio, chiedi con quanta benzina devi restituire l’auto. Se la prendi col pieno dovrai restituirla col pieno, se la prendi con 2/3 del pieno, dovrai riempirla fino a 2/3 del serbatoio prima della restituzione. Al primo rifornimento guarda di quanto risale l’indicatore del serbatoio perché la benzina in più, alla restituzione, non te la potrai portare in aereo.

Come affittare un auto in USA

Infine – è questo è un punto che devi valutare quando inizierai la ricerca dell’auto – valuta il luogo di presa e di riconsegna:

  1. L’auto si riconsegna sempre alla stessa agenzia anche se situata in luoghi diversi. Se affitti da Hertz, restituirai l’auto ad Hertz.
  2. Se prendi e consegni nello stesso luogo – ad esempio Los Angeles aeroporto – il prezzo non subirà costi extra.
  3. Se invece restutisci l’auto all’autonoleggio di Los Angeles Downtown, il prezzo potrebbe subire delle variazioni.
  4. Se restituisci all’autonoleggio di San Francisco ci sarà un extra da pagare per riportare l’auto a Los Angeles – il cosiddetto drop off charge – .
  5. Se infine riconsegni all’autonoleggio di Seattle, nello stato di Washington , oltre al drop off, ci sono pure delle tasse governative da pagare.

Infine, dovessi voler andare in Messico o Canada con l’auto, chiedi alla tua compagnia di autonoleggio se lo puoi fare. Le coperture assicurative potrebbero non essere valide.

Guidare negli Usa: consigli utili finali ed informazioni utili.

Guidare all’estero magari non ti sarà familiare all’inizio e sarai un po’ timoroso, ma ti garantisco che sicuramente è più facile che in Italia. In USA sono molto più rispettosi del codice della strada, meno spericolati e le strade molto più ampie.

Come da noi la guida è a destra, ci sono poche rotatorie e molti incroci. Agli incroci, spesso quelli in cui non sai bene a chi dare la precedenza, fermati sempre e fai passare il primo che arriva. Se arrivi al semaforo – spesso si trova dall’altra parte dell’incrocio – e trovi rosso, è possibile girare a destra.

In strada viaggia sempre con le luci di posizione accese e rispetta i limiti di velocità perché le multe possono essere salate. I limiti sono espressi in miglia orarie. Di solito nei centri urbani si viaggia tra le 25 e 35 miglia – non è raro trovare a meno -, in autostrada il massimo consentito è 70 miglia orarie. Un miglio è 1.6 km circa.

Tieni sempre d’occhio la segnaletica stradale – anche quella sugli animali – e in autostrada verifica sempre se devi pagare. Se non lo fai, ti verrà prelevato l’importo relativo dalla carta di credito che alla lasciato alla compagnia di autonoleggio.

Bene. Credo di averti detto tutto. Non ti resta che prenotare la tua auto e partire alla scoperta degli States. Buon on the Road!