Se avete occasione di dedicare un weekend a Norimberga, non ve ne pentirete! Lo dico con cognizione di causa, dopo avervi trascorso due giorni e mezzo. In ogni caso se siete qui anche solo di passaggio, magari per un bell’on the road in Baviera, ritagliatevi 24 ore per respirare l’atmosfera che si vive nel cuore di Norimberga, la sua Altstadt, ovvero la città vecchia!

PARTENZA DALLA STAZIONE, ANZI DAL DB MUSEUM

Prendendo come punto di riferimento la stazione centrale dei treni, appena fuori le mura, vi consiglio di iniziare il  vostro itinerario spingendovi poco più a ovest. La prima cosa che vi consiglio di visitare è, infatti, il Deutsche Bahn Museum, raggiungibile anche a piedi dalla stazione in 7-8 minuti.

ITINERARIO A PIEDI NELL'ALTSTADT DI NORIMBERGA

Noi abbiamo deciso di venire qui principalmente per i bambini e per la sua area apposita, Kibala. In realtà, abbiamo scoperto che è godibilissimo in ogni sua parte, interattivo e stimolante, sia per i grandi che per i più piccini.

Dovete sapere che proprio in questa città fu inaugurata la prima linea ferroviaria della Germania, da Norimberga a Furth. Per cui qui si rintracciano le origini e lo sviluppo del sistema ferroviario dell’intera nazione.

Vi sono carrozze a dimensione naturale da provare, migliaia di modellini, alcuni da azionare e in una stanza persino la ricostruzione dell’intero impianto ferroviario cittadino. Viene messo in funzione a determinati orari, potete chiedere al personale di sala presente, per la gioia di grandi e piccini. Senza accorgervene potreste anche finire nelle sale dell’interconnesso Museo della Comunicazione, anche questo molto interessante e interattivo.

IL PITTORESCO QUARTIERE DI HANDWERKEHOF

A questo punto è l’ora di entrare nella mura dalla parte  del pittoresco quartiere di Handwerkehof. Si tratta di un quartiere medievale, bombardatO durante la seconda guerra mondiale come tutta Norimberga, e poi abilmente ricostruito. La sua torre cilindrica, le sue case a graticcio e i suoi locali con tavoli all’aperto sono irresistibili. Vi consiglio di procedere a passo svelto, però…

LA HAUPTMARKT, PIAZZA DEL MERCATO

Infatti, se avrete calcolato bene i tempi, arriverete nella piazza del mercato, la Hauptmarkt, in tempo per vedere l’orologio della facciata della Frauenkirche animarsi con le figurine dei 7 Principi elettori che girano intorno a Carlo IV. Tutto ciò a mezzogiorno in punto.

Dopo questo spettacolo non trascurate di fare un giro tra le bancarelle, se presenti. Il mercato più famoso è il magnifico mercatino di Natale, ma qui si svolge anche il settimanale mercato cittadino. In aprile, poi, noi abbiamo trovato anche il mercatino Pasquale.

Prima di pensare al cibo non dimenticate di ammirare la  la Schonen Brunnen, Fontana Bella. Con la sua altezza e la sua preziosità di colori e dorature, non potrete fare a meno di notarla. Non dimenticate di girare l’anello d’oro appeso sul lato Sud Ovest dell’inferriata: si dice porti fortuna.

ITINERARIO A PIEDI NELL'ALTSTADT DI NORIMBERGA

DOVE MANGIARE LA CELEBRE SALSICCIA DI NORIMBERGA

A questo punto vi sarete davvero meritati un panino take away con la celebre bratwurst di Norimberga. Lo troverete d’autore a pochi passi dalla piazza del Mercato, proseguendo verso la chiesa di San Sebaldo alla Bratwurstehausle. Qui vi consiglio anche l’ottimo servizio ai tavoli per l’ora di cena.

IL KAISERBURG, LA FORTEZZA IMPERIALE

Una volta ristorati, sarete pronti per procedere in salita verso il Castello, o meglio, la Fortezza Imperiale chiamata in loco Kaiserburg. Merita giungere qui già solo per il panorama che si gode dalle mura della fortezza su tutta l’Altstadt. In primavera, poi, lo spettacolo delle mura e delle torri del castello circondate dai tanti alberi in fiore è eccezionale.

La fortezza si può visitare al suo interno e ve lo consiglio perchè, in particolare il museo del tesoro e delle armature, vi consentiranno di cogliere la ricchezza e lo splendore di questa capitale ufficiosa del Sacro Romano Impero. Di notevole impatto il Salone Imperiale, che incontrerete appena iniziata la visita. Ma la cosa che ho amato di più è stata la splendida Cappella doppia. Con linee pulite e austere, la sua suddivisione su due piani ben rappresenta il distacco che separava gli abitanti comuni, che entravano dall’esterno al piano inferiore, e i nobili. Questi ultimi accedevano direttamente dall’interno della fortezza al piano superiore. Infine, c’è la sala del pozzo profondo, ma prestate molta attenzione agli orari della visita guidata perchè non si può accedere autonomamente quando si vuole.

A PASSEGGIO TRA TIERGARTNERTO PLATZ E ALBRECTH DURER STRASSE

Scendendo dal castello verso la Casa di Durer vi sorprenderà la Tiergartnerto Platz, di una bellezza inaspettata (foto di apertura). Con le sue case a graticcio, il suo pozzo e le mura della città sullo sfondo, vi catapulterà ancora nel Medioevo.

Qui intorno troverete anche un posticino molto interessante. Si tratta del Hausbrauerei Altstadthof, in Bergsstrasse 19, un birrificio 100% ecologico che produce la tradizionale birra rossa di Norimberga (da provare e davvero notevole, per la cronaca!). Per gli appassionati del genere, qui si distilla anche il wiskey. Si dice che il loro Ayrer’s Organic Single Malt Whisky sia uno dei migliori in tutta la Germania.

Dopo esservi così ristorati, sarete pronti per una visita alla vicina casa di Albrecht Durer: meta ideale per gli amanti dell’arte. Durer è uno dei più celebri artisti del Rinascimento tedesco, pittore, incisore e teorico davvero eminente.

IL MUSEO DEL GIOCATTOLO, SPIELZEUGMUSEUM

In alternativa, proseguendo per Albrecht Durer Strasse e poi Karl Strasse raggiungerete il Museo del giocattolo. Norimberga ha la tradizione di essere la città del giocattolo fin dal Medioevo. Qui si tiene anche una celebre fiera annuale del giocattolo. L’esposizione del museo conta tre piani e 1.400 metri quadri. Ce n’è per far tornare bambini diverse generazioni di adulti. I nostalgici di Barbie, Lego e Playmobil si commuoveranno subito al terzo piano (da cui parte la visita). Anche le case delle bambole, ricchissime di arredi lussuosi, i trenini e miriadi di bambole e bambolotti non vi lasceranno indifferenti. Per i bimbi segnaliamo anche un’area giochi libera, sempre al terzo piano.

ITINERARIO A PIEDI NELL'ALTSTADT DI NORIMBERGA

ITINERARIO A PIEDI NELL'ALTSTADT DI NORIMBERGA

ITINERARIO A PIEDI NELL'ALTSTADT DI NORIMBERGA

 LA NURNBERG CARD PER SCOPRIRE L’ALTSTADT DI NORIMBERGA

Tutte le attrazioni che vi ho consigliato di visitare in questo post sono comprese nella Nurnberg card,  dal DB Museum  alla Fortezza, fino alla Casa di Durer e il Museo del Giocattolo. Si tratta di una carta che dà diritto all’accesso gratuito su tutti i mezzi pubblici cittadini della rete urbana Nurnmberg/Furth/Stein, nonché comprende l’ingresso a tutte le attrazioni cittadine per due giorni. Il costo della card è di 28 € per un adulto e 6 € per i bambini tra i 6 e gli 11 anni. Per ogni maggiore informazione vi rimando alla pagina della Nurnberg card in italiano.

La Nurnberg card vi dà accesso anche alla Norimberga sotterranea: io ho scoperto proprio così la sua esistenza! Purtroppo noi abbiamo scoperto troppo tardi che c’era anche questa possibilità di visita, ma potendo, non mi perderei per niente al mondo un giro tra le prigioni sotterranee e i bunker d’arte della II guerra mondiale.

Dopo quest’ultimo museo, potete concedervi ancora un giro in Weißgerbergasse, pittoresca via delle botteghe artigiane. Poi, tornando verso la stazione, non perdete la magnifica vista da uno dei ponti che attraversano il fiume Pegnitz, e magari attraversate la micro isola formata da “Trodelmarkt”.

LA VIA DEI DIRITTI UMANI E IL MUSEO NAZIONALE GERMANICO

A questo punto, tenendovi leggermente più a Ovest del quartiere di Handwerkehof, arriverete all’ultimo punto di interesse del nostro itinerario. Dapprima attraverserete la Via dei Diritti Umani: un tributo che la città ha voluto rendere a tutti quei popoli i cui diritti sono stati violati.

Si tratta di ventisette pilastri di cemento con incisi articoli tratti dalla Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo, scritti in tedesco e nella lingua di ciascuno dei Paesi violati. L’ultimo pilastro, poi, simboleggia quei Paesi non citati individualmente.

ITINERARIO A PIEDI NELL'ALTSTADT DI NORIMBERGA

Proprio qui sorge anche il Museo nazionale germanico, un’attrazione che vi consiglio se siete appassionati di arte o se volete approfondire il contesto storico artistico della città. Anche qui potrete entrare gratuitamente con la Nurnberg card.

NORIMBERGA OLTRE L’ALTSTADT

Ben presto giungerete alle mura e potrete dirigervi verso la stazione. Il nostro giro dell’affascinante Norimberga termina qui. Ma ricordate che, se avete più tempo da dedicare a questa affascinante città, le cose da vedere non mancano anche al di fuori delle mura. Sicuramente potrebbe essere interessante una visita al Centro di Commemorazione dei processi di Norimberga.

Potete trovare utili informazioni sul sito dell’ente del turismo cittadino. In questo articolo, invece, vi parliamo del Centro delle adunate naziste e del Centro di Documentazione del partito nazional-socialista.

Un mio ultimo prezioso suggerimento, se viaggiate con bambini, è di non perdere il Playmobil Fun Park. Un parco dedicato interamente al Playmobil, dai giochi esterni che riproducono il Playmobil su scala gigante all’area interna dove si può giocare con ogni pezzo esistente di questo storico gioco! Qui più che alle attrazioni meccaniche e alle code lo spazio è lasciato tutto alla fantasia dei vostri piccoli viaggiatori!

In collaborazione con Tourismus Nuernberg

A proposito dell'autore

piccoligrandiviaggiatori

Mi chiamo Elisa Scuto, sono cresciuta a Imperia e vi ho fatto ritorno dopo aver vissuto a Milano, Londra, Roma e Lucca! Travelblogger per necessità, se non viaggio mi manca l’aria! Mi piace leggere di viaggi, programmarli, farli e poi raccontarli e riviverli sul blog.  Credo che “il viaggio” non sia un’esperienza limitata al periodo in cui si è via, ma molto più duratura nel tempo. Piccoligrandiviaggiatori.com é il mio family travel blog, nato a dicembre 2016. Racconta i viaggi fatti da me, Laura e papà. La mia missione?! Incoraggiare i genitori a non mettere da parte la loro passione per i viaggi, ma anzi trasmetterla ai loro bambini…E non è mai troppo presto per farlo!

4 Risposte

  1. adami giancarlo di livorno

    NOI CI SIAMO STATI PIÙ VOLTE. C’È UN BEL PARCO CON TANTE ANATRE, LAGHETTI DOVE LA DOMENICA FANNO GARE CON MINI MOTOSCAFI, UNA AREA SOSTA GRATIS E LA CITTÀ VA VISITATA CON CALMA DALLA PIAZZA DELL’OROLOGIO, DOVE A PRANZO CI SONO RISTORANTI, STANDS E UN TRENINO CHE FA IL GIRO FUORI LE MURA IL CASTELLO VA VISITATO. IL RESTO SCOPRITELO DA SOLI

    Rispondi
  2. Katja

    Norimberga mi attira tantissimo e anche se ho visitato spesso la Germania, questa è una città che devo ancora visitare! E l’artista Albrecht Dürer è tra i miei artisti preferiti!

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: