Pietrasanta old town view at sunset, San Martino cathedral and torre civica. Versilia Lucca Tuscany Italy Europe

Un fine settimana in Versilia – Cosa fare e vedere

La Versilia nell’immaginario collettivo è da sempre sinonimo di divertimento, turismo e spensieratezza ma anche cultura natura e mondanità.

Dove si trova

Localizzata lungo la fascia costiera della Toscana ricadente nella provincia di Lucca, la Versilia è uno dei territori più affascinanti dell’intera regione, almeno a mio parere.

Attività da fare in Versilia

D’estate e d’inverno grazie alle sue molte mete storiche e ambientali e a un clima abbastanza mite la Versilia permette al turista di fruire di bellissime spiagge attrezzate per la balneazione e del lussureggiante entroterra della Alpi Apuane o anche dei parchi naturali che sono adatti al trekking e all’escursionismo in mountain bike.

La fascia territoriale pianeggiante subito alle spalle dei centri abitati costieri, invece, dà la possibilità di fare tranquille passeggiate nelle pinete sia a piedi sia escursioni cicloturistiche che non hanno particolari difficoltà dato che i percorsi sono davvero molto belli però non difficili.

E per chi ama visitare dei bei borghi qui le occasioni non mancano dato che vi sono affascinanti pievi medievali, siti archeologici e rovine romane senza dimenticare le tante aree turistiche protette.

Infine, come ovvio, non mancano nemmeno i locali per divertirsi come discoteche o pub.

Quattro località per dodici cose da vedere.

Camaiore

  • Collegiata di Santa Maria Assunta del XIII secolo con campanile trecentesco. La chiesa edificata in stile romanico subì profonde trasformazioni fino al XVIII secolo. L’interno è a croce latina a tre navate con altari laterali. Contiene diverse opere di pregio tra cui un organo del cinquecento e due fonti battesimali.
  • La chiesa di San Pietro in origine del secolo VIII con antico campanile. All’interno della chiesa sono presenti molte opere di pregio e, tra le altre, ricordo il ciborio ( è il “baldacchino” sopra l’altare maggiore) che è di Donato Benti e la Natività attribuita a Piero Dandini.
  • Castello di Montecastrese su un colle si osservano tra olivi e cipressi i ruderi di un castrum romano del 190 a.C. poi castello medievale.
  • Poco oltre via XX Settembre c’è il Palazzo del Municipio che risale al 1774 ed è a tre ordini di piani con all’interno varie opere d’arte tra cui una bella tela del Marracci e un quadro di Galileo Chini.
Camaiore

Forte dei Marmi

Mare e cultura questo è il binomio vincente di Forte dei Marmi.

  • Al centro della città “il Fortino” la fortezza granducale che è sorta alla fine del XVIII secolo che oggi è inserito in una griglia di strade alberate che dà alla città una sensazione di tranquillità ma allo steso modo anche mondano.
  • A lato si trova via Garibaldi con un pozzo che risale al Settecento. E sul mare si trova un pontile che un tempo serviva per caricare i grossi blocchi di marmo mentre ora è solo una bella meta turistica in quanto questa zona è area pedonale.
  • Sempre in piazza Garibaldi (Forte Leopoldo) troviamo Il museo del Forte per la Satira e la Caricatura (per maggiori informazioni telefonare allo 0584/82966) raccoglie l’eredità culturalmente viva e propositiva del Premio Satira Politica che si propone di diventare il luogo deputato alla raccolta, conservazione e studio di tutti i materiali che riguardano la storia della satira  e della caricatura mondiale.
  • Quartiere “Roma Imperiale” ed è qui che troviamo qua e là le ville disegnate da architetti come Giò Ponte o Giuseppe Pagano. Qui troviamo la famosa “Capannina di Francheschi” inaugurata nel 1929 e tuttora in attività (per lo meno lo era qualche anno fa quando ci sono andata io).

Pietrasanta

Pietrasanta attualmente è considerata il centro più interessante della Versilia per la varietà degli edifici storici che si trovano sul suo territorio.

  • Il centro storico è sede di numerosi monumenti e, in particolare, Piazza Duomo con il Duomo di San Martino (secolo XIII-XIV) in stile romanico-gotico e la chiesa sospesa al culto di Sant’Agostino  (secolo XIV)  in stile romanico con annesso campanile in stile barocco che oggi è sede di mostre. Sulla piazza si trova la Torre Civica o Torre delle Ore in stile gotico (che stranamente non è annessa al Palazzo Comunale).
  • La città possiede anche una rete di cunicoli sotterranei oltre a opere difensive strategiche quali le mura di cinta ben visibili dalla piazza che sono raggiungibili grazie a un sentiero che termina alla Rocca di Sala e dalla quale si può vedere nitidamente la piana versiliese da Viareggio a Forte dei Marmi e nelle giornate più limpide lo sguardo spazia fino all’arcipelago Toscano e alla costa ligure.
Pietrasanta
Pietrasanta

Viareggio

Viareggio ha sempre avuto la vocazione a essere una località balneare tanto che i lavori per la realizzazione del primo stabilimento balneare risalgono al 1828.

Comunque sia qui la cultura turistica è sempre riuscita a fondersi con l’arte e la cultura in un mix quasi senza eguali.

  • La città ha tantissime testimonianze di stile Art Decò e liberty, ad accezione della Torre Matilde che fu fatta costruire nel 1544 dal Senato Lucchese e intorno alla quale poi inizierà a nascere il futuro centro abitato. Fu adibita a carcere e successivamente fu sede della “Guardia Civica” per poi restare a lungo inutilizzato. Attualmente è sede di attività culturali ed espositive temporanee.
  •  Museo villa Puccini (si trova nella frazione Torre del Lago Puccini nell’omonimo viale al numero 265) che raccoglie testimonianze della vita del maestro Puccini (1858/1924) e che qui visse e compose molte delle sue opere. Nella prima sale si trovano il pianoforte e il tavolo da lavoro e molti altri oggetti personali mentre nella stanza adiacente ci sono molti manoscritti, documenti e fotografie. Un’altra stanza raccoglie i trofei di caccia ed infine nella cappella si trova la tomba del maestro e dei suo famigliari. Per maggiori informazioni contattare lo 0584/341445.
Viareggio, Versilia
Viareggio, Versilia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: