10 cose strane in Australia che ti sorprenderanno

A quasi 24 ore di volo dall’Italia si trova l’Australia, un’isola che copre la stessa distanza che c’è da Lisbona a Mosca. Un Paese a dir poco unico, a cominciare dalla flora e la fauna fino al suo slang particolare. Se ti sei mai chiesto quanto sia diverso questo lato del mondo rispetto all’Italia.. beh, … Continua

10 cose imperdibili da fare a Melbourne

Melbourne è una meta da non perdere durante un viaggio in Australia. Con la sua atmosfera europea, le aree verdi, i quartieri tipici e le strade tappezzate di street art mi ha conquistata sin dal primo istante. Per questo motivo, chiamo Melbourne “casa” da ormai 7 anni. Dopo tanto tempo passato nella capitale del Victoria, … Continua

Viaggiare in Australia consigli

L’Australia rappresenta una destinazione da sogno per molti, forse per il mistero che avvolge una terra così lontana dalla nostra, forse per i meravigliosi panorami indimenticabili. Ma proprio perché è così lontana, prima di raggiungerla è importante informarsi a dovere su tutto ciò che può rendere difficoltoso il viaggio, su quello che serve per accedere … Continua

L’Outback e la sua cucina -Viaggio in Australia

Cari Aussie lovers, rieccoci qua! Oggi vorrei parlare di un argomento molto particolare e spesso sconosciuto: l’immenso deserto o meglio “Outback” e la cucina. Ebbene sì, questi due si sposano benissimo insieme e ora vi mostrerò in che modo. Cos’è l’Outback Iniziamo a dire che Il termine Outback si riferisce alle semi-desertiche e più remote … Continua

Australia on the road: alla scoperta della costa occidentale

Partire per un lungo viaggio in Australia on the road é sempre stato nella mia bucket list, sin da quando, tre anni fa, atterrai in questo meraviglioso Paese grazie al Working Holiday Visa. Da allora tutti hanno sempre continuato a ripetermi la stessa cosa: “Vai in Western Australia, è li che si nasconde l’Australia più … Continua

Kalbarri national park

In camper nel Kalbarri National Park, Australia Occidentale

Una delle regioni più remote del pianeta e allo stesso tempo una delle zone dell’Australia occidentale più drammatiche e affascinanti. Stiamo parlando di Kalbarri.

Quando si arriva in questa località dell’Australia occidentale, si ha come la sensazione di entrare in un oasi deserta, un paese con qualche casa, un supermercato, un distributore di benzina e poco altro. Eppure a Kalbarri, abbiamo trovato alcune tra le spiagge più belle dell’Australia e una costa tra le più drammatiche e spettacolari del Western Australia. Ma anche canyons mozzafiato, escursioni in zone deserte e la famosa “finestra naturale” il tutto all’interno del Kalbarri National Park.

Per gli amanti della natura, delle zone remote, poco popolate e per chi e alla ricerca di pace e relax, Kalbarri è una meta imperdibile in un viaggio in Australia occidentale.

Come arrivare a Kalbarri

Kalbarri è una zona remota ed arrivarci da Perth in auto richiede circa 6 ore non stop. L’autostrada è gratuita e poco battuta, anche se durante le vacanze scolastiche c’è il rischio di trovarla più trafficata. Durante la tratta si attraversano altri centri abitati ma più si va verso nord e più le distanze tra un paese all’altro aumentano fino ad arrivare anche a 80-90 km.

Un altro modo per arrivare a Kalbarri è con voli charter da Perth ma potrebbero risultare costosi. Oppure con un bus pubblico della linea Transwa: prenotate con qualche giorno d’anticipo per assicurarvi un posto.

Sicuramente il mezzo più economico e pratico è l’auto o ancora meglio il camper: noleggiando un camper a Perth vi permette di muovervi in autonomia e di appoggiarvi ai campeggi ben attrezzati di Kalbarri e quelli che si trovano lungo la strada.

Inoltre arrivando in camper, passerete di fianco anche il Pink lake, che come potete vedere nel video che segue, è una delle meraviglie dell’Australia occidentale, se non ti tutta l’Oceania.

Dove dormire

A Kalbarri ci sono diverse opzioni: se arrivate con camper o avete una tenda, in città ci sono due campeggi molto grandi e ben organizzati. Noi siamo stati al Anchorage Caravan Park che si trova in posizione centrale, ben servito e con ottimi servizi. C’è anche una piscina e zona barbecue.

In città c’è anche un hotel, B&B e stanze in affitto che potete trovare qui > Alloggio a Kalbarri

Quando andare

I periodi più caldi, ovvero quando le temperature possono arrivare anche 40 gradi, sono tra gennaio e marzo. Però  questo è anche il periodo più tranquillo dell’anno perché molti australiani, per evitare appunto il caldo, si spostano nelle zone a sud del Western Australia. Durante il nostro viaggio alla fine di gennaio non abbiamo trovato giornate troppo calde, per cui va un po’ anche a fortuna.

Cosa vedere

Indubbiamente il Kalbarri National park: al suo interno troverete canyons, sentieri lungo il fiume e molto altro. Da non perdere il Z Bend e il famoso “Nature’s Window” la finestra sul canyon, all’interno del parco. Sulla costa invece da vedere il Eagle Gorge, il Mushroom Rock Red Bluff e il Pot Alley: natura allo stato puro e paesaggi incredibilmente spettacolari.

L’ingresso al parco costa 13 dollari per auto, e il pass si acquista sulla strada che porta al parco (c’è un ufficio con rivenditore automatico di pass).

Il parco si trova a circa mezz’ora d’auto dalla città di Kalbarri: è vietato passarci la notte, (in tenda o altro) e il mio consiglio è quello di visitarlo di mattina (molto) presto per evitare il caldo cocente delle ore centrali della giornata. All’interno del parco ci sono diverse zone attrezzate per il picnic per cui portatevi pure il pranzo al sacco (non ci sono ristoranti o bar).

Kalbarri è molto bella se siete amanti della natura, perché ha poco altro da offrire. L’atmosfera che si respira in città è molto rilassata, quasi surreale.

Kalbarri national park

Costi

Come in tutta l’Australia, i costi maggiori sono quelli legati al cibo: se mangiate ogni giorno al ristorante, mettete in preventivo di spendere almeno 40 o 50 dollari a testa al giorno. Se invece optate per il campeggio, i prezzi del supermercato sono standard e trovate di tutto anche al supermercato di Kalbarri.

I campeggi si aggirano sui 35 dollari al giorno per piazzola con attacco elettrico e acqua, più 12 dollari a persona. Questi sono prezzi di alta stagione che si dimezzano in periodi di calma.

Il costo della benzina è incredibilmente basso, sopratutto se paragonato ai prezzi italiani: si aggira circa sugli 80 centesimi (euro) al litro ma può variare in zone remote. Ricordatevi di avere sempre gasolio a sufficienza per i tratti desertici, cosa banale ma davvero i distributori non sono ovunque come in Europa.

Affittare un camper

Perth è la città dove affittare i camper. In base a quello che uno cerca e da quanto è disposto a spendere, si trova di tutto da van molto semplice con un materasso nel retro, a jeep con tenda sul tetto a camper che sono delle vere e proprie case viaggianti. Scriveremo un post riguardo ai costi dei camper e cosa scegliere, ma meno di 80 dollari al giorno è impossibile trovare.

In conclusione

Kalbarri è un posto da vedere se siete già in Australia occidentale. Mettete in preventivo di spenderci almeno tre o quattro giorni, ma anche di più se volete fare diverse escursioni tra i canyons o lungo la costa. L’ideale sarebbe trascorrervi almeno 7 giorni. Per qualsiasi consiglio o richiesta lasciate un commento e sarò lieto di rispondervi.

Il nostro video

Abrolhos Islands, Australia: come e perchè visitarle

Avete presente quelle isole deserte che si vedono di solito nei film, dove non c’è anima viva ma solo spiagge di sabbia bianca, mare cristallino e qualche palma?

Beh, su una di queste isole ci siamo stati veramente durante il nostro viaggio in Australia occidentale e si chiamano Abrolhos islands. In realtà non si tratta solo di un’isola, ma di un arcipelago di isole, anche se l’unica visitabile è quella dove siamo stati noi che prende il nome di West Wallabi Island.

Dove si trovano le Abrolhos Islands?

Si trovano a circa 80 km dalla costa dell’Australia occidentale. Sono isole praticamente deserte, a parte una di queste dove vivono dei pescatori locali.

Come ci si arriva?

In aereo da Kalbarri con Kalbarri scenic flight. Oppure con tour organizzati di 5-6 giorni in barca, ma questi tour sono solo in certi periodi dell’anno e spesso vengono associati alla pesca sportiva.

Non ci sono altri metodi o mezzi per raggiungere queste isole, per cui date un’occhiata al sito Kalbarri scenic flight per trovare eventuali offerte e la soluzione più adatta per voi.

I voli per l’isola sono giornalieri ma dipende anche dal periodo dell’anno e dal meteo. Il volo dura circa un’ora e in base al pacchetto scelto si sorvola anche il bellissimo (e fotogenico) Pink Lake (lo vedrete nel video qui sotto).

I velivoli usati per questa tratta sono da 10 posti circa e il più fortunato del gruppo avrà la possibilità di sedersi di fianco al pilota, un co-pilota se vogliamo metterla così, e godersi una visuale ancora più ampia del volo.

Cosa comprende il tour oltre al volo?

Il biglietto del volo comprende anche un pranzo al sacco sulla spiaggia consumato su dei tavoli fissi al riparo dal sole.

Inoltre è incluso nel prezzo anche l’attrezzatura per fare snorkeling.  Il pilota vi farà anche conoscere la storia della nave Batavia e la sua leggenda.

Per chi lo vorrà, nel prezzo del tour è compreso anche una passeggiata di circa 30 minuti per l’isola dove il pilota vi mostrerà dove vivono i wallaby (canguri locali molto più piccoli di quelli che conosciamo in Europa) e il nido dell’aquila Ospray.

Sull’isola non c’è nulla, per cui portatevi acqua (tanta), crema solare (fattore di protezione alto), cappelli, ecc..

C’è anche un piccolo bagno sull’isola, ovviamente naturale ma utile in caso di bisogno.

Perché vale la pena andare su queste isole?

Come già detto prima, si tratta di isole paradisiache, ma il punto forte di un tour qui è che davvero si ha la sensazione di trovarsi naufraghi su di un’isola deserta.

Lo snorkeling è davvero spettacolare: i coralli sono talmente colorati e vividi da sembrare quasi finiti. A parte l’acqua gelida, oltre ai coralli, si vedono molti pesci anche di grosse dimensioni.

Il video

Per rendere meglio l’idea di come siano effettivamente queste isole, abbiamo preparato un vlog di circa 7 minuti dove vedrete con i vostri occhi la bellezza di questo luogo.

Buona visione.