Stoccolma: cosa vedere e le attrazioni da non perdere

Stoccolma, capitale della Svezia, è una caratteristica città scandinava costituita da un arcipelago di 14 isole. Soprannominata la “Venezia del Nord”, sorge nel punto dove il Lago Malaren incontra il Mar Baltico. Le sue isole sono tutte collegate da ponti e i traghetti sono i mezzi migliori per spostarsi tra di loro, anche se gli abitanti di Stoccolma preferiscono muoversi in bicicletta.

A Stoccolma i parchi verdi di certo non mancano e con la bella stagione si riempiono di vita, complici sicuramente le molte ore di luce che nel periodo tra maggio e agosto illuminano la notte, con le giornate che sembrano non finire mai. Tutt’altra situazione invece nel periodo invernale, quando le ore di luce sono pochissime. Se fate visita alla città di Stoccolma nel periodo invernale, vi consiglio di vestirvi molto perché le temperature sono abbastanza fredde, mentre nel periodo estivo raggiungono all’incirca i 30°.

Come vi dicevo, Stoccolma è formata da un arcipelago di molte isole, vederle tutte sarà impossibile se i giorni a disposizione non sono molti. Vi lascio quindi qualche idea e qualche sputo su quali sono le mete che non potete assolutamente perdervi.

Isola Soderman

L’isola di Soderman è la più grande dell’arcipelago di Stoccolma. Un tempo era il quartiere più povero, oggi invece si concentrano le zone residenziali più esclusive. Cosa visitare dunque su quest’isola?

Sofia Kyrka

Una delle chiese principali di Stoccolma, altissima ed imponente, risale al 1899 ed è stata realizzata in occasione di un concorso pubblico. Prende il nome da Sofia di Nassau, Regina di Svezia tra il 1872 e il 1907. Entrate al suo interno, rimarrete stupidi dalla bellezza e dalla maestosità dell’organo che domina la cantoria.

Katarina Kyrka

Considerata il simbolo della città di Stoccolma, si trova infatti nel punto più alto del quartiere Soderman e da quassù domina tutta la zona circostante. È una chiesa luterana la cui costruzione risale alla fine del Seicento. Subì però due distruzioni a seguito di due grandi incendi, uno nel 1723 e uno nel 1990. Entrambe le volte fu ricostruita e riportata al suo splendore originale. Non dimenticatevi di visitare il cimitero poco distante, è veramente suggestivo, qui sono custodite le spoglie di alcuni illustri personaggi del passato.

Mäster Mikaels Gata
Mäster Mikaels Gata

Poco distante da Katarina Kyrka troverete questo quartiere che ospita dei particolari cottage in legno (costruiti dopo il primo incendio di Stoccolma). La via prende il nome da Mastro Michele, un boia che decapitava le sue vittime proprio in questa zona della città.

Quartiere di Monteliusvagen

Se volete osservare Stoccolma da un punto di vista veramente spettacolare vi consiglio di raggiungere Monteliusvagen e percorrere il sentiero lungo circa 500metri che costeggia il Lago Malaren. Da qui la vista è fantastica. Di tanto in tanto troverete anche delle panchine su cui sedervi per ammirare al meglio il paesaggio. Vi consiglio di andarci al tramonto, da quassù l’atmosfera è unica e magica.

Quartiere Sofo

Se siete amanti dello stile retrò, qui a Soderman non potete perdervi il Quartiere Sofo. Troverete numerosi negozi di abiti e accessori vintage, negozi di artigianato e boutique in stile retrò.

Ora non vi resta che raggiungere Gamla Stan, la seconda isola assolutamente da non perdere durante un viaggio a Stoccolma.

Isola di Gamla Stan

Gamla Stan è l’insediamento più antico di Stoccolma e comprende l’isola di Stadsholmen e gli isolotti di Riddarholmen, Helgeandsholmen e Stromsborg. È il centro storico della città, presenta stradine lastricate ed edifici colorati medievali. Sarà come fare un tuffo indietro nel tempo. Oggi pullula di vita, tra numerose caffetterie, ristoranti, negozi di souvenir, gallerie e musei.

Piazza Stortoget stoccolma
Piazza Stortoget

Vi consiglio di iniziare il vostro tour di Gamla Stan dalla piazza principale, ovvero Stortoget. È una piazza circolare, circondata da palazzi storici dai colori e dalla tipica architettura scandinava. Un tempo qui vi era il mercato principale della città, luogo di scambio di prodotti provenienti dal Mar Baltico. Oggi, sotto il periodo Natalizio, la piazza si riempie di bancarelle, luci e profumi.

Se fate un viaggio a Stoccolma di certo non potete non prendervi una pausa in uno dei tanti caffè e fare anche voi, come un vero svedese, la cosiddetta “Fika”. Di cosa si tratta? Per gli svedesi è un vero e proprio rito quotidiano, una pausa o un momento conviviale con gli amici che consiste in un caffè con un dolce. Gamla Stan è sicuramente il posto ideale per prendervi, anche voi, una pausa. Fate come me, entrate in un caffè e immergetevi nel vero spirito locale. Ne uscirete molto soddisfatti!

Fika

Storkyrkan e Kungliga Slottet

Nei pressi di Stortoget sorge la Storkyrkan (Chiesa di San Nicola), la Cattedrale di Stoccolma, il principale edificio di culto della città, sede della Diocesi di Stoccolma. Poco distante troverete invece il Kungliga Slottet (Palazzo Reale), la residenza ufficiale della Monarchia Svedese. Da non perdere è sicuramente il cambio della guardia, tre volte alla settimana alle ore 12.10 (in estate invece tutti i giorni).

Riddarhuset

Prima di raggiungere la piccola isola di Riddarholmen, vi consiglio di fermarvi ad ammirare la bellissima Riddarhuset (Casa della Nobiltà), considerato uno degli edifici più belli di Stoccolma. Venne eretto nel XVII secolo, commissionato dalla nobiltà locale, e al suo interno, nella Sala Grande, vengono organizzati numerosi concerti estivi.

Isola di Riddarholmen

Raggiungete ora la vicinissima e piccola Isola di Riddarholmen (Isola dei Cavalieri), non potrete fare a meno di notare l’altissima Riddarholmskyrkan, la chiesa in cui sono sepolti i reali svedesi. Dal retro di essa si gode di una vista privilegiata sul Lago Malaren e sull’Isola di Kungsholmen.

Isola di Riddarholmen
Isola di Riddarholmen

Isola di Helgeandsholmen

A nord di Gamla Stan si trova invece un’isola molto piccola chiamata Helgeandsholmen, dove vi è un solo edificio, il Riksdag, che ospita il Parlamento della Svezia.

Isola di Skeppsholmen

Quest’isola è collegata alla terraferma attraverso un solo ponte, lo Skeppsholmsbron, famosissimo, che compare in numerose fotografie di Stoccolma. Edificato nel 1861, è stato il primo ponte in ferro costruito in Svezia. Su quest’isola si trovano il Moderna Museet, la Chiesa Skeppsholmskyrkan e il parco all’inglese Skeppsholmsgarden. Nel 1634 divenne la centrale di guerra della città e la marina costruì molti edifici in onore della corona. Da vedere assolutamente è il Veliero l’Af Chapman, vecchia nave da guerra della marina svedese. Oggi è stata ristrutturata e trasformata in un bellissimo ostello della gioventù.

Skeppsholmsbron stoccolma

All’Isola di Skeppsholmen è collegato anche un piccolissimo scoglio chiamato Kastellholmen (Isola del Castello). Come suggerisce il nome, qui vi è un castello, oggi proprietà della marina militare svedese. Anche da qui la vista è spettacolare.

Quartiere Norrmalm

Il quartiere Norrmalm, a nord di Gamla Stan, è la zona moderna di Stoccolma, il fulcro commerciale della città. Troverete infatti locali, ristoranti, bar, cinema. Un luogo ideale per passare una serata o una giornata di shopping. La piazza principale è Kungstradgarden, un antico parco di Stoccolma poco distante dal Palazzo Reale, dove gli abitanti di Stoccolma amano passare il loro tempo libero seduti al sole e godendosi un po’ di riposo. 

Le strade principali di Norrmalm sono Drottninggatan e Sveavagen, strade pedonali che abitualmente si riempiono di turisti intenti allo shopping. Poco distante si trova la piazza di Hotorget, dove si tiene un bel mercato ortofrutticolo ed etnico. Fateci un salto, sarà una bellissima esperienza.

Una delle piazze principali è Sergels Torg,caratteristica per la sua pavimentazione fatta di triangoli bianchi e grigi e per essere situata ad un livello più basso rispetto alla strada. A pochi passi da qui svetta un obelisco alto 37 metri ai cui piedi vi è una rotatoria per il traffico.

Isola di Kungsholmen

Su quest’isola svetta lo Stadshuset, il Municipio di Stoccolma e l’edificio più importante dell’isola. Al suo interno, ogni anno, viene ospitato il banchetto cerimoniale dei premi Nobel. Si possono vedere gli interni tramite visite guidate e vi è anche la possibilità di salire sulla sua torre, alta ben 106 metri.

Su quest’isola si trova anche una bellissima spiaggia, situata a Smedsudden, dove potersi rilassare al sole e fare il bagno e un ampio parco, il Ralambshovsparken.

Isola di Djurgarden

Ultima isola che vi consiglio di visitare è quella di Djurgarden. Un tempo riserva di caccia del Re, è il parco nazionale urbano della città. Vi sono qui numerose attrazioni per grandi e piccini.

Troverete il Gröna Lunds Tivoli, un parco divertimenti con attrazioni per tutti i gusti, il Nordiska Museet, il Museo Nordico, per un tuffo nella storia culturale svedese degli ultimi 500 anni e, sicuramente da non perdere, la nave-museo Vasa, un’ammiraglia da guerra del 1600 molto ben conservata e l’unica ancora esistente al mondo. Vi consiglio una visita, entrerete all’interno di museo progettato appositamente per accoglierla e la ammirerete da molto vicino, un’esperienza che rimarrà impressa.

museo navale stoccolma
Museo Vasa

Altra attrazione dell’isola da non perdere è lo Skansen, il museo all’aperto più antico al mondo, una riproduzione della Svezia in miniatura. Un vero e proprio tuffo nel passato attraverso 150 tra abitazioni, negozi, laboratori artigianali, tutti ricreati nei minimi dettagli e “abitati” da uomini e donne vestiti in abiti tradizionali che vi faranno rivivere i momenti quotidiani di un tempo.

Nel parco si trova anche uno zoo con animali scandinavi e animali da fattoria. Per visitarlo tutto impiegherete una giornata intera. Prendetevi tutto il tempo necessario, ne vale veramente la pena.

Sigtuna

A circa un’ora di auto o bus dal centro di Stoccolma potete raggiungere Sigtuna, un piccolo villaggio d’altri tempi affacciato sul Lago Malaren. È il più antico insediamento svedese, ha infatti radici vichinghe e il passaggio di questo popolo ha lasciato segni ben visibili. Qui fu coniata la prima moneta svedese, per volere di Re Olof, figlio di Re Erik Segersall, fondatore della città.

Sigtuna è piccolina ed è visitabile completamente a piedi in circa mezza giornata.

Rimarrete stupidi e meravigliati dalla calma che la circonda, completamente l’opposto della più trafficata Stoccolma. Perdetevi senza meta nel suo centro storico, ammirate le bellissime e coloratissime case in legno dai tetti spioventi e sbirciate nei tanti negozietti che animano Stora Gatan, la via principale.

La prima cosa che si nota all’arrivo a Sigtuna è Mariakyrkan, la Chiesa di Santa Maria e le rovine dell’Olofs Kyrkotpruin, la Chiesa di St.Olof databile intorno al 1100. Poco più avanti si trova invece una Pietra Runica incisa, qui in città se ne contano ben 25, tutte collocate in posizioni strategiche per essere lette e ben visibili da tutti.

La piazza principale di Sigtuna è Stora Torget su cui si affaccia il Radhuset, il vecchio municipio. Dicono essere il palazzo del municipio più piccolo della Svezia, se non addirittura d’Europa. Se osservate bene, alla sinistra del portone d’ingresso, vi è un piccolo buco da cui si intravede ancora il legno originale dell’edificio.

Ritornando sulla via principale e prendendo una traversa noterete una vecchia casetta rossa in legno, si tratta del Tant Bruns Kaffestuga, uno dei più antichi caffè di Sigtuna. Una “Fika” qui è d’obbligo!

Ora non vi resta che raggiungere il Lago Malaren e passeggiare sulle sue sponde ammirando i numerosissimi pescatori locali.

Se vi rimane ancora del tempo e volete visitare la città da un’altra prospettiva, vi consiglio di fare un tour delle stazioni più belle della Metropolitana di Stoccolma. E’ denominata Tunnelbana ed è stata definita come la galleria d’arte più lunga al mondo. Si snoda infatti per 110 km e presenta al suo interno circa 150 decorazioni di vari artisti inserite in ben 90 fermate fatte di colori ed effetti pittorici unici. Ne rimarrete sicuramente meravigliati.

Metropolitana di Stoccolma
dav

Ora che avete una piccola guida su cosa visitare a Stoccolma e un elenco delle attrazioni assolutamente da non perdervi non vi resta che partire e godervi questo fantastico viaggio che, sono certa, vi rimarrà impresso e vi permetterà di portare a casa moltissime esperienze e un sacco di bei ricordi.