Lasciato Orbetello e le sue meraviglie, la nostra seconda tappa di #Siciliaontheroad ci ha portati nella capitale, più precisamente al Quadraro, un quartiere nella zona sud di Roma, distante quanto basta dal centro sia per poterci arrivare in poco tempo con i mezzi, che per riuscire ad avere una sua identità ben definita. Per noi questo quartiere si è rivelato una vera scoperta e ci ha offerto un ventaglio molto vasto di attività dallo storico, artistico e culturale al moderno passando dall’ecoturismo e dalle esperienze enogastronomiche.

Quartieri Romani: il Quadraro e i suoi dintorni

Quartiere storico, il Quadraro negli anni della seconda guerra mondiale, veniva chiamato dai tedeschi “nido di vespe” per la fitta rete antifascista che brulicava per le strade. Nel 1944 la resistenza venne smantellata e più di 900 uomini vennero deportati, solo la metà fecero ritorno. Questo tragico evento, che viene ricordato come il “Rastrellamento del Quadraro”, è ancora presente nella mente e nell’animo di chi ci vive ed è valso la Medaglia d’oro al merito civile conferita nel 2004.

Quartieri Romani: il Quadraro e i suoi dintorni

Oggi il Quadraro, dopo un periodo di degrado e di urbanizzazione incontrollata, sta vivendo un periodo di rinascita e riqualificazione, grazie soprattutto alla volontà, al desiderio e all’impegno degli abitanti nel ridare vita e valore a quello che viene definito un “paese nella città”.

Supportati e consigliati da Paolo Martini del B&B Martini Bed, abbiamo conosciuto una parte di Roma meno nota ma altrettanto ricca e stimolante quanto i punti di interesse più rinomati della città. Cicloturismo, street art, turismo e vita low cost, sono solo alcune delle opportunità offerte al Quadraro che abbiamo avuto il piacere di sperimentare.

In bicicletta nel Parco dell’Appia Antica

Uscendo dal Quadraro, attraversando il Parco di Tor Fiscale delimitato dagli imponenti e suggestivi Acquedotti Claudio e Felice, si raggiunge facilmente in bicicletta il parco dell’Appia Antica, una distesa sconfinata di verde attraversata dalla Regina Viarum.

L’antichissima strada dal centro di Roma arriva ora fino ai Colli Albani e mantiene l’aspetto originario con il basolato e i crepidini (marciapiedi romani). Un percorso archeologico dove si possono ammirare resti di monumenti funerari, torri e lapidi. Di particolare interesse sono la Valle di Caffarella, la villa e il circo di Massenzio, la villa dei Quintili, la tomba di Cecilia Metella e le Catacombe ebraiche.

Oltre ai monumenti e ai bellissimi scorci naturali, sull’Appia Antica sono presenti diversi punti di ristoro, noi ci siamo fermati presso Il Baretto – Appia Antica Caffe il cui giardino sembra una piccola oasi di pace e tranquillità, l’ideale per uno spuntino dolce o salato e magari per sfogliare un buon libro prima di riprendere la pedalata!

Quartieri Romani: il Quadraro e i suoi dintorni

Le biciclette si possono affittare a prezzi lowcost da Gazebike, una giovane realtà molto impegnata nella riqualificazione del quartiere, nella promozione del cicloturismo e nell’organizzazione di diversi tour alla scoperta dei dintorni tra cui il Parco dell’Appia Antica e MURo, Museo di Urban Art di Roma, altro elemento di spicco del Quadraro.

MURo è un progetto giovane e brillante, una preziosa raccolta di murales realizzata da artisti di tutto il mondo solidali ai cittadini nel desiderio di far rivivere questo quartiere poco distante da Cinecittà e che negli anni ’50 e ’60 era frequentato dai personaggi del mondo cinematografico come Alberto Sordi, Monica Vitti e Marcello Mastroianni.

Una visita a MURo significa ammirare le opere di artisti del calibro di Diavù, Ron English, Lucamelonte e altri, ma significa anche girare per le strade tranquille del quartiere e immergersi in un’antica romanità popolare che sopravvive alla grande città. Il Museo è visitabile sempre e liberamente. Per maggiori informazioni: MUR0.

Tra le realtà maggiormente impegnate nella riqualifica del quartiere c’è il B&B Martini Bed di Paolo Martini i cui valori legati all’ecoturismo e ad uno stile di vita consapevole e rispettoso dell’ambiente e del territorio, li abbiamo fortemente percepiti sia nella modalità di organizzare la struttura con prodotti per la colazione a km 0, promozione dell’uso della bicicletta e utilizzo di prodotti ecologici per la pulizia e per l’igiene personale, che nella capacità di Paolo di accogliere i clienti, di farli sentire a proprio agio e di fornire un sincero supporto per una permanenza di qualità nella capitale. Da pochi giorni il B&B ha ottenuto l’importante riconoscimento di Bikehotel del circuito BikeItalia e il certificato di Eccellenza di Tripadvisor per l’anno 2015.

Dobbiamo a lui e al tempo che abbiamo piacevolmente passato insieme, la ricchezza dell’esperienza che abbiamo vissuto. Altrettanto ottimi sono stati i consigli sulla Roma low cost per la cena e per lo shopping che si possono trovare anche sul sito: lowcostrome.martinibed.com.

 

Per maggiori informazioni sulla storia del quartiere e sulle sue iniziative: ilquadraro.it

Per seguire il nostro viaggio: #siciliaontheroad @nonsoloturisti  @thereallifelive 

A proposito dell'autore

Life Live

In giro per il mondo alla scoperta del nostro magnifico Pianeta. Viaggi, esperienze, pensieri, emozioni e frammenti di Vita. Viaggiare facendovi viaggiare, dare valore a ciò che di bello che c’è nel mondo, vivere esperienze “reali”, autentiche al di là dei canali turistici di massa.

Post correlati

2 Risposte

  1. Paolo Martini

    Sono molto contento che vi sia piaciuto così tanto stare qui al Quadraro e sono altrettanto contento che abbiate gradito il soggiorno al Martini Bed, grazie per aver seguito i nostri consigli e per il bell’articolo che avete scritto. Buon Viaggio.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: