Come organizzare un viaggio fai da te in Lapponia

Quando si parla di Lapponia la mente inizia a volare verso quegli splendidi panorami innevati da cartolina, all’Aurora Boreale, alle renne, a Babbo Natale. Un luogo circondato da un’atmosfera magica, come se si trovasse in una sfera di cristallo estraniata dal resto del Mondo.

E un po’ di verità c’è in tutto questo! La Lapponia è una terra magica, meravigliosa, ricca di paesaggi talmente belli da togliere il fiato. Ricca di cultura e tradizioni lontane dalle nostre, a ciò a cui siamo abituati.

Un viaggio in Lapponia è un’esperienza indimenticabile, da vivere almeno una volta nella vita.

Visitatela in lungo e in largo, senza fretta, abbandonatevi al suo silenzio assordante, ai rumori della natura, al candore della neve. Allontanatevi dai classici luoghi più conosciuti e, sono sicura, ve ne innamorerete tanto quanto me.

In questa piccola guida troverete tutti i consigli necessari per organizzare in autonomia il vostro viaggio nella terra di Babbo Natale.

lapponia slitta

Quando andare in Lapponia

La Lapponia è uno di quei luoghi da visitare in tutte le stagioni. Dal magico inverno, quando si trasforma in un piccolo mondo di ghiaccio, all’autunno, quando i colori della ruska tingono tutto di rosso e arancione. Dalla primavera, quando la natura inizia a risvegliarsi dopo il rigido inverno, all’estate, quando potete visitarla in lungo e in largo percorrendo i suoi sentieri più belli.

Inverno

Inutile dire che l’inverno è il periodo più bello, magico, in cui visitare la Lapponia e per ammirarne i classici paesaggi da cartolina. Un buon compromesso può essere marzo, quando le temperature sono un po’ meno rigide, la neve è ancora tanta e le giornate si sono allungate.

In inverno potete prendere parte alle escursioni più belle, secondo me, che la Lapponia offre: slitte trainate da husky o renne, motoslitta, ciaspolate, pesca su ghiaccio, icebuggy, sci e tanto altro. E, ovviamente, la notte è il momento ideale per restare fuori con il naso all’insù in attesa dell’Aurora Boreale.

lapponia aurora boreale

Autunno

Un altro bellissimo periodo in cui visitare la Lapponia è l’autunno, quando tutto si tinge di mille sfumature di rosso e arancione. La ruska, così viene chiamato il foliage in Finlandia, dura davvero poco e il periodo per poterla ammirare va da metà settembre a inizio ottobre circa. In questo periodo inoltre potete già ammirare l’Aurora Boreale danzare nel cielo e rispecchiarsi nei fiumi e nei laghi non ancora ghiacciati.

Estate

In estate invece la Lapponia è la meta perfetta per chi desidera passare un po’ di tempo in mezzo alla natura, percorrendo diversi sentieri nelle tante foreste lapponi. Ci sono sentieri per tutti i gusti, dai più brevi e semplici ai più lunghi (di più giorni) e faticosi. In estate potete prendere parte a diverse escursioni in barca nei laghi, pesca, rafting, downhill, e tanto altro.

renna lapponia

Luoghi da non perdere in un viaggio in Lapponia

La Lapponia è un’area vastissima, che copre la parte settentrionale della Finlandia, della Norvegia, della Svezia e una parte della Russia. È impossibile visitarla tutta in un unico viaggio, a meno che abbiate a disposizione qualche mese, perciò vi consiglio di identificare una zona di vostro interesse e di dedicarvi solamente a quella. Un viaggio in Lapponia va vissuto lentamente, angolo dopo angolo, respiro dopo respiro. Lassù non esiste la fretta, essere sempre di corsa. Ecco perché, di seguito vi indico alcuni dei luoghi ideali per godersi questa magica terra per la prima volta.

Rovaniemi

Rovaniemi è per molti il simbolo per eccellenza della Lapponia, il posto più noto, il luogo dove si trova il Villaggio di Babbo Natale. Se è la vostra prima volta in Lapponia visitate Rovaniemi, ma non dedicatele un intero viaggio: la vera Lapponia è ben altro.

Villaggio di Babbo Natale
Villaggio di Babbo Natale

La città di per se è carina da visitare passeggiando nel suo piccolo centro, fino a raggiungere l’Arktikum, uno degli edifici più scenografici della città al cui interno ospita il Museo Regionale della Lapponia. Passeggiate lungo il fiume fino a raggiungere la Chiesa di Rovaniemi, carina da visitare, oppure passeggiate lungo il lago, per ammirare la città da una prospettiva diversa.

Arktikum lapponia
Arktikum

Inari

Inari è un villaggio Sami situato sulle sponde dell’omonimo lago nell’estremo Nord della Lapponia finlandese. Se desiderate conoscere un po’ i Sami, la loro storia e la loro cultura Inari è un ottimo punto di partenza.

Visitate il Museo Siida, al cui interno si trova il Museo Sami e il Centro Naturalistico della Lapponia. Lo scopo del museo è quello di preservare l’identità culturale dei Sami attraverso raccolte di reperti, foto, manufatti, abiti e oggetti tradizionali. Questo è il posto migliore dove poter conoscere la storia e la cultura dei Sami, perciò ritagliatevi qualche ora per leggere tutti i pannelli esplicativi e fare il pieno di informazioni.

Museo Siida
Museo Siida

Poco lontano si trova il Sajos, il centro culturale Sami, costruito interamente in vetro e legno e al cui interno ospita la biblioteca Sami. Fate poi una passeggiata lungo il Lago Inarijarvi, chiamato anche il mare dei Sami, fino a raggiungere l’unica chiesa Sami della Lapponia: la Inari Saamelaiskirkko. In estate potete prendere parte a delle escursioni in barca che vi porteranno alla scoperta del lago e delle sue isole sacre per i Sami.

In inverno invece potete prendere parte ad escursioni in slitta e motoslitta verso le isole e nei dintorni del villaggio. Un’altra bella escursione da fare in inverno in motoslitta o in estate con un breve trekking, è quella che porta alla Pielpajärven Erämaakirkko (Chiesa di Pielpajärvi), uno degli edifici più antichi della Lapponia settentrionale.

Chiesa di Pielpajärvi
Chiesa di Pielpajärvi

Abisko e Kiruna

Abisko

Abisko è un piccolo villaggio situato nel cuore della Lapponia svedese, ben oltre il Circolo Polare Artico, vicino al Parco Nazionale di Abisko. Il villaggio è famoso per essere uno dei luoghi migliori al mondo dove ammirare l’Aurora Boreale grazie alla sua posizione. Non a caso ad Abisko si trova la STF Aurora Sky Station, una seggiovia che vi porterà in cima alla piccola montagna da dove si gode di una splendida vista sul villaggio e sui dintorni e da dove poter ammirare l’Aurora Boreale.

Iniziate la vostra visita dal Naturum, per farvi un’idea di cosa offre il parco nazionale. Da qui parte il sentiero che conduce all’Abiskojakka Canyon, una delle principali attrazioni del parco, insieme alle Silverfallet, che in inverno ghiacciano e creano sculture di ghiaccio meravigliose. Non potete non passeggiare lungo le sponde del Lago Tornetrask, o passeggiarci sopra in inverno quando è completamente ghiacciato.

Kiruna

Kiruna è conosciuta come la città in movimento, in quanto il terreno su cui sorge sta pian piano sprofondando a causa della crescente attività mineraria. A Kiruna si trova la più grande miniera di ferro al mondo, ed è possibile visitarne una piccolissima parte con un tour guidato organizzato dalla compagnia mineraria LKAB. Visitate la Chiesa di Kiruna, una tra le più belle della Lapponia, costruita interamente in legno e dalla forma davvero particolare. Passeggiate per il piccolo centro della città, fino a raggiungere le statue del minatore, dell’alce, dei vagoni della miniera.

kiruna la chiesa

Alta

Alta, conosciuta per essere la città dell’Aurora Boreale, è situata nell’estremo Nord della Lapponia norvegese e si affacciata sul Mar di Norvegia. Qui, seppur sia la città più grande del Finnmark, si respira tutta l’aria di pace e tranquillità tipica della Lapponia.

Alta è famosa per ospitare la bellissima Cattedrale dell’Aurora Boreale, il cui campanile a spirale alto 47 metri riflette i colori della Dama Verde. In estate non perdete una visita alle incisioni rupestri di Alta, un museo a cielo aperto con oltre 3.000 incisioni su roccia risalenti dal 4200 a.C. al 500 a.C.. Potete conoscerne la storia all’Alta Museum. Prendetevi un po’ di tempo per passeggiare nel piccolo e grazioso centro della città.

alta cattedrale

Nei dintorni di Alta potete visitare il Sautso, l’Alta Canyon, il canyon più grande d’Europa.

Alta è inoltre un buon punto di partenza per raggiungere Capo Nord, il punto considerato più a nord dell’Europa continentale.

Come arrivare in Lapponia

Arrivare in Lapponia è semplicissimo in quanto è servita da diverse compagnie aeree, anche low cost.

Difficilmente si trovano voli diretti per la Lapponia, quasi tutti obbligano a fare scalo nella rispettiva capitale (Helsinki, Oslo, Stoccolma), per poi arrivare alla destinazione finale con un volo interno.

Le principali compagnie aeree sono la SAS, Finnair e Norwegian, ma spesso e volentieri si trovano ottime offerte anche con Lufthansa e KLM. Con queste sue compagnie contate uno scalo in più a Francoforte/Monaco o ad Amsterdam. Per risparmiare un po’ vi consiglio di monitorare i voli separatamente, ovvero il volo verso la capitale e il volo interno, ma in questo caso dovete tenere di scorta qualche ora tra un volo e l’altro per eventuali ritardi.

In alternativa al volo interno, potete valutare i treni notturni, soprattutto in Finlandia (da Helsinki) e in Svezia (da Stoccolma). La Norvegia è un po’ meno servita rispetto alle sue vicine.

Curiosità sulla Lapponia: la terra dei Sami

La Lapponia è la terra dei Sami, l’unica popolazione autoctona d’Europa, che vivono quassù da oltre 5.000 anni. I Sami non sono mai riusciti a crearsi un proprio stato indipendente, restando quindi legati alle loro 4 nazioni principali. Al loro interno però sono riusciti ad avere i propri parlamenti, al di fuori dei quali sventola la loro bandiera Sami. Questa bandiera è stata adottata il 16 agosto 1986 ed è stata realizzata utilizzando i colori rosso, verde e giallo dei gakti, l’abito tradizionale Sami.

In Lapponia, per i Sami, esistono ben 8 stagioni! Esiste l’inizio della primavera, la primavera, l’inizio dell’estate, l’estate, l’inizio dell’autunno, l’autunno, l’inizio dell’inverno è l’inverno.

Quanto costa un viaggio in Lapponia?

La risposta a questa domanda è dipende. Dipende dal periodo scelto per viaggiare, dipende da quanti giorni ci si ferma, dipende da che tipo di viaggio in Lapponia si desidera fare. Dipende anche da quante e quali escursioni desiderate includere nel viaggio.

Per darvi un’idea posso dirvi che una settimana in inverno, incluso voli, alloggi ed escursioni (che vi consiglio di fare se desiderate vivere un’esperienza completa) vi può costare tra i 1.500 e i 1.800€ ai quali aggiungere i pasti e le vostre spese personali.

Il nostro blog https://www.unviaggioinfiniteemozioni.it

Crediti per le foto: Elisa Polini e Luca Landoni