Basilea: Cosa Vedere in un Weekend Indimenticabile

Basilea cosa vedere in un weekend? Questa cittadina svizzera merita davvero una visita in quando è un vero e proprio gioiello!

Basilea si trova sul fiume Reno nella parte nord ovest della Svizzera di cui è considerata capitale e non è lontana dai confini con la Francia e la Germania.E lo sapevi che Basilea è sede della più antica università svizzere?

Il Momento Giusto per Visitare Basilea

Il momento migliore (in alternativa a quello natalizio) per visitare Basilea è durante il Carnevale. Il carnevale di Basilea è talmente bello che dal 2017 è diventato Patrimonio Immateriale dell’Unesco. La festa inizia alle 4 di mattina del lunedì successivo al mercoledì delle ceneri per proseguire fino al giovedì successivo sempre alle 4 di mattina. Ed è così che la città si trasforma in un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto.

Basilea cosa vedere in 1 weekend

1° Giorno: Shopping e Musei

La mia visita inizia dalla Munsterplatz che è la piazza della Cattedrale (duomo) che ora è protestante mentre in passato era cattolica. La cattedrale ossia il Duomo fu ultimato intorno al 1500 in chiaro stile gotico e romanico, costruita in arenaria rossa e svetta sulla città come a volerla proteggere.

Se un appassionato di panorami dall’alto? Allora ho 2 cose che fanno per te!

Alle spalle della cattedrale si trova la Pfalz che è una magnifica terrazza tutta nel verde e da cui si può avere una stupenda visuale sul Reno ma anche sulla città con lo sguardo che spazia fino al triplice confine.

E, ancora, nei pressi la Martinsturm che è una torre della Cattedrale da cui si può godere un panorama sulla piazza eccezionale.

shopping a Basilea

Se, al contrario, adori un po’ di shopping e vita mondana allora, anche in questo caso, ho quello che fa al caso tuo!

Dall’altra parte del Reno, nel quartiere Kleinbasel, se in passato era considerata la “Basilea Minore” ora è una zona amata sia dai turisti sia dai locali. È famosa sia per le boutique sia per i ristoranti che offrono una cucina internazionale e non potrai non fare una passeggiata lungo la Rheingasse e lungo questa arteria ti sentirai quasi come a casa…

E in questo modo, forse, un po’ diverso dal solito ho passato la mia prima mezza giornata.

Pomeriggio

Il pomeriggio lo dedico alla visita di qualche museo. A Basilea ve ne sono una quarantina quindi non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Per questa volta mi dedico al Kunstmuseum (Il museo d’arte) in cui ci sono opere di Rembrandt, Cezanne, Van Gogh, Picasso. Per maggiori informazioni clicca qui https://kunstmuseumbasel.ch/

Quindi mi dirigo verso il Hoosesaggmuseum che è il museo più piccolo della città nel senso che gli oggetti che si trovano qua sono talmente piccoli che ci stanno in una tasca dei pantaloni. Per maggiori informazioni clicca qui https://www.atlasobscura.com/places/hoosesagg-museum-pants-pocket-museum

E per oggi è tutto anche se rientrando in albergo percorro il centro con i suoi negozi di antiquariato e le gallerie d’arte che sono una vera e propria meraviglia per gli occhi.

2° Giorno: Passeggiata nel Centro di Basilea

Si parte dalla Spalentor che è una delle tre porte cittadine della cinta muraria che risale al 1400. E da qua passavano anche i contadini che venivano dall’Alsazia e che erano devoti alla Madonna posta sopra il varco.

I residenti sono per lo più protestanti e, quindi, questa Madonna è una delle poche che si possono ammirare.

Prendo poi la Spalengrasse ricca di botteghe e fontane. Anzi sembra (per lo meno così mi ha detto un bottegaio che si era affacciato sulla porta del suo negozio al mio passaggio con il mio cane che sembrava assetato) che a Basilea ci siano oltre 300 fontane di acqua potabile.

Una pausa per mettere qualcosa sotto i denti è d’obbligo.

Spalentor a Basilea

Dopo mangiato mi dirigo verso la Piazza del Mercato che è il cuore di Basilea e in questo luogo visse fino alla morte nel 1536 Erasmo da Rotterdam le cui spoglie si trovano nel Duomo cittadino.

Pomeriggio

Al pomeriggio mi dirigo verso il Palazzo del Municipio che è sede del Governo Cittadino e del Parlamento. E’ facilmente riconoscibile sia grazie alla torre davvero imponente sia alle pitture trompe l’oeil. Qui è conservato il “Libro dei Desideri” in cui chiunque può scrivere un suo pensiero. All’interno del palazzo si trova la sala dedicata alle celebrità locali e, attualmente, quello che va più di modo è il tennista Federer.

E adesso non posso fare altro che dirigermi verso l’albergo per preparare la valigia che è quasi ora di rientrare a casa.

Come Arrivare a Basilea

Se abiti nel nord Italia sicuramente fai prima con la macchina oppure in alternativa con il treno se, invece, risiedi al centro o al sud l’ideale è l’aereo (l’aeroporto si trova in territorio francese) poi per raggiungere il centro di Basilea c’è il bus della linea 50 per la stazione centrale. 

Una curiosità l’aeroporto di Basilea-Mulhouse-Friburgo è l’unico aeroporto al mondo tri-nazionale.

Come Muoversi per Basilea

Il sistema di trasporti pubblico di Basilea è davvero ben organizzato, efficiente e capillare quindi te lo consiglio. Per ulteriori informazioni, visita qui.

tram a basilea

Documenti Necessari per Visitare la Svizzera

Per entrare in Svizzera e, quindi, a Basilea serve la carta d’identità in corso di validità e se si va in auto servono gli stessi documenti che sono necessari in Italia che ovviamente non devono essere scaduti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.